Arancine alla carne – Ricetta originale palermitana

Le Arancine alla carne sono un pezzo della tradizione palermitana, inizialmente si consumavano solo il  13 Dicembre in occasione della celebrazione di Santa Lucia, ma oggi si consumano durante tutto l’anno, troppo buone per gustarle solo un giorno su 365!!!

Secondo la leggenda più diffusa, proprio in questo giorno del lontano 1646 approdò nel porto di Palermo una nave piena di grano che pose la parola fine ad una carestia che aveva messo in ginocchio tutta la città. Questo miracolo venne attribuito proprio a S. Lucia, implorata dai palermitani proprio affinchè li salvasse da quel periodo buio. Ad annunciare l’arrivo della nave carica di grano, e quindi il compimento del miracolo, fu una colomba bianca che si posò sul soglio episcopale. Per poter consumare subito il grano, questo non venne macinato ma bollito e mangiato, condito solo con dell’olio. Da allora, per ricordare quel giorno, in Sicilia non si consumano cibi a base di farina, pane e pasta in modo particolare, ma cuccia, panelle (farina di ceci) ed arancine!

Ecco che oggi prepareremo insieme le Arancine alla carne, ovvero riso condito con ragù classico. Una vera goduria da provare almeno una volta nella vita, vi garantisco che dopo il primo assaggio non potrete più farne a meno.

Se la ricetta delle Arancine alla carne vi è piaciuta condividetela e seguite la pagina Facebook di Sale & Zucchero. 

Entra nella nostra community culinaria e lasciati ispirare dalle mie ricette!

Alla prossima ricetta!

  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:3 ore
  • Cottura:15 minuti
  • Porzioni:10 arancine
  • Costo:Basso

Ingredienti

Per le arancine

  • riso per arancine 500 g
  • Zafferano 1 bustina
  • Burro 60 g
  • Pepe q.b.
  • Sale q.b.
  • Parmigiano reggiano 50 g

Per la panatura

  • Farina 00 150 g
  • Acqua q.b.
  • Sale q.b.
  • Pangrattato q.b.
  • Olio di semi (per friggere) q.b.

Per il ragù classico

  • Carne macinata 500 g
  • Pisellini 200 g
  • Carota 1
  • Sedano 1 costa
  • Cipolla 1
  • Olio di oliva q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Alloro 1 foglia
  • Vino bianco 1/2 bicchiere
  • Zucchero 1 cucchiaio
  • Passata di pomodoro 600 ml

Preparazione

  1. Iniziate a preparare il ragù classico (CLICCA QUI PER LA RICETTA) e mettetelo in un colino a maglia fitta in modo che possa essere ben asciutto. Questo passaggio è fondamentale per evitare che le arancine rompano.

  2. Lessate il riso in abbondante acqua salata, quando sarà cotto colatelo ed unite immediatamente il burro, la bustina di zafferano, un mestolo di ragù ed il parmigiano. Mescolate il tutto e fate raffreddare.

  3. Quando il riso sarà del tutto freddo prendetene 2 cucchiai e poneteli nella mano e dategli una forma conca. A questo punto prendete un cucchiaio abbondante di ragù classico ben gocciolato e mettetelo dentro la conca formata con il riso.

  4. Prendete altri 2 cucchiai di riso e richiudete il tutto, modellate con le mani e date la classica forma dell’arancina.

    A questa punto disponete le arancine in un vassoio e fate riposare in frigorifero per circa 1 ora e mezza.

  5. Preparate nel frattempo una lega che servirà per creare la panatura delle arancine. Mischiate la farina 00 con dell’acqua calda, aggiungete un po’ di acqua alla volta e mescolate con una frusta da cucina, dovrete preparare una pastella mediamente densa.

    Passate le arancine nella pastella e poi nel pangrattato condito con del sale.

  6. Friggete in abbondante olio caldo sino a completa doratura.

  7. Servite ben calde le arancine alla carne e … B U O N  A P P E T I T O!

Prova anche….

Precedente Arancine al Burro - Ricetta originale palermitana Successivo Gateau di patate con prosciutto, mozzarella e...

Lascia un commento