Pane semplice con il poolish

*sperimentazione*

Sono ancora alla creazione del licoli, ma di attivarsi non ne vuole sapere, così mi sono ritrovata con tanto licoli da consumare e Anna mi ha consigliato di fare un polish e di consumarlo, così l’ho attivato con un po’ di lievito di birra.

Ho cercato di trovare qualche ricetta che mi poteva aiutare a far qualcosa e ho preso spunto da  “pane sofficissimo con licoli” di Anna 

Ingredienti:

  • 80 g di licolnespola non attivo + 20 g di farina manitoba + 20 di acqua + pochi grammi li lievito di birra (poolish)
  • 300 di farina 00
  • 180 di acqua
  • ½ cucchiaino di sale

Lo so che le dosi tra acqua e farina debole sono probabilmente sbagliate, quindi l’impasto è risultato abbastanza molle.

Ho aspettato il raddoppio del poolish ottenendone 120 grammi, poi ho impastato tutto tranne il sale e ho aspettato 30 minuti (autolisi), dopodiché ho continuato a incordare l’impasto con l’impastatrice e aggiunto il sale. Ho trasferito il tutto in una ciotola leggermente unta di olio e fatto lievitare fino al raddoppio, poi trasferito in una teglia piccola con carta forno e lasciato lievitare ancora. Poi a lievitazione avvenuta, l’impasto era pieno di bolle
20130505_193935
quindi ho infornato a 220° per 20 minuti e poi a 180° fino a fine cottura.

Pane semplice con il poolish

 

Sfornato il pane sembrava una pietra, ma poi una volta freddo.. che meraviglia! Era ultra soffice e profumato! Sono veramente felice!

Pane semplice con il poolish

 
Precedente Bughatsa dolce da Salonicco per Quanti modi di fare e rifare Successivo Licolnespola

4 commenti su “Pane semplice con il poolish

  1. Complimeti..ti è venuta davero bella e soffice…non t’invidio…ricordo quanti tentativi ho fatto per riuscire ad avere il licoli che ora mi accompagna…tieni duro!!

     
  2. Ma sai che non lo avevo visto???
    Dai che hai fatto un bellissimo pane, ne sono contenta!
    Tra non molto lo farai direttamente con licoli :))

     
    • Si dai! Sono contenta poi bisogna sperimentare. Ho troppa paura di sbagliare, ma poi che c’è di male a sperimentare? Male che vada mangiano le galline XD

      Comunque era davvero buono, con la nutella specialmente 🙂

       

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.