Crea sito

pasta al pesto di capperi e mandorle

La pasta al pesto di capperi e mandorle è un primo da leccarsi i baffi. Da pantesca quale sono, non posso non decantare le qualità e il gusto inconfondibile del cappero di Pantelleria. Raccolti sotto il sole da fine maggio, per tutto il periodo estivo, salati e tenuti in salamoia per qualche mese i capperi sono pronti per essere gustati. Buoni e gustosi, arricchiscono insalate, intingoli, salse, arrosti, pesce e tanto, tanto altro ancora. Insomma in cucina non si può fare a meno dei capperi. Rigorosamente di Pantelleria!

pasta al pesto di capperi e mandorle

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

pasta al pesto di capperi e mandorle

Ingredienti:

  • 400 g di pasta,
  • 120 g di capperi di Pantelleria,
  • 50 g di mandorle spellate,
  • 80 ml di olio evo,
  • 1 cucchiaio di origano,
  • 1 ciuffo di basilico,
  • peperoncino se piace,
  • pecorino grattugiato (io caprino)

 

Preparazione:

  1. Iniziate a dissalare i capperi mettendoli a bagno e cambiando l’acqua più volte, finchè saranno giusti di sale.
  2. Scolate i capperi e asciugateli bene con un tovagliolo. Frullateli insieme agli altri ingredienti fino ad ottenere una cremina omogenea.
  3. Cuocete la pasta del formato che più vi piace (consiglio le penne rigate). Scolate la pasta al dente e conditela con il pesto di capperi e mandorle. Aggiungete un filo d’olio e qualche cucchiaio di acqua della pasta per amalgamare bene. Servite subito. Completate con pecorino grattugiato se gradite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.