Crea sito

TIRAMISU ALLE PESCHE SCIROPPATE

Ieri ho preparato il tiramisù alle pesche sciroppate. Avevo in frigorifero una confezione di mascarpone aperta da dover consumare, mentre in dispensa avevo trovato un barattolo di pesche sciroppate, e che non ricordo nemmeno come fosse arrivato fin li (sicuramente è uno di quei barattoli che fanno parte dei cesti natalizi!). Così mi è venuto subito in mente un tiramisù, un po’ diverso dal solito. Molto facile e veloce da preparare, ed è veramente goloso!

tiramisù alle pesche sciroppate
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Porzioni8 porzioni
  • CucinaItaliana

Ingredienti

PER LA CREMA AL MASCARPONE

  • 500 gMascarpone
  • 120 gZucchero
  • 2Tuorli
  • 1Uova

PER COMPLETARE

  • 500 gPesche sciroppate
  • 20Savoiardi
  • q.b.Amaretti

Preparazione

  1. Possiamo preparare la crema al mascarpone con il Bimby, la planetaria, le fruste normali o elettriche. Per la perfetta riuscita della ricetta, le uova devono montare molto bene insieme allo zucchero.

CON IL BIMBY

  1. Prendere le uova e lasciarle a temperatura ambiente per un paio di ore prima di usarle. Mettere la farfalla nel boccale e versare i due tuorli, l’uovo intero e lo zucchero, montare per 10 minuti a velocità 4 senza il misurino sul coperchio.

  2. Togliere la farfalla. Azionare il bimby a velocità 3, senza impostare il tempo, e aggiungere a cucchiaiate dal foro del coperchio il mascarpone. Passati circa due minuti controllate che sia tutto amalgamato bene. La crema al mascarpone è pronta

SENZA BIMBY

  1. Prendere le uova e lasciarle a temperatura ambiente per un paio di ore prima di usarle. In una ciotola mettere lo zucchero, i tuorli e l’uovo. Montare con le fruste elettriche fino a quando il composto risulti bello gonfio e chiaro. Serviranno all’incirca dieci minuti. Ora aggiungere il mascarpone e mescolare delicatamente senza formare grumi. La crema al mascarpone è pronta.

PER FINIRE

  1. Prendere le pesche sciroppate e tagliare a fette sottili, mettere da parte. Versare lo sciroppo in una bacinella e usare per inzuppare i savoiardi. Ora potete decidere se preparare il tiramisù in bicchierini monoporzioni (tipo quelli che ho usato io) oppure procedere sistemandolo in una teglia o direttamente su un vassoio.

  2. Per esempio prendere una pirofila e formare un primo strato di savoiardi, immergendoli prima nello sciroppo. Spalmare un abbondante strato di crema al mascarpone e ricoprire con le fette di pesche sciroppate. Continuare così, alternando gli strati fino ad esaurimento degli ingredienti. L’ultimo dovrà essere di sola crema su cui verranno sbriciolati degli amaretti.

NOTE

Il tiramisù alle pesche si conserva in frigorifero per un massimo di tre giorni.

Potete usare il latte per inzuppare i savoiardi al posto dello sciroppo.

Potete seguirmi su FACEBOOK cliccando QUI e lasciando il LIKE alla pagina

4,8 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da ledolcezzedimammanene

Sono una "pasticciona" sempre con le mani in pasta... Mi diverte cucinare per le persone che amo, e adesso lo posso fare a tempo pieno! La mia passione, l'amore per il cibo e per la cucina mi è stato trasferito dalla mia nonna, che giornalmente preparava pasta fresca e leccornie per tutti. Cucinare e pasticciare mi rilassa... ma non sono sola, con me c'è il mio inseparabile Bimby!!! Un aiuto indispensabile!!! Adesso posso dire grazie nonna... grazie bimby ;) vi lovvo!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.