IMPASTO BASE PER LA PIZZA

L’Impasto Base per la pizza è semplice da preparare. Utilizzando il Bimby o la planetaria è velocissimo da fare. Pochi minuti ed è pronto da far lievitare. Per una pizza buona e digeribile, la cosa più importante da fare, è farla lievitare bene e con calma…….. ECCO ALCUNE COSA DA SAPERE!!! Prima di poterla stendere devono accadere due cose: la lievitazione e la maturazione e per questo serve un ingrediente fondamentale, il tempo. Con lievitazione si intenda l’aumento di volume dell’impasto provocato dall’azione fermentativa del lievito che produce anidride carbonica che rimane intrappolata nella struttura del glutine. La maturazione invece è un insieme di processi che vanno nella direzione inversa di quello che succede durante l’impastamento, ossia le strutture più complesse, proteine, amidi e grassi, vengono scomposti progressivamente in elementi più semplici. E’ importante capire che questi due processi non avvengono con gli stessi tempi e dipendono, tra le altre cose, dalla farina utilizzata e dalla temperatura a cui viene posto l’impasto.

Impasto Base per la pizza
  • DifficoltàBassa
  • CostoBasso
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo1 Giorno
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per l’impasto Base per la pizza

  • 350 gFarina Manitoba
  • 150 gFarina 1
  • 325 gAcqua
  • 20 gOlio extravergine d’oliva
  • 5 gMiele (oppure zucchero)
  • 10 gSale
  • 5 gLievito di birra fresco

Strumenti

  • 1 Robot da cucina Bimby TM31 – TM5 – TM6
  • 1 Planetaria
  • 1 Bacinella se si impasta a mano

Preparazione dell’Impasto Base per la pizza

  1. CON IL BIMBY: Mettere nel boccale acqua, miele e lievito, 37° velocità 2 per 2 minuti. Poi tutti gli altri ingredienti e impastare a spiga per 3 minuti. Prendere l’impasto, formare una palla e metterlo in una ciotola.

  2. SENZA BIMBY: Scaldare leggermente l’acqua (non oltre i 40 gradi!), unire il miele e sciogliere il lievito mescolando delicatamente. Aggiungere i liquidi alle farine, unire il sale e l’olio. Impastare e formare un panetto omogeneo. Prendere l’impasto e metterlo in una ciotola.

  3. LIEVITAZIONE CON SOSTA IN FRIGO: Coprire con la pellicola trasparente e mettere in frigorifero per almeno 15-20 ore. Questo dipende dal calore che abbiamo in casa. Se è estate e fa caldo, conservare l’impasto in frigo per 20 ore, tirarlo fuori e lasciare lievitare per 4 ore a temperatura ambiente. Se è inverno o fa freddo, conservare l’impasto in frigo per 18 ore, tirarlo fuori e lasciare a temperatura ambiente a lievitare per 6 ore.

  4. Solitamente lo preparo la sera prima per la sera del giorno dopo. Utilizzando anche poco lievito, la pizza risulterà più digeribile. Ma se non avete tempo potete anche impastare al mattino per la sera stessa, lasciando l’impasto a temperatura ambiente senza la sosta in frigo.

  5. Una volta pronto l’impasto, e lievitato a temperatura ambiente, dividere in 4 panetti e procedere alla preparazione della pizza. Oppure utilizzare per una teglia da forno.

  6. Cuocere in forno già caldo a 250° statico, fino a quando la superficie inizia a dorarsi.

NOTE

L’impasto base per la pizza è molto versatile. Potete condirlo con tutto quello che volete. POTETE SEGUIRMI SU FACEBOOK CLICCANDO QUI

4,5 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da ledolcezzedimammanene

Sono una "pasticciona" sempre con le mani in pasta... Mi diverte cucinare per le persone che amo, e adesso lo posso fare a tempo pieno! La mia passione, l'amore per il cibo e per la cucina mi è stato trasferito dalla mia nonna, che giornalmente preparava pasta fresca e leccornie per tutti. Cucinare e pasticciare mi rilassa... ma non sono sola, con me c'è il mio inseparabile Bimby!!! Un aiuto indispensabile!!! Adesso posso dire grazie nonna... grazie bimby ;) vi lovvo!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.