Crea sito

TORTA PAESANA BRIANZOLA

La Torta paesana brianzola è la torta del riciclo e delle feste di paese in quasi, o tutta, la Brianza. Nasce come ricetta povera, in cui i contadini utilizzavano il pane raffermo e il latte (da qui il nome Michelacc – michetta e latte) a cui poi venivano aggiunti altri ingredienti, come il cacao, che si trovavano con facilità ed erano alla portata di tutti. Poi poco alla volta questi ingredienti divennero più “ricchi” in base alle famiglie. Infatti di ricette di torta paesana brianzola ne esistono all’infinito. Ogni famiglia ha la sua che viene tramandata, come io ho la mia, passata a mia mamma dalla nonna, e poi a me.

La torta paesana brianzola è anche conosciuta con altri nomi, come ho detto prima Michelacc, poi torta nera, torta di pane, torta di latte, torta paciarella, torta di Canegrate, papina di Cabiate e non ne conosco altri. Questo varia a seconda del luogo in cui viene prodotta. Da noi (Brianza lecchese) la conosciamo come torta nera o torta di pane.

La base è sempre la stessa, pane raffermo, cacao e latte. Poi si aggiungo altri ingredienti creando tantissime varianti, come questa che vi riporto.

Torta paesana
  • Preparazione: 4 Ore
  • Cottura: 80 – 90 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: Teglia 30 x 40

Ingredienti

  • 1600 g Latte
  • 500 g Pane raffermo
  • 300 g Amaretti
  • 250 g Uva sultanina
  • 150 g Zucchero
  • 100 g Cioccolato fondente al 70%
  • 100 g Cacao amaro in polvere
  • 100 g Pinoli
  • 2 Uova
  • 1 pizzico Sale
  • 1 bustina Vanillina
  • q.b. Rum (facoltativo)

Preparazione

  1. Questa versione di Torta paesana è più ricca e golosa. Contiene ingredienti ora che non sono poi così poveri come forse lo erano una volta. Per esempio i pinoli… le dosi che trovate riportate sopra sono per una teglia da pizza. Potete dimezzare il peso degli ingredienti e ottenere una torta rotonda di diametro 30cm.

    La ricetta che vi ho lasciato è abbondante, perché si usa prepararla e regalarne un pezzo a parenti e amici durante le feste di paese.

  2. PREPARAZIONE

    Per prima cosa bisogna tagliare a pezzi il pane raffermo, metterlo in una bacinella capiente con il latte e lasciarlo li per almeno 3 ore, giusto il tempo che il pane assorba tutto il liquido e si sfaldi. Ogni tanto ricordatevi di passare a mescolare il tutto. Trascorso il tempo accendere il forno a 180° statico.

  3. Quando sarà tutto disfatto, mescolare e schiacciare con una forchetta. Non devono essere presenti pezzi di pane. Per velocizzare tutto potete anche frullare il composto poco alla volta. Unire poi il rum, la vanillina, il pizzico di sale, lo zucchero e le uova. Mescolare.

  4. A parte frullare gli amaretti con il cioccolato a pezzi e ridurre in polvere. Versare nell’impasto di pane e aggiungere anche il cacao amaro. Mescolare bene e amalgamare tutto. Alla fine unire i pinoli e l’uva sultanina. (tenere via qualche pinolo per decorare la superficie).

  5. Torta paesana

    Prendere la teglia (30×40) imburrare e versare al suo interno il composto. Livellare bene e aggiungere sulla superficie una manciata di pinoli. Mettere in forno caldo e cuocere a 180° statico per 80 – 90 minuti. (se dimezzate le dosi cuocerà per circa 60 minuti). Una volta cotta togliere dal forno e lasciare raffreddare completamente.

Note

Conservare la torta paesana in frigorifero, e prima di mangiare lasciarla a temperatura ambiente per qualche minuto. Si conserva per un massimo di 4 – 5 giorni.

Potete seguirmi su FACEBOOK cliccando QUI

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da ledolcezzedimammanene

Sono una "pasticciona" sempre con le mani in pasta... Mi diverte cucinare per le persone che amo, e adesso lo posso fare a tempo pieno! La mia passione, l'amore per il cibo e per la cucina mi è stato trasferito dalla mia nonna, che giornalmente preparava pasta fresca e leccornie per tutti. Cucinare e pasticciare mi rilassa... ma non sono sola, con me c'è il mio inseparabile Bimby!!! Un aiuto indispensabile!!! Adesso posso dire grazie nonna... grazie bimby ;) vi lovvo!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.