Pere e cioccolato in una veste tutta nuova: l’ispirazione arriva con una crostata speciale

È proprio vero che l’ispirazione arriva quando meno te lo aspetti! Ad esempio un po’ di tempo fa stavo dando una scorsa ai messaggi che mi inviate ogni giorno su Facebook sgranocchiando un biscottino. Ad un certo punto, però, mi sono imbattuta in una richiesta che ha catturato subito la mia attenzione. Figuratevi, riguardava un dolce – perciò il mio radar speciale si è attivato immediatamente – per di più uno dei più apprezzati, quindi la mia concentrazione si è duplicata. Uno di voi mi ha domandato come preparare la torta pere e cioccolato in modo originale, cioè senza l’impasto al cacao e i pezzi grossolani di pera sparsi qua e là. Inutile dirvi che non ero ancora arrivata all’ultima riga del messaggio che già la mia mente stava galoppando in cerca di una soluzione altrettanto golosa. Quando le variazioni riguardano ricette tradizionali come questa è sempre una sfida: spesso ci si chiede se è giusto modificare – non stravolgere in maniera troppo radicale – un dolce o un piatto che si è sempre gustato nello stesso modo da quando se ne ha memoria. Di contro, è proprio grazie a esperimenti più o meno riusciti che si imparano cose nuove oppure può nascere la ricetta del secolo…
Alla fine mi sono convinta e ho seguito il mio cuore. Le pere e il cioccolato ci sono anche in questa versione originale, solo che hanno cambiato forma e consistenza e hanno fatto amicizia con altri ingredienti, che li legano cercando di creare una nuova dolcissima esperienza. Vi presento la crostata di pere con frolla al cacao, vi va di conoscerla meglio? 😉

Crostata cacao e pere mod

Ingredienti per una tortiera di 27 cm

  • Farina tipo 00 300 gr
  • Cacao in polvere amaro 30 gr
  • Burro 150 gr + q.b. per imburrare la teglia
  • Zucchero a velo 130 gr
  • Tuorli 3

Per la crema pasticcera

  • Latte 250 gr
  • Vaniglia ½ bacca
  • Farina tipo 00 (o maizena) 25 gr
  • Zucchero 75 gr
  • Tuorli 3

Per guarnire

  • Pere Abate 2
  • Confettura 3 cucchiai

Preparazione

Per la frolla: realizzate la sabbiatura frullando la farina setacciata, il cacao, lo zucchero a velo e il burro freddo a cubetti. Formate una fontana su un ripiano di lavoro e versate al centro i tuorli: impastate energicamente con le mani fino ad ottenere un impasto compatto ed elastico. Formate un panetto di pasta e avvolgetelo nella pellicola; riponetelo in frigorifero per almeno 30 minuti.
Per la crema: tenete da parte mezzo bicchiere di latte freddo e versate il resto in una casseruola con la mezza bacca di vaniglia e i semi: portate a leggera ebollizione. Poi togliete la casseruola dal fuoco e lasciate in infusione la vaniglia nel latte per circa 10 minuti. In una ciotola lavorate a crema i tuorli con lo zucchero, poi unite a filo un terzo del latte tiepido contenuto nella casseruola continuando a mescolare e incorporate la farina setacciata, poco alla volta. Eliminate la mezza bacca di vaniglia rimasta nel latte e versate il composto di uova, farina, zucchero e latte nella stessa casseruola. Portate ad ebollizione a fuoco lento, mescolando frequentemente e lasciate sobbollire per addensare. Infine versate a filo il mezzo bicchiere di latte freddo tenuto da parte, mescolando di tanto in tanto. Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare. Ora stendete la frolla con un mattarello formando un disco di mezzo cm di spessore. Imburrate una teglia di 27 cm di diametro e stendete il disco di frolla eliminando il bordo in eccesso. Poi farcite con la crema aiutandovi con un sac-à-poche, guarnite con le fettine di pere tagliate per il senso della lunghezza e disposte a raggiera. Poi spennellate la superficie con la marmellata di albicocche stemperata per renderla più liquida e cuocete la crostata a 180° per 40 minuti (160° per 30-35 min se forno ventilato).

Qualche consiglio

  • Hop, si cambia! Provate a preparare una classica frolla chiara, magari aromatizzata con i semini di una bacca di vaniglia o con la scorza d’arancia o limone e poi farcite il guscio con una crema pasticcera al cioccolato fondente!
  • Per dare ancora più sapore alla crema pasticcera, provate ad aromatizzarla mettendo in infusione nel latte la scorza di mezzo limone al posto della bacca di vaniglia!
  • Io ho scelto le pere abate, ma volendo potete usare anche le pere William
  • Dopo averle tagliate a fettine, le ho spennellate con la confettura di albicocca, perché il suo sapore delicato e solo leggermente acidulo non copre troppo il gusto tipico della pera, ma, volendo, potete utilizzare la confettura che preferite!

Firma pera

Precedente Di polli ripieni, tacchini e altre ricette: ecco il menù del Giorno del Ringraziamento a Giallo Successivo Non solo week-end: Valentina ci suggerisce il dolce perfetto da preparare in settimana!