Trucchi e astuzie in cucina e per la casa

Trucchi e astuzie in cucina e per la casa

Trucchi e astuzie in cucina e per la casa In questa sezione del blog , troverete alcuni trucchi e astuzie in cucina e per la nostra casa, che c faciliteranno le pulizie , senza faticare troppo , o ricorre per forza a detersivi aggressivi. La pagina sarà in continuo aggiornamento.

 

Gli usi del bicarbonato in cucina,per la casa,per l’igiene personale.

bicarbonato

  • In cucina

Per lavare frutta e verdura sciogliere un cucchiaino di bicarbonato ogni litro d’acqua, lasciare agire per almeno dieci minuti e quindi risciacquare sotto acqua corrente.

Per favorire la lievitazione dei dolci, basta aggiungere oltre il lievito la punta di un cucchiaio, oltre gli altri ingredienti.

Per rendere più tenera la carne dei bolliti, aggiungere un pizzico di bicarbonato nell’acqua di cottura.

Per mantenere vivo il colore delle verdure in cottura aggiungere un cucchiaino di bicarbonato ogni litro d’acqua, la stessa quantità per dare tenerezza ai legumi.

Per la cura della lavastoviglie, mettere un cucchiaino di bicarbonato , sul fondo della lavastoviglie, prima di azionare il lavaggio.

  • Per la casa

Per lucidare l’argenteria, inumidire un panno morbido, spargervi sopra un pizzico di bicarbonato e strofinare delicatamente sulla superficie da pulire.

Per la pulizia a secco dei tappeti di casa, spargere uniformemente il bicarbonato su tutta la loro superficie e lasciare agire fino a 24 ore, poi aspirare il tutto con l’aspirapolvere.Il bicarbonato lascerà un gradevole odore e ravviverà i colori.

Per ridurre la formazione di calcare all’interno della lavatrice, aggiungere ad ogni lavaggio un cucchiaio di bicarbonato in lavatrice insieme al detersivo.

Per profumare ed ostruire i nostri lavelli, o vasche da bagno, cospargere lo scarico di bicarbonato , aggiungere aceto bianco e poi subito un paio di litri d’acqua bollente.I vostri scarichi saranno sempre profumati e liberi da ogni tipo d’ostruzione.

Per la pulizia di spazzole per capelli e pettini, sarebbe bene, quando serve farlo con il bicarbonato.

Il bicarbonato funge anche da assorbi-odori, si potrebbe usare all’interno del frigorifero, riposto in una tazza, e cambiarlo ogni due mesi, lo stesso vale per scarpiere o armadietti che si aprono raramente.

Per mantenere la lavastoviglie pulita e igienizzata basta aggiungere,,una o due volte al mese, due cucchiai di bicarbonato al ciclo di risciacquo di un lavaggio a vuoto.

Per pulire lavelli e sanitari mischiate 3 parti di bicarbonato di sodio ed una di acqua,quindi usate la pasta ottenuta, per pulire e ridonare splendore a lavelli in acciaio inox e sanitari.

Pera la bellezza delle mani , prima della manicure, immergete le mani per 10 minuti, in un litro di acqua tiepida, dentro al quale avrete disciolto 2 cucchiai di bicarbonato.Renderà la pelle più morbida e luminosa.Per la bellezza delle unghie, prendete l’abitudine di sfregare le unghie con un pizzico di bicarbonato, la sera, prima di andare a letto, vi aiuterà mantenerle pulite ed in ordine.

Per preparare un deodorante “fai da te” con il bicarbonato, basta prendere una bottiglia spray vuota, riempitela con acqua calda, bicarbonato e olio essenziale, della fragranza che preferite, oppure potete sostituire l’olio essenziale con il succo di un limone filtrato.Spruzzate e sentirete che profumo tutto naturale.

  • Per l’igiene personale

Per un bagno rilassante aggiungere 200 grammi in una vasca d’acqua calda.

Per il bagnetto dei più piccoli un cucchiaio ogni dieci litri d’acqua.

Per un pediluvio emolliente sciogliere due cucchiai di bicarbonato ogni litro d’acqua calda.

Gli usi dell’aceto bianco in cucina e non solo

aceto

Per lucidare le piastrelle del bagno,e togliere tracce di calcare, passare un panno con aceto bianco, ripassate poi con acqua e detersivo o poca ammoniaca, lucidare ed infine asciugare con un panno morbido e qualche goccia d’olio , diventeranno lucidissime.

  • Per la casa

L’aceto è ottimo per pulire il rame, fare una pasta con sale e aceto

Usare come brillantante nella lavastoviglie

Miscelare l’aceto con l’acqua in parti uguali e pulire il frigorifero, disinfetta ed elimina i cattivi odori.

Utile per pulire la lavatrice una volta al mese, versando 250 ml all’interno del cestello e avviare un lavaggio a vuoto.

