Crea sito

Castello Bevilacqua, a caccia di fantasmi o bimbi?

Castello di Bevilacqua, a caccia dei fantasmi

Lo storico Castello Bevilacqua risale al 1336 (XIV secolo), si trova nella pianura veronese. Esattamente nel piccolo comune di Bevilacqua che confina con l’affascinante ed antica città murata di Montagnana ed è in una posizione centrale tra le province di Verona, Vicenza, Padova e Rovigo. Qui come raggiungerlo.

Castello Bevilacqua

Un luogo magico, ricco di miti, misteri e leggende.

In una giornata uggiosa di aprile, ho incontrato strane forme di fantasmi, anime dispettose, entità tormentate, voci sia femminili che maschili, sospiri, ombre. E anche misteriosi bambini amanti della storia e della cultura.

a caccia di fantasmi

a caccia di fantasmi e leggende

Castello Bevilacqua tra mito, leggenda e storia

 

IL SEGRETO DI FELICITA – la carrozza d’oro

La leggenda narra che la contessa Felicita Bevilacqua (ultima discendente della nobile famiglia), qualche anno prima della morte abbia seppellito una carrozza piena d’oro e di gioielli sotto la fortezza. Il tesoro rimane ben custodito dallo spirito inquieto di Alessandro Bevilacqua che si aggira tra le mure del Castello.

IL FANTASMA DI ALESSANDRO

La storia racconta che nel 1848, il paese di Bevilacqua con il suo Castello furono assaliti e dati alle fiamme dall’esercito austriaco che profanò la tomba di Alessandro Bevilacqua e ne disperse le ceneri nell’aria. Da quel momento, si narra che il suo spirito aleggi nella fortezza e nel giardino pensile, dove a volte si può ascoltare la sua debole voce tra gli alberi. Anima benigna che protegge chi visita il Castello in pace, ma che si trasforma in irosa per chi si avvicina alle mura con modi ostili e bellicosi.

 Castello Bevilacqua ORTAGGI che passione

Castello Bevilacqua ORTAGGI che passione by Sara

 

ANTICA CUCINA medioevale

Al piano terra del Castello Bevilacqua si trova la sua parte più antica, destinata alla servitù: la cucina. Le pareti sono decorate con utensili della vita contadina, qui si trova un interessante focolare usato per lo spiedo ed un forno tardo medioevale per la cottura del pane. Di rilievo la macina manuale.

Castello di Bevilacqua, Castello cucina

STANZA DELL’ARMERIA

Una volta questa sala era usata come dispensa, ora è una sala da pranzo addobbata con armi e armature antiche.

Castello di Bevilacqua, stanza dell'armeria

IL MUSEO sala DELLE TORTURE

La piccola sala delle torture, è il luogo dove venivano torturati ed uccisi i partigiani e i prigionieri, durante la guerra.

Bevilacqua, MUSEO sala delle torture

PASSAGGI SEGRETI

Durante i restauri si sono scoperti due passaggi segreti:

  • uno a est verso il paese di San Salvaro probabilmente verso il monastero, usato come via di fuga o canale di drenaggio
  • uno a nord verso il cimitero a Minerbe, passando prima misteriosamente per la cantina di una casa

GIARDINO PENSILE

Un parco incantevole si trova al primo piano, è un giardino pensile molto verde con alberi secolari, due pozzi e una fontana. E’ uno fra i cinque più grandi d’Europa.

Castello di Bevilacqua, giardini pensili

CUCINA RAFFINATA

La cucina del Castello Bevilacqua è affidata a cuochi esperti e camerieri gentili con un menù che riesce a soddisfare tutte le esigenze, all’insegna della genuinità locale.

Cena a Bevilacqua ORTAGGI che passione by Sara Grissino

Negli anni novanta, il Castello Bevilacqua è stato acquistato dalla famiglia di Gabriele Cerato. La Fortezza oggi è meravigliosamente restaurata ed ospita: banchetti di gala, cene aziendali, cerimonie, eventi, feste di compleanno e di Laurea, gite scpòat laboratori didattici, manifestazioni culturali, meeting, eleganti matrimoni, ricevimenti, soggiorni suggestivi. Ricco di grandi e luminose sale e saloni magnificamente arredati: salone dei Santa Anastasia, sala degli specchi, sale Feste, sala Ghironde, sala Rosa, sala Troni

Castello di Bevilacqua, sale

E’ inoltre aperto al pubblico: turisti, ospiti e visitatori. Per le visite, leggi qui.

Per il calendario degli EVENTI al Castello Bevilacqua, leggi qui.

TI SVELO UN SEGRETO

Il bambino nelle foto non è un fantasma, ma un diligente alunno di lalunadicarta.com – bambini liberi di imparare con l’homeschooling.

Pubblicato da Sara Grissino

Cuoca green, seguo la stagionalità degli alimenti nella preparazione dei miei piatti. Amo conoscere, sperimentare in cucina i prodotti della campagna e non solo. Solare, mi piace stare in mezzo alla gente, condividere emozioni ed imparare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright © 2013 - 2019 all rights reserved - ORTAGGI CHE PASSIONE by Sara