Crea sito

POLPETTE DI RICOTTA AL SUGO

Le Polpette di ricotta al sugo sono un secondo piatto molto goloso e saporito. La carne è completamente sostituita dalla ricotta, che rende queste polpette morbidissime. Piaceranno a tutti, ma soprattutto ai bambini, che si leccheranno anche i baffi! La ricetta è molto facile ed è anche abbastanza veloce da preparare. Per chi ha il Bimby si possono cuocere a Varoma mentre nel boccale si preparerà il sughetto. Vediamo come fare.

Polpette di ricotta al sugo
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni4 porzioni
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti delle Polpette di ricotta al sugo

PER LE POLPETTE

  • 350 gricotta vaccina (scolata)
  • 130 gpancarrè
  • 100 gpangrattato (da mettere poco alla volta)
  • 80 gparmigiano Reggiano DOP (grattugiato)
  • 1uovo (da 55 gr)
  • 1 spicchioaglio
  • q.b.prezzemolo tritato
  • 1 pizzicosale
  • 1 pizzicopepe nero
  • 1 pizzicocannella in polvere

PER IL SUGHETTO

  • 500 gpassata di pomodoro
  • 200 gacqua
  • 50 golio extravergine d’oliva
  • 1scalogno
  • q.b.origano secco (oppure basilico fresco)

Strumenti

  • Robot da cucina Bimby TM31 – TM5 – TM6
  • Frullatore / Mixer
  • Padella – antiaderente (grande)
  • Ciotola
  • Coltello
  • Cucchiaio di legno

Preparazione delle Polpette di ricotta al sugo

  1. CON BIMBY: Mettere nel boccale il pancarrè a pezzi (2 cm) e tritare a velocità 10 per 5 secondi. Unire l’aglio pulito e il prezzemolo (foglioline pulite o già tritato) e aggiungere anche il parmigiano a pezzi (2 cm) oppure grattugiato. Frullare per 10 secondi a velocità 10.

  2. Ora unire la ricotta, l’uovo, il sale, il pepe e la noce moscata, amalgamare a velocità 5 per 30 secondi. Se l’impasto è troppo morbido aggiungere anche il pangrattato e poi mescolare a velocità 3 per 20 secondi.

  3. Tirare fuori il composto dal boccale poco alla volta, e con le mani sporche di olio formare le polpette grandi più o meno come una noce. Mettere nel vassoio e nella campana del Varoma. Chiudere con il coperchio e mettere da parte.

  4. Senza lavare il boccale, passare alla preparazione del sughetto. Mettere al suo interno l’olio, lo scalogno pulito e l’ origano. Tritare a velocità 5 per 10 secondi. Poi soffriggere a 100° per 3 minuti a velocità 2. Versare la passata di pomodoro e l’acqua.

  5. Chiudere con il coperchio (senza il misurino inserito) e appoggiare sopra il Varoma. Cuocere per 20 minuti Temperatura Varoma a velocità 2. Una volta cotte servire su un piatto cosparse con il sughetto di cottura. Le polpette di ricotta al sugo sono pronte. Mangiare calde.

  6. Polpette di ricotta al sugo

    SENZA BIMBY: Mettere nel frullatore/mixer il pancarrè tagliato a cubetti piccoli e frullare insieme all’aglio e al prezzemolo. Versare in una ciotola capiente e unire la ricotta e le uova leggermente sbattute. Dare una mescolata.

  7. Aggiungere poi il parmigiano grattugiato, il sale, il pepe e la noce moscata. Amalgamare bene tutti gli ingredienti con una forchetta o un cucchiaio. Alla fine il composto deve rimanere morbido ma compatto. Se serve aggiungere del pangrattato.

  8. Con le mani sporche di olio formare le polpette grandi più o meno come una noce. Tenere da parte e intanto preparare il sughetto.

  9. Mettere in una padella grande, l’olio e lo scalogno tritato, soffriggere leggermente, poi aggiungere la passata di pomodoro e l’acqua. Insaporire con l’origano e quando il sugo arriva al bollore abbassare un pò la fiamma e unire le polpette. Cuocere per almeno 10 minuti.

NOTE

Far scolare il siero della ricotta mettendola in un colino a maglie strette in frigorifero per almeno un paio di ore.

Le polpette possono essere conservate in frigorifero per un massimo di 2 giorni, chiuse in un contenitore ermetico.

Potete usare anche ricotta di pecora se vi piace, l’importante è lasciarla sempre scolare dal siero.

Potete seguirmi su FACEBOOK cliccando QUI e lasciare il LIKE alla pagina

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da ledolcezzedimammanene

Sono una "pasticciona" sempre con le mani in pasta... Mi diverte cucinare per le persone che amo, e adesso lo posso fare a tempo pieno! La mia passione, l'amore per il cibo e per la cucina mi è stato trasferito dalla mia nonna, che giornalmente preparava pasta fresca e leccornie per tutti. Cucinare e pasticciare mi rilassa... ma non sono sola, con me c'è il mio inseparabile Bimby!!! Un aiuto indispensabile!!! Adesso posso dire grazie nonna... grazie bimby ;) vi lovvo!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.