Crea sito

Ravioli mortadella e pistacchio

Due sapori diversi ma complementari che si sposano alla perfezione: mortadella e pistacchio. Ridotti in granella o in crema, entrambi gli ingredienti possono arricchire notevolmente i nostri piatti donando quel tanto in più di gusto e anche di estetica.
I ravioli sono tra i tipi di pasta che più preferisco e che più mi piace preparare in casa, vi ho già proposto ad esempio i ravioli ricotta e spinaci, i ravioli zucca e amaretti, ed i ravioli ricotta e noci; questa versione di ravioli però mi ha proprio conquistata: sono i ravioli mortadella e pistacchio con un cuore di fresco pesto di pistacchi preparato in casa e mortadella tritata finemente.

  • CucinaItaliana

Ingredienti per i Ravioli mortadella e pistacchio

Per la pasta

  • 250 gfarina
  • 2uova
  • q.b.acqua

Per la farcitura

  • 400 gmortadella
  • 150 gpistacchi (*sgusciati e non salati)
  • 5 fogliebasilico (*grandi)
  • 3 cucchiaiparmigiano Reggiano DOP (*grattugiato)
  • 70 mlolio extravergine d’oliva
  • q.b.acqua
Se non doveste avere a disposizione i pistacchi sgusciati non salati è possibile utilizzare i pistacchi salati seguendo la diversa procedura di realizzazione del pesto che trovate nella ricetta del pesto di pistacchi.

Strumenti

Per la pasta

  • Sfogliatrice per pasta fresca

Per il pesto

  • Frullatore / Mixer

Preparazione

Per la pasta

  1. Per la preparazione della pasta seguire la ricetta della pasta fresca all’uovo.

Per il pesto di pistacchi

  1. Per la preparazione del pesto di pistacchi seguire la procedura della ricetta del mio pesto di pistacchi (clicca qui).

Preparazione dei ravioli

  1. Tritare finemente all’interno del mixer la mortadella fino ad ottenere una pasta morbida e cremosa, poi aggiungerla al pesto di pistacchi e mescolare fino ad amalgamarli completamente.

  2. Tirare la pasta al tirasfoglia in sfoglie molto sottili. Dividere la sfoglia ottenuta in due. Su una delle due sfoglie creare dei piccoli mucchietti di ripieno mortadella e pistacchi stando attenti a lasciare almeno 2/3 centimetri di distanza tra ognuno di questi.
    A questo punto coprire con l’altra sfoglia. Premere intorno ai vari mucchietti di ripieno per assicurarsi che l’aria in eccesso fuoriesca.
    Coppare quindi i ravioli con il tagliaravioli o coppapasta.

  3. Disporre i ravioli già pronti su un piano infarinato e lasciar riposare coperti da un panno pulito e asciutto così che la pasta si secchi prima di procedere con la cottura.

Conservazione

E’ possibile conservare i ravioli appena fatti in frigo per 24 ore prima di utilizzarli.
Se volete congelate i ravioli disponeteli su un vassoio leggermente infarinato e lasciateli riposare in freezer fino a quando risulteranno ben duri e congelati; a quel punto li potrete spostare in una bustina per congelare alimenti.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!