Patate al forno perfette

Patate al forno perfette. Voi direte che è facile dire patate al forno perfette, ed avete pure ragione, ma non tutti conoscono il trucchetto per farle croccanti fuori e morbide dentro. Oggi che le ho preparate per accompagnare un pezzo di arista al tegame, ho pensato di scrivere qui il procedimento, spero di fare cosa gradita a chi, ogni volta che si cimenta in questa preparazione, poi rimane deluso. Intanto vi dico che è fondamentale la scelta delle patate, infatti, non tutte le patate sono adatte anche se poi alla fine, spesso succede che cuciniamo quelle che ci troviamo in casa. Quando andate al supermercato, comprate le patate a pasta gialla che con la loro polpa compatta non si sfarinano e restano più compatte, scegliete questo tipo di patata anche per la frittura. Non sono adatte invece per fare gnocchi o purè perché resterebbero dei grumi.


                             Patate al forno perfette

Un paio di trucchi per rendere le vostre patate al forno perfette, oltre alla scelta delle patate, sta nella preparazione.

Prima di tutto dovete sapere che il taglio e la dimensione che farete sarà parte determinante della buona riuscita. Una volta pelate, fatele in pezzi regolari e non troppo grandi, cercando di essere più precisi che potete. Se i pezzi sono disomogenei, otterrete alcune patate crude, altre troppo cotte ed alcune bruciacchiate.

Una volta che avrete fatto le patate a tocchetti, avete la possibilità di scegliere se lasciarle in a in ammollo per 10 minuti in acqua fredda poi, asciugatele bene e mettete in teglia con olio e aromi a piacere, oppure se lessarle per 5 minuti in acqua salata; In questo caso, fate bollire l’acqua e poi tuffateci dentro le patate, tempo 5 minuti scolatele e mettetele in teglia con olio e aromi a piacere. Questi due procedimenti vi aiuteranno nella riuscita finale della preparazione.

Altra scelta importante è la teglia dove andrete a cuocerle. La migliore scelta sarebbe in materiale antiaderente, difficilmente si attaccano al fondo e la cottura diventa così uniforme.

Non mettetele nelle pirofile altrimenti succederà proprio quello che dicevo, si attaccheranno al fondo e girandole si romperanno, se non avete altro a disposizione, usatele pure  con carta forno sul fondo ungendola con l’olio.

Scegliete una teglia abbastanza grande da contenerle tutte comodamente, non si devono sovrapporre.

Ricordatevi di non girarle per i primi 10 minuti, potete insaporirle con gli aromi che più vi piacciono ma salatele solo quando sono quasi cotte. La regola del sale, vale anche per le patate fritte, salatele solo prima di servirle.

 

 

Precedente Plumcake cacao e cocco senza uova Successivo Torta cimitero salata. Idea dell'ultimo minuto.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.