Crea sito

Panini verdi con noci e parmigiano

Panini verdi con noci e parmigiano sono una validissima alternativa ai panini classici con olio d’oliva, molto più profumati, saporiti e nutrienti. Sono talmente buoni che li potete mangiare semplicemente così, da soli. Comunque si sposano bene con tutti i salumi e formaggi, e tanti altri alimenti salati.

La mia ricetta come sempre prevede il lievito madre, ma se non lo avete potete sostituirlo con il lievito di birra. Troverete le dosi in fondo nele NOTE.

Vediamo come prepararli:

Panini verdi con noci e parmigiano
  • Preparazione: Qb Ore
  • Cottura: 15-20 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 12-16 pezzi
  • Costo: Basso

Ingredienti

Per l'impasto:

  • 500 g Farina 0
  • 100 g Farina Manitoba
  • 140 g Lievito madre
  • 150-180 g Spinaci
  • 50 g Parmigiano grattugiato
  • 1 cucchiaio Miele
  • 280 g Acqua (circa)
  • 35 g Olio extravergine d'oliva
  • 80 g Gherigli di noci

Per spennellare:

  • 2 cucchiai Olio extravergine d'oliva
  • 2 cucchiai Acqua

Preparazione

  1. Panini verdi con noci e parmigiano

    Per i Panini verdi con noci e parmigiano, vi servirà ottenere il colore verde. Lo potete fare in due modi:

    1. (più semplice) sbollentate in acqua non salata 150-180 g di spinaci per un paio di minuti. Poi scolateli, fateli raffreddare e strizzateli completamente dall’acqua. Alla fine tritateli molto finemente con il mixer a immersione.

    2. (più elaborata) potete fare la procedura per estrarre la clorofilla, se ci volete provare CLICCATE QUI: (radoppiando la dose).

    Ora preparate l’impasto per i Panini verdi con noci e parmigiano. Lo potete fare sia con la planetaria o impastatrice, oppure a mano. Io ho fatto in questo modo:

    Ho versato le farine setacciate nella ciotola dell’impastatrce, ho aggiunto il lievito madre rinfrescato e ridotto a pezzettini (oppure lo potete prima sciogliere con un po’ di acqua presa dalla dose e poi aggiungerlo), il miele, gli spinaci frullati (o la clorofilla), il parmigiano grattugiato fine, e circa metà dose di acqua.

    Ho iniziato a impastare a bassa velocità, dopo un po’ ho unito l’olio extravergine d’oliva, e altra acqua (poco per volta) vedendo quanta ne prendeva. Ho fatto incordare bene l’impasto (che deve risultare liscio ed elastico), poi ho unito il sale, e infine i gherigli di noci a pezzetti.

    Ho tolto l’impasto dall’impastatrice e pirlando ho formato una palla. L’ho trasferita in una ciotola capiente leggermente unta d’olio, e coperto con pellicola.

    Ho fatto lievitare fino al raddoppio (o qualcosina in più). Lo potete fare sia a temperatura ambiente che con il passaggio in frigorifero, a seconda di come vi organizzate.

    Dopodiché ho trasferito l’impasto sulla spianatoia

  2. Panini verdi con noci e parmigiano

    e l’ho steso in modo da ottenere un rettangolo di circa 6-8 mm di spessore. Con una rottellina ho diviso l’impasto a metà, e poi in strisce (vedi foto).

    Ho arrotolato ogni striscia su se stessa formando i panini,  li ho trasferiti su due leccarde rivestite con carta forno

  3. Panini verdi con noci e parmigiano

    e coperti con pellicola leggermente infarinata. Quindi li ho trasferiti in forno spento con luce accesa per la seconda lievitazione.

    Quando sono raddoppiati, li ho spennellati con un’emulsione di olio extravergine d’oliva e acqua e cotti in forno caldo (statico) a 180-190°C per 15-20 minuti, usando un pentolino con acqua calda sul fondo del forno per la prima metà del tempo.

    Ho sfornato i Panini verdi con noci e parmigiano e fatti raffreddare su gratella.

    Seguitemi anche sulla mia pagina di Facebook Nonsolodolce di Lorena, grazie mille!!

Note

Per chi non possiede il lievito madre può sostituirlo con il lievito di birra e usarne circa circa 6-8, aumentando la dose di farina di circa 80 g e di acqua di circa 40 g.

Panini verdi con noci e parmigiano, una volta raffreddati si possono anche congelare.

Pubblicato da nonsolodolcedilorena

Sono una semplice appassionata di tutto quello che riguarda la cucina e soprattutto la pasticceria e lievitazione naturale..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.