Crea sito

La pasta madre, pasta acida o lievito naturale fai da me

La pasta madre, pasta acida o lievito naturale fai da me:E si, dopo averne viste di cotte e di crude in giro mi è venuta voglia di creare anche io il mio lievito naturale. Ci ho pensato un po prima di darmi da fare, anche perchè una volta iniziato questo viaggio già sapevo che sarebbe un peccato smettere o rovinare tutto quello che avrei fatto. Quindi bando alla pigrizia mi sono rimboccata le maniche ed ho iniziato questo viaggio.
Sono andata alla ricerca di qualche ricetta di fiducia, la prima era andata male anche perchè non ero convinta di quello che facevo, anche il  caos in quel periodo non ha contribuito bene.

Non dico che ci vuole  tranquillità ma è come occuparsi di una piantina, ma da quello che ho letto avrei avuto a che fare con una microflora batterica che fa un mondo a se e se sarei riuscita a innescare la giusta fermentazione non avrei dovuto che essere costante e paziente con i rinfreschi.La pasta madre, pasta acida o lievito naturale fai da me ricetta preparazione passo passo foto blog Tutorial Statusmamma Blog Giallozafferano blogGz
Per iniziare sono andata a cercare un amica di fiducia che abbia già testato la cosa, gira la ruota e gira la ruota è toccato alla tanto decantata nelle mie ricette di lievitati la mia amica blogger Nunzia del blog Miele di Lavanda. :-D, confermando la validità questa ricetta antica e tramandata nella preparazione della pasta acida.
Bando agli indugi ho seguito la sua ricetta del lievito madre con l’uso del miele.

Una volta iniziato a produrre la pasta madre, vi ritroverete con impasti piu digeribili e ben lievitati di un lievito di birra di produzione industriale, poi volete mettere la soddisfazione che accomuna tanti di noi??

divisore2

La pasta madre, pasta acida o lievito naturale fai da me

Primo giorno : inizio

  • Farina 00 200gr
  • Acqua tiepida 100ml
  • Miele 1 cucchiaio
  • Contenitore di vetro capiente ma non troppo grande anche da 500gr al max
  • Olio per ungere un contenitore di vetro q.b.

Sono partita da una base di farina a cui ho unito un cucchiaio di miele e 100ml di acqua.
Ho lavorato l’impasto fino a renderlo un panetto sodo. L’ho messo in una ciotola di plastica unto di olio, infida del risultato :v  Teoricamente andrebbe in un barattolo di vetro sempre unto di olio .
Gli ho fatto il taglio a croce coperto con la pellicola trasparente bucherellata e l’ho messa al riparo da correnti d’aria, in un angolino della dispensa.Aspettare che passino 48 ore.La pasta madre, pasta acida o lievito naturale fai da me ricetta preparazione passo passo foto blog Tutorial Statusmamma Blog Giallozafferano blogGz

divisore2

Secondo giorno: riposo

 

La pasta madre, pasta acida o lievito naturale fai da me ricetta preparazione passo passo foto blog Tutorial Statusmamma Blog Giallozafferano blogGz
Pallino ha iniziato a dare segnali di vita propria.  😀

La crescita che fanno all’inizio è leggera non angosciatevi!

divisore2

Terzo giorno: ho iniziato a  rinfrescare:

Togliere  la parte secca ( se necessario )della PM ed impastare, se invece troppo liquido ridurre le quantità di acqua almeno 80gr:

  • 200gr di impasto ottenuto 00
  • 200gr di farina
  • 100gr di acqua tiepida

Ho sciolto la pm ottenuta in acqua tiepida, ho mescolato  con una forchetta e poi gradatamente ho aggiunto la farina. La pasta madre, pasta acida o lievito naturale fai da me ricetta preparazione passo passo foto blog Tutorial Statusmamma Blog Giallozafferano blogGz Il tutto fino a fare un altro panetto bello sodo morbido , taglio a croce sopra e di nuovo al calduccio nel suo contenitore di vetro oleato come da indicazioni.La pasta madre, pasta acida o lievito naturale fai da me ricetta preparazione passo passo foto blog Tutorial Statusmamma Blog Giallozafferano blogGz

divisore2

Quarto giorno: riposo

Quinto giorno : Rinfrescare come di consueto fino ad ora.La pasta madre, pasta acida o lievito naturale fai da me ricetta preparazione passo passo foto blog Tutorial Statusmamma Blog Giallozafferano blogGz

