Crea sito
I pasticci di casa mia

Pesto di melanzane

Oggi farò la persona seria, sperando di riuscirci, vi  darò la ricetta del pesto di melanzane, senza arricchire questo scritto,  di aneddoti, sul mio modo di approcciarmi alla cucina. Non illudetevi troppo, con la prossima ricetta, scoprirete ulteriormente quanto sono distratta e pasticciona, è già lì, quasi pronta, per farvi fare quattro risate. Il mio neurone solitario, ogni tanto va in letargo e recepisce la metà di ciò che sente e poi per non dire che non ha sentito un bel nulla,  mi rimanda a modo suo le notizie convincendomi che sono esatte.

Ritornando al pesto di melanzane, ve lo consiglio per condire bruschette, pasta o riso, molto saporito e profumato, con prodotti di stagione a km. 0.

Pesto di melanzane
Pesto di melanzane

Pesto di melanzane

Ingredienti

gr. 150 melanzana già pulita
un ciuffo di basilico
2 foglie di menta
1 spicchio d’aglio
gr. 20 nocciole
gr. 20 parmigiano
olio evo q.b.

Preparazione
  • Dopo aver mondato la melanzana, tagliatela a tocchetti
  • in una padella, in cui i cubetti  di melanzana ci possano stare in uno strato, scaldate abbondante olio evo con uno spicchio d’aglio schiacciato
  • fate dorare l’aglio facendo attenzione a non bruciarlo
  • aggiungete poi la melanzana e fatela cuocere a fuoco vivace rigirando spesso,
  • aggiungete le foglie di basilico
  • regolate di sale
  • quando la melanzana sarà ben cotta, spegnete il fuoco e mettete da parte a raffreddare
  • versate le melanzane con tutto il condimento, nel bicchiere del frullatore
  • aggiungete la menta, il parmigiano, e le nocciole
  • frullate sino a che le melanzane non siano divenute una crema, non vi preoccupate se le nocciole rimarranno grossolane, conferiranno una nota croccante alla preparazione.

Consigli per la conservazione

Il pesto di melanzane, potete conservarlo in frigorifero per 3 o 4 giorni ben chiuso e coperto d’olio, altrimenti se volete preparare un pesto da conservare, potete congelarlo, oppure potete versarlo dentro dei piccoli vasetti sterilizzati, ponendoli poi in una pentola inframmezzati da canovacci, onde evitare che urtandosi tra loro si rompano, copriteli d’acqua, portate a bollore e fate bollire per 25 minuti. Lasciateli raffreddare nella pentola sempre coperti d’acqua, una volta freddi poneteli in luogo fresco e buio.

Pubblicato da ipasticcidicasamia

Mi chiamo Silvana, non più giovanissima, sposata, con due figli ormai grandi, Fabio e Valentina. Fabio vive e lavora lontano da casa, Valentina, studentessa universitaria, vive ancora in famiglia. Ho un lavoro a tempo pieno da ben 36 anni, in una pubblica amministrazione e una grande passione: la cucina. In questa mia passione ho coinvolto Valentina che si diletta con me in cucina. Siamo due pasticcione impunite. Ci divertiamo molto a cucinare insieme, ma sopratutto a bisticciare. Vi chiederete perchè pasticcione, semplice, non abbiamo entrambe alcuna cognizione sulla coreografia del piatto, riusciamo a fare buone ricette, ma la presentazione lascia sempre molto a desiderare. Il nostro motto: Non sempre belli, ma sempre buoni. Mi auguro che anche voi, sperimentando le nostre ricette, concordiate con noi sulla bontà e non sull'aspetto. Dimenticavo una cosa importante, ma mi raccomando non ditelo a Valentina, spesso io mi prendo il merito delle sue ricette :) La nostra pecca? La coreografia dei piatti è per noi qualcosa di veramente sconosciuto. Pazienza, la speranza è l'ultima a morire. Un giorno, forse.... miglioreremo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »