Copulette di Ozieri dolci alle mandorle veloci

Copulette di Ozieri dolci alle mandorle, pastittus, dolci facili e veloci da realizzare, con glassa allo zucchero, dolci della sposa e delle feste.

Copulette di Ozieri dolci alle mandorle veloci

La ricetta delle copulette di Ozieri originale mi è stata data da una utente di Ozieri sulla mia pagina Facebook, mi ha fornito le indicazioni degli ingredienti del ripieno che ho elaborato basandomi su una ricetta che mi ha passato anni fa un’amica ovvero questa qui, è molto semplice, più di quanto si possa pensare ed il risultato è davvero delizioso, sono i tipici dolcetti che si offrono in occasione dei matrimoni e anche delle feste.

Le copulette di Ozieri sono ottimi anche da regalare a Natale, di sicuro farete bella figura, non sono difficili, la glassatura allo zucchero è veloce, quindi, non avete niente di cui preoccuparvi, la base è una sottile sfoglia da fare con lo strutto, il burro non va bene perchè devono restare bianchi.

Seguitemi in cucina oggi ci sono le copulette di Ozieri!

Cupolette di Ozieri dolci alle mandorle veloci vickyart arte in cucina Cupolette di Ozieri dolci alle mandorle veloci vickyart arte in cucina

Copulette di Ozieri dolci alle mandorle veloci

QUI ALTRE RICETTE

Segui le ricette di Arte in Cucina anche su Telegram sul canale telegram.me/arteincucina

QUI SE VUOI SEGUIRMI SULLA PAGINA FACEBOOK

Ingredienti:

  • 125 g di farina di semola fine o per dolci
  • 50 ml di acqua circa
  • 25 g di strutto oppure olio di oliva
  • 1 pizzico di sale
  • Per il ripieno:
  • 200 g di mandorle
  • 100 g di zucchero
  • 1 albume
  • 2 mandorle amare o gocce di mandorle amare
  • Buccia di limone grattugiata
  • 150 g di zucchero a velo
  • 1 albume
  • Aroma di mandorla amara

Procedimento:

  1. QUI VIDEO RICETTA
  2. Il ripieno è sufficiente per realizzare 5-6 dolci piuttosto grandi con queste formine, le dosi della sfoglia sono un po’ eccessive, una volta stesa sottilissima si riescono a ricavare tantissimi dolcetti, il mio consiglio è di dimezzare la dose, lasciando invariata quella del ripieno, se non basta ne fate un’altra, tanto è velocissima.
  3. La sfoglia di questo dolce è senza zucchero, deve essere stesa sottilissima, il più che potete, con la macchinetta arrivate a 8.
  4. Preparate l’impasto base ovvero la pasta violada: sciogliete lo strutto a bagnomaria.
  5. Versate la farina in una ciotola, aggiungete lo zucchero e lo strutto, lavorate l’impasto fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo, chiudetelo in una pellicola e lasciate riposare 30 minuti a temperatura ambiente.
  6. Preparate il ripieno:
  7. Tostate leggermente le mandorle, non fatele scurire, poi tritatele finemente, meglio se usate l’apposito macinino e non un robot a lame.
  8. Aggiungete lo zucchero, la buccia di limone grattugiata e l’albume, amalgamate per bene, aggiungete qualche goccia di mandorle amara, poi l’albume, in genere va montato io preferisco metterlo al naturale.
  9. Prendete la sfoglia e stendetela in modo piuttosto sottile, 1-2 mm, si rompe difficilmente, ricavate la base, se avete delle formine come le mie, ritagliate dei rettangoli e poi li sistemate nelle formine eliminando l’eccesso.
  10. Se non avete le formine, ritagliate con un bicchiere.
  11. Le copulette in genere sono aperte sopra, mente alcuni le preparano anche con la copertura di pasta violada.
  12. Farcite con il ripieno e infornate, cuocete per 30 minuti, nel forno già caldo, a 180°
  13. Sfornate e lasciate raffreddare per bene.
  14. Preparate la cappa di copertura, versate in un mixer l’albume, lo zucchero e l’aroma in alternativa succo di limone e frullate alla massima velocità finchè non otterrete la glassa, liscia e bianca.
  15. Se fosse troppo densa allungate con succo di limone, in caso contrario, restringete con altro zucchero a velo.
  16. Io ho ricoperto i dolci due volte rifacendo la glassa, la dose è per circa 6-7 dolci, se volete la doppia copertura, quindi molto bianca, raddoppiate la dose.
  17. La glassa è veloce da fare magari una volta asciutti vi regolate se ripetere l’operazione oppure no.
  18. Lasciate asciugare per bene.
  19. Bon appétit

Precedente Linguine con seppie al pomodoro ricetta facile Successivo Calamarata con funghi e prosciutto cremosa

4 commenti su “Copulette di Ozieri dolci alle mandorle veloci

  1. carmela il said:

    Scusami la domanda un pò stupida per una che i dolci li fa spesso ma trovo sempre nelle tue ricette “farina per dolci”,quale intendi?Io di solito uso la “00”.

    • ciao, quella che uno usa di abitudine 🙂 in genere si usa la doppio zero, diciamo che dal punto di vista qualitativo non è la migliore, si dovrebbe utilizzare una farina meno raffinata tipo la 1 o la 2… quindi ognuno può utilizza la sua solita farina, a meno che io non indico per esempio una farina di semola allora va utilizzata una farina di semola perchè per quel tipo di ricetta ci vuole quel tipo di farina.. lascio a voi la scelta 🙂

I commenti sono chiusi.