Crea sito

INSALATA DI ORZO TRICOLORE

L’ insalata di orzo tricolore è un goloso primo piatto freddo, perfetto da gustare nelle giornate più calde dell’anno. Oltre che essere consumato a casa, potete anche prepararlo in anticipo per portarlo al mare, in montagna, in un pic-nic oppure come pranzo in ufficio. L’insalata di orzo tricolore è una ricetta molto facile da preparare e potete usare il Bimby ma anche senza. Per prima cosa bisognerà cuocere l’orzo, e mentre raffredda si preparerà il pesto di basilico e tutto il resto. Vediamo come fare.

insalata di orzo tricolore
  • Preparazione: 1 Ora
  • Cottura: 25-30 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 4-6 persone
  • Costo: Medio

Ingredienti

PER L'INSALATA DI ORZO

  • 300 g Orzo perlato
  • 1 l Acqua
  • 200 g Pomodorini
  • 150 g Pesto alla Genovese (vedere sotto)
  • 100 g Formaggio latteria

PER IL PESTO GENOVESE

  • 160 g Olio extravergine d'oliva
  • 90 g Basilico (le foglie)
  • 50 g Parmigiano reggiano
  • 30 g Pecorino sardo
  • 30 g Pinoli
  • 1 spicchio Aglio
  • 1 pizzico Sale

Preparazione

CON IL BIMBY

  1. PER LA COTTURA DELL’ORZO 

    Mettere nel boccale l’orzo e l’acqua. Cuocere per 25 minuti, Soft (cucchiaio) Antiorario temperatura Varoma. Controllare la cottura che deve essere al dente e poi scolare, altrimenti proseguire ancora per qualche minuto. Mentre scolate l’orzo, farlo raffreddare sotto acqua fredda corrente. Mettere da parte.

    PER IL PESTO GENOVESE

    Risciacquare il boccale e asciugare molto bene. Lavare delicatamente le foglie di basilico, asciugare con carta assorbente facendo attenzione a non ammaccarle. Tenere da parte. Mettere nel boccale il parmigiano (a pezzi 1x1cm), il pecorino (a pezzi 1x1cm), i pinoli, l’aglio e il basilico. Frullare 20 secondi velocità 7. Unire l’olio e il sale ed emulsionare a velocità 4 per 20 secondi. Mettere da parte.

    PER CONCLUDERE

    Prendere i pomodori e tagliare in quattro parti, o anche più piccoli. Mettere da parte.

    Prendere il formaggio e tagliare a cubetti piccoli. Mettere da parte.

    Versare l’orzo cotto in una bacinella e condire con il pesto. Mescolare bene poi aggiungere il pomodoro e il formaggio tagliati. Mescolare ancora e poi servire. L’insalata di orzo tricolore è pronta.

  2. insalata di orzo tricolore

SENZA BIMBY

  1. PER LA COTTURA DELL’ORZO

    Versare l’acqua in una pentola e portare a bollore. Poi unire l’orzo e cuocere secondo le istruzioni ed il tempo indicato sulla confezione. Controllare la cottura che deve essere al dente poi scolare, altrimenti proseguire ancora per qualche minuto. Mentre scolate l’orzo, farlo raffreddare sotto acqua fredda corrente. Mettere da parte.

    PER IL PESTO GENOVESE

    Prendere un frullatore. Lavare delicatamente le foglie di basilico, asciugare con carta assorbente facendo attenzione a non ammaccarle. Tenere da parte. Mettere nel boccale del frullatore il parmigiano a piccoli pezzi, il pecorino a piccoli pezzi, i pinoli, l’aglio e il basilico. Frullare fino a formare una crema densa. Aggiungere poi poco alla volta l’olio fino a quando si sarà creata una crema omogenea. Mettere da parte.

    PER CONCLUDERE

     Prendere i pomodorini e tagliare in quattro parti o più piccoli. Mettere da parte.

    Prendere il formaggio e tagliare a cubetti piccoli. Mettere da parte.

    Versare l’orzo cotto in una bacinella e condire con il pesto. Mescolare bene poi aggiungere il pomodoro e il formaggio tagliati. Mescolare ancora e poi servire. L’insalata di orzo tricolore è pronta.

Note

Se avanza il pesto potete conservarlo in frigorifero per un paio di settimane ricoperto con olio e chiuso in un contenitore di vetro. Si può anche congelare.

L’insalata di orzo tricolore si conserva in frigorifero per un massimo di tre giorni chiusa in un recipiente con della pellicola trasparente.

POTETE SEGUIRMI SU FACEBOOK CLICCANDO QUI

POTETE SEGUIRMI SU TWITTER CLICCANDO QUI

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da ledolcezzedimammanene

Sono una "pasticciona" sempre con le mani in pasta... Mi diverte cucinare per le persone che amo, e adesso lo posso fare a tempo pieno! La mia passione, l'amore per il cibo e per la cucina mi è stato trasferito dalla mia nonna, che giornalmente preparava pasta fresca e leccornie per tutti. Cucinare e pasticciare mi rilassa... ma non sono sola, con me c'è il mio inseparabile Bimby!!! Un aiuto indispensabile!!! Adesso posso dire grazie nonna... grazie bimby ;) vi lovvo!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.