COTOLETTA IMPANATA MORBIDA – con marinatura.

COTOLETTA IMPANATA MORBIDA – ricetta con marinatura da fare anche al forno facili e appetitose perfette per grandi e piccini alla vecchia maniera buone buone come quella nonna.
Qui di seguito la ricetta con un trucco semplice ma particolare per un risultato tenerissimo e gustoso. Buon appetito!

RICETTE CON IL POLLO
PETTO DI POLLO GRATINATO CON ZUCCHINE
POLPETTONE CON POLLO SEMPLICE

COTOLETTA IMPANATA MORBIDA - con marinatura.
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 400 gpetto di pollo
  • 1 mazzettoprezzemolo tritato
  • q.b.pangrattato
  • q.b.farina 00
  • 1uovo
  • 1 pizzicosale
  • 1limone

Preparazione per la nostra COTOLETTA IMPANATA MORBIDA – ricetta con marinatura.

  1. Per fare la nostra COTOLETTA IMPANATA MORBIDA per prima cosa spremiamo un limone togliendo i semini e mettendolo in una ciotola poi aggiungiamo anche l’olio d’oliva e mescoliamo con una forchetta emulsionando il tutto e volendo con un pizzico di sale.

  2. A parte tritiamo il prezzemolo dopo averlo lavato e asciugato. Mettiamo in una capiente pirofila le fette di petto di pollo e insaporiamo con l’emulsione preparata e il prezzemolo tritato con un pizzico di sale.
    Ricopriamo con pellicola trasparente e lasciamo riposare anche in frigo (se fa troppo caldo) da 30 minuti a 2 ore .
    Lasciandolo troppo in emulsione si cuoce troppo quindi bisogno stare attenti.

  3. A parte mettiamo l’uovo in un piatto con parmigiano e sale sbattuto. In altri due il pangrattato e la farina. Riprendiamo le nostre fettine , asciughiamo leggermente e impaniamo prima nella farina, poi l’uovo e per finire il pangrattato.

  4. Cuociamo in olio caldo da entrambi i lati dorando e scolando dall’olio in eccesso oppure in forno preriscaldato a 200° con un filo d’olio per 30 minuti rigirando a metà cottura.
    Serviamo subito la nostra COTOLETTA IMPANATA MORBIDA – ricetta con marinatura accompagnando a piacere. Buon appetito!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!
(Visited 881 times, 1 visits today)

Pubblicato da Sonia Lunghetti

Una mamma ai fornelli

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.