Crostatine low carb, senza cottura (con crema al latte) e tartufini low carb!

Ho acquistato i biscotti “Double Cookie+”, della 4+ Nutrition, sul sito Netbody (vi ho lasciato il link nella lista degli ingredienti).

Li ho trovati buoni e quindi ho deciso di utilizzarli per questa ricetta, perché si prestano davvero bene!

Non mi dilungo eccessivamente, ma vi lascio direttamente i valori nutrizionali per ogni crostatina 🙂

Valori nutrizionali (1 crostatina):

68 kcal

5g proteine

5g carboidrati (0,8g zuccheri)

2g fibre

3g grassi

  • Preparazione: 20 Minuti
  • Cottura: Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 8 crostatine + 7 tartufini
  • Costo: Economico

Ingredienti

  • 4 Biscotti Double Cookie+
  • 80 g Avena istantanea (o fiocchi di avena tritati)
  • 10 g Zucchero di canna integrale
  • 10 g Cacao amaro extra dark
  • 20 g Burro di mandorle (o altro burro di frutta secca)
  • 100 g Yogurt greco 0% di grassi
  • 30 g Philadelphia Active

Preparazione

    1. Iniziamo con la frolla. Prendiamo i biscotti “Double Cookie+” e separiamo la crema dai biscotti: mettete da parte la crema e mettete i biscotti in un tritatutto.
    2. Ai biscotti polverizzati aggiungete l’avena, il cacao, lo zucchero e il burro di mandorle e tritate tutto.
    3. Aggiungete pochissima acqua per aiutarvi ad ottenere la consistenza giusta: otterrete un panetto compatto e asciutto, ma friabile.
    4. A questo punto mettetelo in frigo per qualche minuto e dedicatevi alla crema.
    5. Con un frullatore a immersione, frullate la crema dei biscotti con il Philadelphia e qualche cucchiaio di yogurt (preso dal totale): in questo modo farete sì che la crema dei biscotti si amalgami bene e che non si formino grumi.
    6. Poi unite il restante yogurt mescolando con una frusta o un cucchiaio. Mettete la crema in una tasca da pasticcere, fate un nodo e mettete in frigo. Se non sapete usare la tasca da pasticcere allora mettete la ciotola della crema in frigo (coperta con pellicola) e quando sarà il momento di farcire le crostatine aiutatevi con un cucchiaino.
    7. Prendete la frolla e stendetela tra due fogli di carta forno: stendetela abbastanza sottile, ma non troppo (altrimenti rischiate di romperla).
    8. A questo punto potete o fare un crostata singola (se avete uno stampo piccolo, da 14 o 16 cm) oppure procedere come ho fatto io: prendete dei pirottini piccoli per muffin (o anche quelli standard, più grandi) e utilizzateli per aiutarvi a ritagliare un disco di pasta frolla (capovolgete il pirottino sulla pasta e utilizzate il coltello per ritagliare i dischi). Adagiate il disco nel pirottino e poi inserite tutto il pirottino in un coppapasta: ho fatto questo passaggio perché il pirottino tende a deformarsi e quindi serviva qualcosa per tenerlo fermo mentre si cerca di stendere l’impasto. A questo proposito ho messo un video sulla mia pagina instagram (@the_healthier_recipes) per mostrarvi come faccio! Lo trovate nel post della ricetta 🙂
    9. Una volta ottenuta la prima base, mettetela in frigo e procedete a creare le altre 8.
    10. Avanzerà della pasta e io con quella avanzata ho prima ricavato delle strisce da utilizzare sulle crostatine e poi, aggiungendo un altro goccino di acqua e impastando nuovamente, ho realizzato dei tartufini (quelli che vedete in foto 🙂 ). I tartufini potete mangiarli così oppure rotolarli nel cacao, nel cocco, nello zucchero a velo… 😛
    11. Una volta completate tutte le basi, prendetele dal frigo, farcitele con la crema, adagiate le strisce (se le avete fatte) e mettetele nuovamente in frigo per almeno 4-5 ore, in modo da farle rassodare bene.
    12. Io ne ho consumata qualcuna a colazione e devo dire che mi sono piaciute tanto 😛

Note

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da thehealthierrecipes

Il mio nome è Barbara, vivo a Salerno e ho 26 anni. Ho avuto la passione per la cucina fin da piccola. Mi piaceva stare vicino ai fornelli e aiutare, per quanto possibile. Mia madre non ha mai amato preparare dolci e quelli che realizzava erano davvero pochi (e fatti non troppo spesso), ma ho comunque dei bei ricordi a riguardo. Chissà, forse è stata proprio questa la scintilla che ha fatto scattare la mia passione per la pasticceria! All’inizio non ero granché brava, poi con il tempo sono decisamente migliorata. Complice, sicuramente, anche la mia laurea in Chimica che mi ha aperto la mente e mi ha permesso di vedere un procedimento semplice, come la preparazione di una torta, sotto un aspetto completamente diverso. Conoscere i meccanismi della lievitazione, le reazioni che i vari ingredienti hanno se messi a contato con altri alimenti, il ruolo che ogni ingrediente gioca all’interno di un impasto, mi ha aiutata (e mi aiuta tutt’ora) a creare dei dolci sani senza rinunciare al gusto di mangiare bene. Pratico weightlifting (sollevamento pesi) e CrossFit (qualche volta) e per me è, quindi, fondamentale alimentarmi nel modo giusto per riuscire a portare a termine un allenamento! La mia filosofia?! “È la dose che fa il veleno”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.