Pan carré o pane in cassetta

Il pan carré, chiamato anche pane in cassetta, è un tipo di pane morbido, generalmente utilizzato per preparare toast, quindi va consumato previa tostatura o per preparare tramezzini farciti in  vari modi. Questo tipo di pane è altresí ottimo per la colazione, sia tostato che al naturale, spalmato con burro e marmellata o nutella. Il pan carré è stata una delle prime ricette che ho preparato con la Macchina del Pane, ma un po’ per pigrizia e un po’ per dimenticanza non l’ho mai pubblicata. Finalmente mi sono decisa a farlo e sinceramente preparare in casa questo tipico pane è sempre una soddisfazione, anche perché le tante marche in commercio, non sono sane e genuine, perché il più delle volte contengono conservanti ed emulsionanti, che non sono molto salutari per il nostro organismo.

Pan carré o pane in cassetta

Pan carré o pane in cassetta

Ingredienti: 

  • 480 g di farina manitoba
  • 120 g di farina 00
  • 360 ml di latte fresco intero
  • 3 cucchiai di olio evo
  • 2 cucchiaini di sale fino
  • 1 cucchiaino di miele o di zucchero
  • 1 bustina di lievito di birra disidratato

Preparazione:

Ho preparato il pan carré o pane in cassetta con la mia Macchina del Pane che gli dà già la forma tipica, appunto “in cassetta”, ma esiste un apposito stampo, molto diffuso in Inghilterra ma meno qui da noi, oppure potete utilizzare il classico stampo da plumcake.

Cominciate con la preparazione, quindi, mettete nel cestello della Macchina del Pane, in ordine, i seguenti ingredienti (mi raccomando ogni MdP ha la sua priorità nell’ordine degli ingredienti): il latte tiepido, il cucchiaino di miele o di zucchero (a sinistra del cestello), i due cucchiaini di sale fino (a destra del cestello), i tre cucchiai di olio evo, le farine setacciate e poi fate un buchetto al centro e aggiungete il lievito di birra disidratato. Impostate il programma di impasto + lievitazione + cottura, che dura 3 ore.Mentre la MdP impasta, ricordatevi, aiutandovi con una spatola, di staccare dalle pareti del cestello la pasta, affinché non si formino grumi.

Adesso avviate la macchina e scegliete “Pane Bianco”; di solito è il programma numero uno nella MdP. Scegliete un livello di cottura compreso tra il medio e l’elevato: se preferite una crosta più dura, consiglio il livello più alto, altrimenti va bene quello medio.

Per chi non avesse la Macchina del Pane può procedere nel modo seguente: sciogliete, nel latte tiepido, il miele o lo zucchero e dopo aggiungete il lievito di birra disidratato. Su di una spianatoia, versate le farine setacciate, fate al centro la classica “fontana” e aggiungetevi l’olio evo e il sale fino. Versate ora, il latte tiepido (con il miele o lo zucchero e il lievito), a filo e poco alla volta. Cominciate ad impastare il tutto, per circa 15 minuti, fino ad ottenere un impasto liscio, omogeneo e senza grumi.

Lasciate riposare l’impasto, in una ciotola capiente, cosparsa con poca farina, coperto con un canovaccio da cucina o con della pellicola per alimenti, per circa 2 ore, fino a quando non raddoppierà il suo volume, lontano da correnti d’aria (potete metterlo nel forno spento con la luce accesa).

Al termine della lievitazione, riprendete l’impasto, mettetelo sulla spianatoia, sgonfiatelo e mettetelo in uno stampo da plumcake di 26×12 cm, leggermente oleato. Copritelo, sempre con il canovaccio da cucina o con della pellicola per alimenti e rimettetelo a lievitare per circa 30 minuti, fino a quando l’impasto raggiungerà il bordo dello stampo. Naturalmente, se utilizzerete lo stampo da plumcake, il vostro pan carré non verrà alto come quello mio, perché il cestello della mia MdP è lungo 20 cm, largo 14 cm e alto 14 cm.

Terminata la seconda lievitazione, spennellate la superficie del vostro pan carré o pane in cassetta con un po’ di latte e infornate, in forno già caldo, a 180° per circa 30-35 minuti, fino a doratura del pane.

Terminata la cottura, sfornatelo, lasciatelo raffreddare e sformatelo, non potete immaginare il profumo e la consistenza del vostro pane.

Conservazione: il pan carré o pane in cassetta fatto in casa si conserva per 2-3 giorni, anche se dubito riesca a resistere per così tanto tempo, sigillato in un sacchetto per alimenti.

Seguitemi anche sulla mia pagina facebook!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.