TORTA DI MELE ALLO YOGURT CON FARINA DI KAMUT

Cosa c’è di meglio che iniziare la giornata assaporando una buonissima e sofficissima torta di mele allo yogurt con farina di Kamut dal sapore antico?

La torta di mele è il classico e semplice dolce da dispensa che tutte le nonne preparavano per colazione o merenda e del quale ne custodivano gelosamente la ricetta, ognuna con i propri segreti. 

Ottima da gustare in qualsiasi momento della giornata, accompagnata magari da qualche pallina di gelato o sorseggiando un tè.

La mia torta di mele allo yogurt è sofficissima, profumata e dall’aspetto rustico, realizzata con farina di grano duro perché mi piace ritrovare i sapori di un tempo. Nello specifico ho utilizzato grano khorasan e tantissime mele.

Ovviamente, si può preparare anche con la comune farina per dolci. Ma sono sicura che la mia torta di mele allo yogurt con farina Kamut piacerà anche a voi!

torta di mele allo yogurt con farina di kamut V/20
  • DifficoltàFacile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora 15 Minuti
  • Porzioni12
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

INGREDIENTI

PER L’IMPASTO

300 farina di Kamut®
200 fecola di patate
360 zucchero
4 uova (medie)
100 olio vegetale (a piacere)
250 yogurt bianco naturale
1 bacca vaniglia (o 1 cucchiaio di estratto di vaniglia)
1 limone (scorza grattugiata – limone non trattato)
1/2 limone (succo)
3 mele Golden Delicious
1 cucchiaio zucchero a velo
1 bustina lievito in polvere per dolci

PER LA DECORAZIONE

2 mele Golden Delicious
1 cucchiaio confettura di albicocche (oppure gelatina neutra)
1 cucchiaio zucchero a velo

COSA CI SERVE

1 Coltello
2 Ciotole
1 Sbattitore
1 Spatola
1 Tortiera
oppure2 Stampi da Plumcake

Preriscaldate il forno statico a 180°C.

PROCEDIMENTO

Innanzitutto, lavate e sbucciate le mele per l’impasto, eliminate il torsolo, tagliatele a cubetti e irroratele col succo di limone. Questo per evitare che, durante la preparazione dell’impasto, possano subire l’ossidazione e diventare nere.

L’IMPASTO

Con lo sbattitore elettrico montate le uova con lo zucchero finché non saranno gonfie e spumose.

Unite alla massa d’uova l’olio a filo e poi lo yogurt, sempre mescolando con le fruste.

Profumate l’impasto con la scorza del limone grattugiata ed i semi del bacca di vaniglia. Amalgamate per bene e, con la spatola, iniziate ad incorporare le farine setacciate con il lievito evitando la formazione di grumi.

Sgocciolate le mele tagliate precedentemente a cubetti, aggiungetele all’impasto ed amalgamate ancora.

Dopodiché, versate il composto in una teglia imburrata ed infarinata del diametro di 26 cm (oppure 2 stampi da plumcake cm 10×14) e decorate la superficie con le due mele tenute da parte, tagliandole a fettine sottili e sistemandole in cerchi concentrici, partendo dall’esterno.

LA COTTURA

Infornate nella parte media del forno per almeno 1 ora, regolatevi con il vostro forno. Controllate a vista e se in superficie la torta di mele dovesse scurirsi troppo coprite con un foglio di alluminio. Fate sempre la prova stecchino, perché ogni forno è diverso, e se dovesse risultare bagnato allungate la cottura altri di 10 minuti. Rifate la prova.

PRESENTAZIONE

Poiché anche l’occhio vuole la sua parte, per una torta di mele dall’aspetto più accattivante, spennellate la superficie con la confettura di albicocche sciolta al microonde oppure con la gelatina (seguendo le istruzioni della casa produttrice).

Infine, non appena la torta sarà fredda spolverizzate i bordi con lo zucchero a velo.

Vedrete, la torta di mele sarà morbida e umida allo stesso tempo, con tutto il sapore della torta della nonna.

Se vi piacciono i dolci rustici che preparavano le nostre nonne provate anche i BISCOTTONI A S o le SARSAMELE.

torta di mele allo yogurt con farina di kamut

VARIANTE

Se vi piacciono i dolci burrosi sostituite l’olio con la stessa quantità di burro fuso.

CONSERVAZIONE

Per conservare al meglio la torta di mele copritela con una campana di vetro per 3-4 giorni al massimo.

Potete anche congelarla fino a 3 mesi dopo averla tagliata a pezzi. Prima di consumarla portatela a temperatura ambiente almeno 2 ore prima.

Se ti è piaciuta la ricetta condividila con i tuoi amici e, se ti fa piacere, seguimi sulla mia  pagina FacebookInstagram e Pinterest.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.