Crea sito

Sformato di carciofi e patate con tomino filante

Sformato di carciofi e patate con tomino filante: una ricetta vegetariana golosa e filante. Una ricetta facile, un piatto gustoso che potete servire come secondo vegetariano o contorno “forte”, da fare in versione tortino ai carciofi come ho fatto io ma che è bello da presentare anche in monoporzione da gustare direttamente nelle cocotte o negli stampini.

  • DifficoltàMedio
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo5 Minuti
  • Tempo di cottura35 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti dello Sformato di carciofi e patate con tomino filante

  • 3Carciofi
  • 3Patate (piccole)
  • 2Tomini
  • 2Uova (sostituibili con farina 00 e/o maizena)
  • 2 ramettiTimo
  • 50 gParmigiano reggiano (grattugiato)
  • 20 gBurro
  • 1 spicchioAglio
  • 2 cucchiaiLatte
  • q.b.Pangrattato
  • q.b.Olio extravergine d’oliva
  • q.b.Sale, Pepe

Strumenti

  • Tagliere
  • Ciotola
  • Pentola
  • Teglia

Preparazione dello Sformato di carciofi e patate con tomino filante

  1. Lo sformato di carciofi è un piatto invernale, che io preparo con i miei adorati carciofi spinosi sardi, una varietà di carciofo dal gusto intenso e dal sapore unico.

  2. La prima operazione da fare per fare questa ricetta con carciofi è mettere a bollire le patate.

    Ci sono due metodi: uno tradizionale, secondo il quale le patate si mettono in pentola con l’acqua fredda e da quando l’acqua bolle si cuociono per circa 15 minuti; il secondo metodo, più veloce, prevede l’uso del forno a microonde. Se ce l’hai, sbuccia le patate e tagliale a cubetti di 1-1,5 cm di lato. Mettile in un contenitore adatto al microonde, coprile di acqua e infornale per 3 minuti con la funzione “jet” e altri 6 alla massima potenza (per me 750 W).

  3. Per questa ricetta non ci serve che siano spappolate, perché andranno schiacciate grossolanamente con la forchetta, lasciando dei pezzetti irregolari.

  4. Mentre le patate lessavano nel microonde, ho pulito i carciofi li ho affettati sottilmente (se non sai come pulire i carciofi non preoccuparti! Non è difficile, leggi qui), compresi i gambi, e li ho messi in padella con un poco di olio evo e uno spicchio d’aglio intero, che ho eliminato a fine cottura. Ho condito i carciofi con il sale e dopo averli rosolati per qualche minuto mescolando continuamente ho aggiunto un pochino di acqua, ho messo il coperchio alla padella e ho fatto cuocere per 5-6 minuti. I protagonisti del nostro sformato di carciofi e patate saranno pronti in una decina di minuti.

  5. Nel frattempo ho scolato le patate dall’acqua di bollitura, le ho condite con sale, pepe, il formaggio grattugiato e le foglie di timo e le ho schiacciate grossolanamente con una forchetta. Non ci serve una purea liscia.

  6. Ho aggiunto i carciofi, ai quali a fine cottura avevo aggiunto un po’ di prezzemolo tritato, e mescolato per bene. Io non ho usato uova per compattare l’impasto dello sformato di carciofi: le ho sostituite con due cucchiai di farina 00 e mezzo cucchiaio di maizena. Ho unito anche un paio di cucchiai di latte e mescolato tutto per bene.

  7. Sono pronta per assemblare il tortino di carciofi: in una teglia (o stampino se decidi di fare le monoporzioni) unta con un poco di olio e spolverata di pangrattato ho disposto sul fondo la metà del mix di carciofi e patate, poi ho disposto le fette di tomino e ho completato stendendoci sopra l’altra metà del composto. Ultimo tocco, il pangrattato su tutta la superficie e i fiocchi di burro per insaporire.

  8. Ho infornato nel forno ventilato già a 180° per circa 30 minuti, gli ultimi 5 dei quali sotto il grill.

  9. Ho servito lo sformato di carciofi e patate con tomino filante ben caldo, dopo averlo fatto assestare qualche minuto a forno spento. Filantissimo!

    Buon appetito!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.