Se accidentalmente avete fatto bruciare qualcosa in pentola, mettetevi tanto aceto quanto basta a coprire la parte bruciata e lasciate agire per mezz’ora e vedrete che la pentola tornerà brillante.

Per rendere puliti e brillanti bicchieri e bottiglie in vetro o di cristallo è sufficiente lavarli con acqua e aceto (2/3 cucchiai per litro)

L’aceto lo potete utilizzare anche per il legno ed i pavimenti, quando volete togliere tracce di gesso e polvere o nei locali imbiancati di fresco.

Rimedio naturale

L’aceto e’ anche un rimedio naturale per lenire il fastidio delle punture d’api ma anche di contatto con meduse e per diminuire il prurito delle punture di zanzare.

Lo sapevate che nell’ 800 , le brave padrone di casa lasciavano accanto al letto di un malato di influenza una bottiglia aperta di aceto? Serviva per evitare il contagio a chi lo accudiva o lo andava a trovare, rimedio della nonna!!

Gli usi della candeggina

  • Per disinfettare

La candeggina se usata nel modo giusto, potrebbe essere un alleato importante come disinfettante, ad esempio usata diluita in acqua calda, disinfetta gli attrezzi da cucina , che vengono giornalmente a contatto con cibi crudi, tipo fruste d’acciaio, coltelli , lame d’affettatrici.Basta utilizzare una spugna umida ben strizzata, imbevuta con la miscela d’acqua calda e candeggina e poi strofinare il nostro attrezzo, lasciare agire per alcuni secondi e poi sciacquare con acqua fredda.

Per disinfettare pavimenti interni o esterni o ambienti dove vivono animali domestici, basta solo diluire un bicchiere di candeggina in un secchio d’acqua da dieci litri e poi lavare regolarmente.

  • Per smacchiare abiti e tessuti

Uno degli usi più comuni è senz’altro quello di smacchiare tovaglie da tavola, tovaglioli, per eliminare macchie di vino o altro.A patto che il tessuto da candeggiare sia bianco.

Nel lavaggio classico di tutti i giorni, basta utilizzare la vaschetta apposita della nostra lavatrice, alla voce Prelavaggio o Candeggio, versarne mezzo bicchiere e procedere con il lavaggio solito.Tutto cio’ permetterà di eliminare qualsiasi tipo di macchia, anche gli aloni del sudore o del deodorante.Per macchie resistenti prima dii utilizzare il metodo dell’ammollo, bisogna verificare sempre la resistenza dl colore del capo, da smacchiare, magari testando in un angolino nascosto. Superata questa prova, si procede miscelando un bicchiere di candeggina in tre litri d’acqua, ammollare il capo e poi risciacquare in abbondante acqua fredda.

  • Per eliminare la muffa

Per eliminare le macchie di muffa basta spruzzare un quantitativo dii acqua , miscelata con candeggina, direttamente sulla parte e poi lasciare agire una decina di minuti e poi tamponare con della carta assorbente, senza strofinare , le spore della muffa si estenderebbero ancora di più.

Gli usi del limone :

Il limone ottimo per le pulizie in casa , ma anche come disinfettante e deodorante

limone clip

Per deodorare gli ambienti quando ad esempio , abbiamo appena fritto del pesce o altro, basta avvolgere mezzo limone in carta stagnola , lasciando la superficie libera, lo lasciamo bruciare sul fornello piccolo del nostro piano di cottura. Sprigionerà un ottimo odore che assorbirà quello sgradevole della frittura.Potreste anche fa bollire alcune fettine di limone in un pentolino d’acqua e qualche chiodo di garofano, il vapore “pulirà” l’aria dei nostri ambienti, lasciando anche un gradevole profumo.

  • Per disinfettare 

Creare una miscela di acqua e limone, 2 parti di acqua ed una di limone. Grazie all’acidità del limone, i gemi presenti in una stanza o su un oggetto moriranno.

  • Per togliere la ruggine

Per eliminare la ruggine che ogni tanto troviamo in casa, potreste preparare una miscela composta de tre parti di sale ed una di limone, strofinare bene sulla parte da trattare, lasciamo agire per mezz’ora e poi ripulire.

  •  Per eliminare odori e unto dai contenitori di plastica

In alcuni contenitori di plastica capita di sentire cattivi odori,o di notare tracce di unto.per eliminare tutto cio’ potremmo, strofinare mezzo limone tagliato all’interno del nostro contenitore, l’acidità del limone, sgrasserà il nostro contenitore , lasciandolo ben profumato e pulito.

  • Per scrostare il forno

Quando abbiamo da scrostare un forno particolarmente sporco ed unto, prepariamo una miscela di una parte d’acqua e tre di succo di limone.travasiamo in una teglia e lasciamo evaporare, all’interno del forno acceso a 120° per mezz’ora. Sarà più facile rimuovere il grasso all’interno del forno, con un panno umido, imbevuto della miscela da noi preparata.

Trucchi e astuzie in cucina e per la casa

Vi aspetto anche sulla mia pagina FACEBOOK

 

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.