CROSTATA DI MARMELLATA della NONNA

La crostata di marmellata è uno dei dolci della nonna più buoni in assoluto: un guscio di pasta frolla friabile che si scioglie in bocca e un ripieno di marmellata del gusto che più preferite. Il segreto per una crostata alla marmellata perfetta è la pasta frolla.. proprio come quella che facevano le nonne.

La pasta frolla è una delle più semplici e tradizionali di tutta la pasticceria, un impasto a base di farina, uova, burro e zucchero. La ricetta della frolla della nonna è rigorosamente senza lievito.

Oltre a questi ingredienti fondamentali, si può aggiungere scorza grattugiata di limone o arancia, se amate il profumo degli agrumi, o della vaniglia. Inoltre, molto importante è anche l’aggiunta di un pizzico di sale.

La frolla va lavorata molto rapidamente, giusto il tempo di amalgamare gli ingredienti, soprattutto se impastate a mano. Inizialmente, infatti, sarebbe meglio usare una spatola per impastare, perché il calore delle mani fa sciogliere più velocemente il burro e la pasta potrebbe risultare troppo morbida.

Il burro, infatti, deve essere sempre molto freddo prima di distribuirlo sulla farina. Importante è anche il periodo di riposo in frigorifero, almeno mezz’ora, per far si che la pasta diventi più consistente e non si rompa mentre la stendete.

Per stenderla, l’ideale sarebbe un apposito matterello di plastica, con l’interno cavo, nel quale si mettono, attraverso un’apertura laterale, dei cubetti di ghiaccio. Si ottiene così una temperatura “perfetta” per stendere la pasta. In alternativa, un matterello di legno va più che bene, ma non dimenticate il tempo di riposo.

Se dovete cuocere la pasta frolla senza alcun ripieno per poi farcire la crostata una volta cotta, coprite la frolla nello stampo con un foglio di carta forno e aggiungete dei fagioli secchi (la famosa “cottura alla cieca”). Questo passaggio è importante per evitare che si gonfi durante la cottura.

Qualora il ripieno richieda una breve cottura, dopo circa 20 minuti di cottura, toglietela dal forno, eliminate carta e fagioli, aggiungete il ripieno e infornate nuovamente.

Nella crostata di marmellata, infatti, la marmellata va aggiunta subito ma va bucherellato il fondo della frolla così che non si gonfi in cottura. Per evitare che le strisce o le decorazioni in superficie risultino troppo dorate potrete mettere, a metà cottura, un foglio di carta alluminio così che continui a cuocere la base.

Spero che seguendo questi consigli possiate ottenere anche voi una crostata di marmellata perfetta, come quella della nonna, che non si rompe, friabile e buonissima.

Ora non vi resta che leggere la ricetta della crostata di marmellata più buona che ci sia, fatemi sapere se vi è piaciuta. Alla prossima, Ivana.

ISCRIVITI GRATIS ALLE NOTIFICHE, clicca su ATTIVA per ricevere GRATIS la NUOVA RICETTA sul tuo telefono o PC.

crostata di marmellata della nonna con pasta frolla perfetta consigli ricetta
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    60 minuti
  • Cottura:
    45 minuti
  • Porzioni:
    Stampo da 28 cm
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

Per la Pasta Frolla

  • 500 g Farina 00
  • 220 g Burro
  • 200 g zucchero semolato
  • 1 uovo
  • 2 tuorli
  • q.b. scorza di limone
  • 1 pizzico Sale fino

Per la farcitura

  • 600 g Marmellata (o confettura)

Preparazione

Preparazione Crostata di Marmellata

  1. crostata di marmellata della nonna con pasta frolla perfetta consigli ricetta

    Per preparare la crostata di marmellata partite dalla pasta frolla: va preparata almeno un’ora prima così che possa riposare in frigorifero.

  2. Disponete la farina a fontana sul piano di lavoro, al centro aggiungete le uova (uovo + tuorlo) e il pizzico di sale.

  3. Aggiungete lo zucchero cospargendolo sulla farina e poi il burro (freddissimo) a tocchetti.

  4. Grattugiate la scorza di limone ben lavata.

  5. Cominciate ad impastare con la punta delle dita, velocemente, dall’esterno verso l’interno.

  6. Impastate fino ad ottenere un panetto morbido, formate una palla e avvolgetela in un foglio di pellicola.

  7. Fatela riposare in frigorifero per almeno mezz’ora.

  8. Riprendete la pasta frolla e adagiatela sul piano leggermente infarinato.

  9. Dividetela in 2 panetti, l’uno più grande dell’altro.

  10. Stendete il panetto più grande formando una sfoglia di circa 3-4 mm, cercando di uniformarla il più possibile.

  11. Arrotolatela sul matterello e adagiatela sullo stampo (26-28 cm) meglio se con fondo estraibile.

  12. Sistematela sullo stampo, anche sui bordi, ed eliminate l’eccesso con un coltello.

  13. Stendete l’altra parte di pasta frolla formando una sfoglia dello stesso spessore.

  14. Ritagliate delle striscioline con una rotella a stella.

  15. Fate dei buchi sul fondo della frolla con i rebbi di una forchetta. Questo passaggio impedirà che si gonfi in cottura.

  16. crostata di marmellata della nonna con pasta frolla perfetta consigli ricetta

    Versate la marmellata e livellatela.

  17. Distribuite le striscioline formando un reticolato.

  18. Potete decorare la crostata con biscottini di frolla usando gli stampini che più preferite.

  19. crostata di marmellata della nonna con pasta frolla perfetta consigli ricetta

    Infornate in forno statico a 180° preriscaldato, nel ripiano centrale, per circa 40-50 minuti.

  20. Se le striscioline dovessero dorarsi troppo, coprite la superficie con un foglio di carta alluminio.

  21. crostata di marmellata della nonna con pasta frolla perfetta consigli ricetta

    Prova anche la crostata senza burro alla marmellata.

Consigli

Fate raffreddare bene la crostata di marmellata prima di tagliarla per evitare che si rompa.

Per il ripieno io ho usato marmellata ai frutti di bosco ma potete usare anche altri gusti come fragola, ciliegie, albicocche..

Potete preparare la pasta frolla anche nella planetaria aggiungendo nella ciotola tutti gli ingredienti.

SEGUIMI SU FACEBOOK 🙂 clicca MI PIACE

Precedente TORTINO DI PATATE E PROSCIUTTO Successivo CAKE AL CIOCCOLATO senza farina e senza burro

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.