Pasta e fave alla calabrese

Oggi vi propongo pasta e fave alla calabrese, un primo piatto che si fa spesso a casa mia, me lo preparava spesso anche mia madre quando uscivano le prime fave. È un piatto della mia infanzia e voglio proporvi questa ricetta. Buona cucina a tutti!

Pasta e fave alla calabrese
  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: 1 Ora
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 3 persone
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

  • 250 g Ditali rigati
  • 500 g Fave fresche (Già sbucciate)
  • 90 g Pancetta dolce
  • q.b. Aglio
  • q.b. Olio extravergine d'oliva
  • 2 cucchiaini Paprika dolce
  • q.b. Sale

Preparazione

  1. Per la preparazione della pasta e fave alla calabrese, si procede pulendo le fave, ne servono per la ricetta 500 gr già pulite. In una pentola si fa rosolare con poco olio extravergine d’oliva la pancetta a cubetti e un po di aglio tritato, quando sarà ben rosolata si aggiungono due cucchiaini di paprika calabrese, chiamato anche pepe rosso, potete sostituirla con della classica paprika. Attenzione a non far bruciare la paprika, altrimenti diventerà amara. Si aggiunge dell’acqua bollente o del brodo.

  2. Una volta che l’acqua torna a bollore si aggiungono le fave e si lasciano cuocere lentamente fino a quando saranno tenere. Si regola di sale.

  3. Una volta che saranno cotte le fave, in una pentola a parte  si cuoce la pasta, ho utilizzato dei ditali rigati. Le fave le ho lasciate più brodose a gusto mio, potete anche farle più asciutte.

    Una volta cotta la pasta si condisce con le fave. Si può aggiungere del finocchietto per dare un tocco in più.

  4. Pasta e fave alla calabrese

    Ecco la pasta e fave alla calabrese è pronta.

    Seguimi su Facebook sulla mia Fanpage, oppure su Instagram, o Telegram. Se ti va di condividere i tuoi piatti ti aspetto sul mio gruppo Le ricette della cucina di mamma Mary.

Note

Potete utilizzare per preparare il piatto anche le fave surgelate, e come tipo di pasta anche la pasta mista, ditali o spaghetti spezzati.

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *