[banner]

Bocconcini di pane integrale per hamburger

Ho una vera e propria predilezione per il cibo mignon: mi piacciono le torte, sì, ma un muffin o un pasticcino ben fatto, piccolino e “coccoloso”, mi ruba il cuore. Al contrario, il Socio Liffo azzarda proposte epiche; volete saperne una? Vorrebbe che gli preparassi un cookie gigante, grosso come l’intera teglia! Però, poichè in cucina ci sono io – pappappero! – questa volta ho accontentato me, ed ho realizzato dei carinissimi bocconcini di pane integrale, partendo dalla ricetta perfetta del pane integrale morbidissimo di cui vi avevo recentemente parlato.

E così, ho imbastito una cenetta alternativa, a base di mini hamburger, trasformando la Lifferia, per una sera, in una sorta di fast food… decisamente migliore di un fast food! I bocconcini di pane integrale sono morbidi, al punto da doverli maneggiare con delicatezza per non schiacciare la loro simpatica “cupoletta” che si forma alla sommità. Li ho immaginati perfetti per i bambini, che solitamente non hanno la propensione a introdurre facilmente le fibre nella loro alimentazione; ma mi sono sembrati anche un’idea deliziosa per un banchetto, un buffet o anche semplicemente per un aperitivo finger food grazioso e simpatico.

I bocconcini di pane integrale, infatti, sono molto sfiziosi, perchè la presenza della farina integrale fa sì che abbiano un sapore meno neutro e un po’ più intenso, dunque, bastano farciture semplicissime per ricavare molto gusto da questi burger, rappresentando così un’idea molto più salutare di tante altre confezionate. L’unico limite, per farcire questi bocconcini di pane, è la fantasia: dai formaggi e verdure, passando per carne e affettati, stanno bene con tutto.

Oltre che buoni, poi, sono così carini: si afferrano con due dita e stanno nel palmo di una mano: come si fa a dire di no a questa piccola tentazione? :-)

Bocconcini di pane integrale per hamburger

•••••

bocconcini di pane integrale per mini hamburger

scarica la ricetta stampabile

ingredienti | 12 pezzi circa

250 g di farina integrale biologica
155 g di acqua (circa)
120 g di farina manitoba
35 g di olio extravergine d’oliva
40 g di latte
7 g di lievito di birra
7 g di zucchero
8 g di sale
un cucchiaino raso di miele
una presa di semi di papavero

procedimento

In una tazza, disciogliere il lievito e lo zucchero nel latte tiepido. Nella ciotola della planetaria (o in una terrina), radunare le farine ed il miele, unire il lievito, ed iniziare a lavorare l’impasto unendo gradualmente l’acqua, fino ad ottenere un composto omogeneo e morbido, ma non appiccicoso. Qualora risultasse troppo consistente, unire altra acqua; qualora risultasse appiccicoso e colloso, unire altra farina per riportarlo alla giusta consistenza: la quantità di liquido dipende infatti dalla qualità e dall’umidità delle farine, pertanto potrebbe essere soggetta a variazioni.

Unire l’olio ed il sale e lavorare l’impasto per una decina di minuti, fino ad ottenere un impasto liscio, morbido e ben raffinato. Trasferire su una spianatoia leggermente infarinata, arrotolare l’impasto su sè stesso fino a formare una palla, quindi mettere a riposare in una ciotola, coperta con pellicola trasparente, in un luogo tiepido e al riparo da correnti d’aria fino al raddoppio (circa 3 ore).

Trascorso il tempo di lievitazione dell’impasto, prelevarlo dalla ciotola, e lavorarlo brevemente sulla spianatoia, quindi far riposare per almeno altri 20-30 minuti, coperto dalla ciotola rovesciata.

Trascorso questo tempo, dividere l’impasto in dodici parti; schiacciare ciascun pezzo di impasto con le mani quindi arrotolarlo su sè stesso fino a formare un piccolo cilindro, quindi schiacciare il cilindro con le mani e appallottolarlo su sè stesso, fino ad ottenere una piccola sfera.

Trasferire i bocconcini di pane in una teglia da muffin: poichè le dimensioni delle cavità degli stampi da muffin sono variabili, tenere presente che la pallina deve essere abbastanza piccola da occupare poco più del volume della cavità. Qualora risultassero troppo grandi, occorrerà realizzare più panini. Inumidire il tutto spruzzando acqua con uno spruzzino, distribuire i semi di papavero, e lasciar lievitare fino almeno al raddoppio, in luogo tiepido e al riparo da correnti d’aria (circa un’ora e mezza).

Completata quest’ultima fase, cuocere il pane integrale in forno elettrico ventilato preriscaldato a 210-220°C per circa 10-12 minuti, o comunque fino a doratura. A cottura completata, sfornare i panini e lasciarli raffreddare su una griglia.

un consiglio in più

Questi bocconcini di pane integrale sono simpaticissimi e morbidi, tuttavia, a causa della loro modesta dimensione, invecchiano più velocemente: consiglio quindi di non prepararli con molti giorni di anticipo.

•••••

Bocconcini di pane integrale per hamburger

Se ti è piaciuta questa ricetta e vuoi rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della Lifferia,
seguimi sulla pagina Facebook e diventa fan! :-)

Lifferia è anche tu TwitterGoogle+ e Pinterest!

[banner network=”adsense” size=”336X280″ type=”default”]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.