CROSTOLI (della Signora Angelica)

Crostoli, secondo la ricetta della Signora Angelica, preparati dalle figlie, mie vicine di casa, che me li hanno regalati: buonissimi, friabili e sottili.

I crostoli, che in altre parti d’Italia vengono chiamati chiacchiere, frappe, galani, cenci, ecc. da noi vengono fatti soprattutto per carnevale, oppure in occasione di una festa importante: battesimo, matrimonio, nozze d’argento, nozze d’oro.
Vi lascio la ricetta, questa volta non ho cucinato io!

crostoli

CROSTOLI  (della Signora Angelica)

300-330 g di farina 00
2 uova
1 cucchiaio abbondante di zucchero
1 tazzina da caffè di grappa o rum
50 g di burro sciolto (non caldo)
1 pizzico  di sale
1 cucchiaio di aceto
zucchero a velo
olio abbondante per friggere

Preparatevi tutti gli ingredienti che vi serviranno per la ricetta.

Mettete nella planetaria le uova con lo zucchero e frullate con il gancio a foglia finché lo zucchero si sarà sciolto (3-4 minuti).
Aggiungete prima il burro, il sale, la grappa, l’aceto e frullate per un minuto, poi inserite la farina e frullate finché sarà incorporata (4-5 minuti)

Invece della planetaria potete usare inizialmente le fruste elettriche, poi dopo aver aggiunto la farina impastate a mano e lavorate la pasta a lungo e con forza, questo impasto va un po’ “maltrattato”.

Stendete la pasta a mano o con la macchinetta: la sfoglia deve essere molto sottile.
Ritagliate nella sfoglia, usando la rotellina dentata, dei rettangoli e in ognuno fate un paio di tagli.

Per friggere i crostoli usate una padella larga; l’ olio (quello d’arachidi va benissimo), deve essere abbondante e caldo.
Se non avete un termometro da cucina per controllare la temperatura, immergete nell’olio il manico di un cucchiaio di legno, quando alla sua base si formeranno delle  bollicine è caldo al punto giusto (sistema empirico ma valido!).

I crostoli cuociono in un attimo; toglieteli dalla padella aiutandovi con due forchette, lasciateli asciugare su carta da cucina, infine spolverizzateli con lo zucchero a velo.

Ciao!

Frittelle & ciambelle, tante altre ricette

Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.