Metodi di cottura nozioni e consigli

Metodi di cottura nozioni e consigli

Cuocere un alimento,con una adeguata aggiunta di grassi,spezie ed erbe aromatiche ,vuol dire aumentarne il gusto, facilitarne la masticazione e la digeribilità.La cottura serve anche come conservante, infatti come tutti ben sappiamo un alimento cotto dura molto più tempo rispetto ad uno crudo.Per esempio la carne ,contiene microorganismi che la fanno deteriorare in breve tempo, con il calore cioè la cottura, questi microrganismi vengono uccisi, cosi’ facendo potremmo scongiurare eventuali intossicazioni, in special modo nella carne suina che andrà sempre servita ben cotta.Nella mia piccola esperienza da food blogger ho sperimentato diversi metodi di cottura, e tanti di voi mi hanno chiesto , consigli su qualche metodo, per questo vi elenco alcuni di questi descrivendoli.

  • Cottura allo spiedo 

La cottura allo spiedo delle carni , consiste nell’arrostire la carne(solo tagli di una certa dimensione) tramite la diretta esposizione al fuoco, prodotto da legna o carbone vegetale.E’ buona norma che la fiamma non arrivi al disotto dell’alimento,ma dai lati, in quanto i grassi che colano, potrebbero bruciare il nostro alimento, invece nella parte sottostante metteremo una leccarda o pirofila che raccoglierà i grassi e succhi di cottura che fuoriescono durante la cottura.La cottura allo spiedo potrebbe anche farsi senza aggiungere grassi, basterà ungere leggermente la carne con un pò d’olio , prima della cottura. In questo modo otterremmo due vantaggi, il primo che la carne, elimini i grassi nocivi alla nostra salute il secondo di conseguenza è che questo metodo di cottura può considerarsi uno dei migliori<dal punto di vista dietetico -gastronomico.

  • Cottura al vapore

In questo tipo di cottura, il calore viene trasmesso dal vapore, ed molto indicata per le verdure, in quanto nel’acqua si ha una notevole perdita di sostanze nutritive, come vitamine e sali minerali oltre le qualità organolettiche. Questo tipo di cottura viene effettuata in pentole adeguate, munite di cestello, che avrà lo scopo di mantenere l’alimento sopra il livello dell’acqua, il vapore prodotto dall’acqua salendo attraversa l’alimento.In questo modo la cottura avrà tempi normali, in quanto il vapore avrà la stessa temperatura dell’acqua.La cottura a vapore, può avvenire anche con una pressione atmosferica, riducendo di molto i tempi di cottura ed anche la perdita delle sostanze nutritive, in questo caso utilizzeremo una pentola a pressione.

  • Cottura al forno

La cottura al forno ci da ampio spazio tra le scelte del nostro alimento da cuocere,infatti potremmo cuocere carne, pesce,verdure,impasti dolci, salati.Nel forno si posso eseguire vere e proprie cotture oppure solo gratinature di alimenti cotti precedentemente(lasagne,verdure,crepes ecc.) Per cuocere le carni al forno, bisogna prima ungerle con dell’olio  e condite con sale e pepe e aromi vari. Dopo la prima rosolatura le carni , vengono bagnate con del vino e dopo che evapora, la cottura viene ultimata bagnando di tanto in tanto con del brodo, rigirando spesso la carne, facendola colorire da tutte le parti, utilizzando una temperatura di 200°. Per gratinare le verdure e rendere la loro superficie dorata ,sarebbe bene procedere in questo modo, utilizzare verdure cotte precedentemente , bollite o cotte al vapore, tagliarle e sistemarle in pirofile imburrate, coprire poi con besciamella o parmigiano, grana o altro formaggio, infornare e gratinare ad una temperatura di circa 250° per il tempo necessario.Possiamo quindi affermare che con il forno possiamo eseguire cotture totali o parziali

  • La brasatura

La brasatura è un metodo di cottura riferito in special modo alle carni. Si effettua utilizzando delle teglie o pirofile alte capaci di contenere abbastanza liquido da coprire per intero il pezzo di carne.Per procedere alla brasatura dovremmo preparare la marinatura della carne con verdure tagliate, vino ed aromi vari.Trascorso il tempo della marinatura (anche una notte), si faranno rosolare le verdure scolate, in poco olio, una volta rosolate si aggiunge la carne che sarà anch’essa rosolata da tutte le sue parti, aggiungeremo il vino della marinata.Si procede la cottura con fondo bianco o bruno , sale e pepe.Infornare.A cottura avvenuta, togliere la carne dal brodo di cottura e passare il tutto al passaverdura, aggiustare di sapore e consistenza.Servire la carne affettata ricoperta con abbondante salsa.

  • La glassatura

Questo processo di cottura indica un alimento cotto in poco liquido ed a recipiente coperto, tipo ortaggi come cipolline,carote, marroni.Al termine della cottura, verrà aggiunto dello zucchero e dei fiocchetti di burro,continuando la cottura il liquido si ridurrà creando uno sciroppo che ricoprirà l’ortaggio cotto donandogli lucentezza.

 Metodi di cottura nozioni e consigli

VI ASPETTO SULLA MIA PAGINA FACEBOOK

immagine presa dal web

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.