Crea sito

Occhi di Santa Lucia, occhio di Shiva

Gli occhi di Santa Lucia sono simili ad una pietra dura; in realtà sono la piccola porta di casa, inserita su una conchiglia grande a forma spiralata, di un mollusco (trottola rugosa). Sono un portafortuna, un talismano, un amuleto contro il malocchio.

Altri nomi usati nel mondo sono: moneta di Sirena, occhio di gatto, occhio di Naxos, occhio di Shiva… Soprannomi usati in Sardegna quando è utilizzato come amuleto: babbu nostru’e s’ogu, perda’e s’ogu futu, pinnadeddu, sa perda ‘e s’ogu, sebaciu…

Occhi di Santa Lucia, ortaggi che passione by Sara

Occhi di Santa Lucia

 

Gli occhi di Santa Lucia si possono trovare sulle spiagge dell’Italia, della Croazia, della Grecia, del Portogallo, della Spagna, della Turchia, o sulle spiagge dei mari asiatici o australiani dove si trovano gli esemplari più grandi e belli.

occhio di santa lucia con conchigliaconchiglie con il loro tappo “occhio di Santa Lucia” in vendita ad un mercatino

(provenienti della Crozia)

 

Che cos’è l’occhio di Santa Lucia?

Si tratta dell’opercole (una specie di tappo costituito da calcio e uno strato corneo) di una conchiglia (Bolma rugosa) che vive sui fondali rocciosi dei mari. Il mollusco (Astraea rugosa) produce una conchiglia e uno strato calcare (l’occhio) che utilizza come porta della propria casa quando si ritira completamente all’interno di essa. Alla morte del mollusco, l’opercole calcare si stacca dalla conchiglia e spesso le correnti marine lo trasportano in spiaggia sul bagnasciuga.

La cosa più divertente rimane quella di trovarlo in riva al mare. Piccolo o piccolissimo, vederlo sul bagno-asciuga non è sempre facile. Occorre armarsi di pazienza e tanta fortuna. Dopo una mareggiata, al mattino quando il mare grosso porta in spiaggia i rifiuti o altre cose naturali, la possibilità di trovarne uno o più aumenta.

L’occhio di Santa Lucia ha due lati. L’esterno è in rilievo ed è più colorato (dal giallo all’arancione, dal rosso al marrone), mentre l’interno è piatto e di colore bianco, con disegnata una spirale molto elegante.

Quanto costa un occhio di Santa Lucia? Il suo prezzo valore di mercato è minimo (dipende molto dalla sua grandezza e dalla sua perfezione – bellezza).

Conosci la storia degli occhi di Santa Lucia? Santa Lucia è la santa protettrice degli occhi, la leggenda narra che si strappo i suoi occhi e li getto in mare per dedicare tutta la sua vita alla fede.

Esiste anche un dolce che si chiama “Occhio di Santa Lucia” sono dei taralli dolci pugliesi, qui la ricetta che voglio sperimentare.

Gli occhi di Santa Lucia si possono utilizzare per creare gioielli: anelli, braccialetti, ciondoli, gemelli, orecchini, pendenti, spille. Perfetti da indossare in estate la sera al mare.

.

Per restare informato sulle ultime ricette di ORTAGGI che PASSIONE seguimi su FACEBOOK o su INSTAGRAM o su TWITTER.

Copyright © Ortaggi che passione by Sara

Pubblicato da Sara Grissino

Cuoca green, seguo la stagionalità degli alimenti nella preparazione dei miei piatti. Amo conoscere, sperimentare in cucina i prodotti della campagna e non solo. Solare, mi piace stare in mezzo alla gente, condividere emozioni ed imparare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright © 2013 - 2019 all rights reserved - ORTAGGI CHE PASSIONE by Sara