Zuppa di pomodoro al crescione

La zuppa di pomodoro: confortevole, profumata e deliziosa, è diventata famosa per la versione in scatola immortalata da Andy Warhol, ed è uno dei piatti tipici della cucina america, il cibo facile e consolatorio per eccellenza.

La ricetta, ovviamente, non è quella di aprire una scatola e scaldarla in un pentolino: questa è fatta di delicatezza, e prevede l’aggiunta del crescione che personalmente coltivo nel germinatore, visto che ne adoro il sapore acidulo e leggermente piccante.

Per la preparazione, suggerisco pomodori ciliegini, che in tutte le stagioni hanno un sapore dolce e deciso e non sono mai troppo acquosi.

  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    20 minuti
  • Cottura:
    30 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Molto Basso

Ingredienti

  • Pomodorini ciliegino 1 kg
  • Brodo vegetale 1 l
  • Passata di pomodoro 1 bicchiere
  • Cipolle (rossa) 1
  • Aglio 1 spicchio
  • Semi tostati misti 4 cucchiai
  • crescione 1 mazzetto
  • Olio extravergine d’oliva 2 cucchiai
  • sale e pepe q.b.

Preparazione

  1. Prepariamo gli ingredienti: tagliamo a metà o a spicchi i ciliegini e tritiamo finemente aglio e cipolla, mentre portiamo a bollore il brodo vegetale.

    In una casseruola larga facciamo imbiondire la cipolla e l’aglio in un cucchiaio di olio extravergine di oliva: quando saranno diventati trasparenti aggiungiamo i pomodorini e facciamoli appassire mescolando, a fuoco dolce.

  2. Quando i pomodorini saranno sfatti, alziamo leggermente la fiamma e aggiungiamo il bicchiere di passata di pomodoro, un paio di mestoli di brodo vegetale e portiamo il tutto a bollore abbassando la fiamma e incoperchiando.

    La zuppa di pomodoro deve cuocere per circa 20 minuti sobbollendo (borbottando dice qualcuno): se si asciuga troppo aggiungiamo altro brodo vegetale.

  3. Aggiustiamo di sale e di pepe, e con un frullatore a immersione riduciamola a una crema densa: possiamo regolare la consistenza aggiungendo altro brodo vegetale bollente.

  4. Tritiamo il crescione finissimo, tenendo da parte qualche fogliolina per la decorazione, e aggiungiamolo generosamente alla zuppa di pomodoro bollente.

    Guarniamo il tutto con una manciata di semi misti tostati o a piacere con qualche scaglia di mandorla, servendo la nostra zuppa con crostini integrali tostati, un filo d’olio e una bella macinata di pepe.

L’idea in più

Le zuppe sono una vera passione: se ti piacciono, ne trovi tantissime nella mia raccolta dedicata, come la squisita crema di carciofi al timo.

Seguimi su Facebook per non perdere neanche una delle ricette light.

Precedente Quiche light ricotta e kale Successivo Spaghettini veloci ai funghi

Lascia un commento

*