  • 200 gr. di impasto ottenuto
  • 200 gr di farina 00
  • 100 gr di acqua tiepida

Di nuovo ho unito tutti gli ingredienti sciogliendo prima l’impasto ottenuto in acqua tiepida , poi aggiungendo poco alla volta altra farina, impastato ed ho formando un altro panetto bello morbido e liscio, taglio croce e contenitore in vetro.La pasta madre, pasta acida o lievito naturale fai da me ricetta preparazione passo passo foto blog Tutorial Statusmamma Blog Giallozafferano blogGz

Ogni volta prima di rinfrescarlo mi ritrovo con una pasta morbida e liscia setosa con tanti alveoli al suo interno che ha raddoppiato il suo volume.La pasta madre, pasta acida o lievito naturale fai da me ricetta preparazione passo passo foto blog Tutorial Statusmamma Blog Giallozafferano blogGz

divisore2

Sesto giorno: riposo.

Poi è sopraggiunto anche un odore acido a far capire che la fermentazione si era innescata e la microflora del mio panetto era viva, Pallino è attivo e  vivo! 🙂La pasta madre, pasta acida o lievito naturale fai da me ricetta preparazione passo passo foto blog Tutorial Statusmamma Blog Giallozafferano blogGz

Da qui ho rinfrescato per 15 giorni consecutivi. Poi l’ho passato in frigo.

Adesso lo sto rinfrescando ogni 4/5 giorni.

divisore2

 

RINFRESCO :

Se vogliamo sfruttare il nostro lievito madre.

  • Tirare fuori il lievito dal frigo e lasciare che si acclima per 30 minuti.
  • Togliere la pasta madre dal barattolo, pesarla e mettere tutto in una ciotola, sciogliere con acqua tiepida con una forchetta e poco per volta aggiungere altra farina della stessa quantità della pasta madre.
  • Poi dividere l’impasto in due, fare la croce sopra ed una va riposta nel barattolo di vetro oleato dopo mezz’ora  in frigo e l’altra lasciata lievitare per 3/4 ore e via per la ricetta da eseguire. 🙂
    divisore2

 RINFRESCO SENZA PRODURRE:

  • Tirare fuori il lievito dal frigo e lasciare che si acclima per 30 minuti.
  • Togliere la pasta madre dal barattolo, pesare 120gr o 150gr  e mettere  in una ciotola, sciogliere con acqua tiepida con una forchetta e poco per volta aggiungere altra farina della stessa quantità della pasta madre.
  • La restante va buttata, fatta la croce sopra  va riposta nel barattolo di vetro oleato dopo mezz’ora  in frigo.
    divisore2

P.s: poi se necessario passatela in un barattolo più capiente per non perdere parti di PM che lievitano fuori dal barattolo.

Cosi è ufficiale Pallino ha un mese e per festeggiare bisogna testare  una ricetta 😉 !!!!

 

(Visited 13.123 times, 1 visits today)

Pubblicato da Sonia Lunghetti

Una mamma ai fornelli

7 Risposte a “La pasta madre, pasta acida o lievito naturale fai da me”

    1. ciao benvenuta 🙂 se non la usi basta semplicemente rinfrescarla buttando via la pasta di esubero :
      Tirare fuori il lievito dal frigo e lasciare che si acclima per 30 minuti.
      Togliere la pasta madre dal barattolo, pesare 120gr o 150gr e mettere in una ciotola, sciogliere con acqua tiepida con una forchetta e poco per volta aggiungere altra farina della stessa quantità della pasta madre.
      La restante va buttata, fatta la croce sopra va riposta nel barattolo di vetro oleato dopo mezz’ora in frigo.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.