Pizza farcita fatta in casa

La voglia di pizza fatta in casa. Cioè la panificazione e realizzazione di lievitati in casa, in particolare l’amata pizza. Mio marito da napoletano doc è cresciuto con la pizza e in casa nostra non può mancare il suo pane quotidiano. Quindi a fine settimana metto le mani in pasta per realizzare dell’ ottima pizza, o pizzette o focacce. Bisogna usare delle farine buone. Considerate che l’impasto deve necessariamente raddoppiare il suo volume, quindi il tempo di lievitazione deve essere di più ore, per un ottimo risultato. Coprire l’impasto e magari ci aiutiamo con il forno spento e la luce accesa, per accorciare un pò i tempi di lievitazione. Usiamo dei buoni prodotti un buon pomodoro, se mi conoscete sapete che io uso i pelati conditi con olio, sale e basilico. La mozzarella deve essere fresca, per chi piace può usare della mozzarella di bufala.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana

Ingredienti per l’impasto della pizza

  • 250 gfarina 00
  • 150 gfarina Manitoba
  • 8 glievito di birra fresco
  • 100 mllatte
  • 140 mlacqua (temperatura ambiente)
  • 1 cucchiaiozucchero (raso)
  • 1 cucchiaioolio extravergine d’oliva
  • 8 gsale

Ingredienti per il condimento e farcitura della pizza

  • 400 gpomodori pelati
  • 250 gpomodorini ciliegino
  • 250 gmozzarella
  • q.b.prosciutto cotto
  • q.b.wurstel
  • q.b.olive nere
  • q.b.carciofi (sott’ olio)
  • q.b.sale
  • q.b.olio extravergine d’oliva

Strumenti

  • Ciotola
  • Spianatoia
  • Piatto da forno
  • Carta forno
  • Pellicola per alimenti
  • Canovaccio
  • bicchiere per pesare i liquidi
  • Bilancia pesa alimenti

Preparazione della Pizza farcita fatta in casa

  1. In una ciotola versare la farina. Sciogliere il lievito di birra in acqua tiepida e aggiungere insieme alla farina incorporando anche il latte e olio e zucchero. Iniziamo ad impastare, infine si aggiunge il sale. Una volta che gli ingredienti si sono tutti amalgamati lavoriamo l’impasto sulla spianatoia per una decina di minuti. L’impasto deve risultare liscio ed omogeneo.

  2. Formato il panetto posizionarlo in una ciotola leggermente unta e incidere l’impasto, coprirlo con la pellicola trasparente e con un canovaccio. Lasciarlo lievitare per almeno 6 ore nel forno spento con la luce accesa.

  3. Nel frattempo in un piatto tagliare i pomodori pelati che andranno conditi con un filo d’olio e con un pizzico di sale. Strizzare la mozzarella dal liquido in tagliare a cubetti. Mettere le olive a sgocciolare idem per i carciofini sott’olio. Tagliare i wurstel e pomodorini ciliegino, insomma preparare la farcitura.

  4. Trascorso questo tempo mettete l’impasto lievitato in una teglia da forno rettangolare che avrete, in precedenza, unto d’olio. (Oppure foderata di carta forno). Cospargere la superficie della pizza con il sugo di pelato e con i pomodorini ciliegino. Poi la si lascia riposare per un oretta per la seconda lievitazione.

  5. Cuocere la pizza nel forno statico, preriscaldato al massimo della temperatura 40° per circa 25/30 min. controllare, ogni forno cuoce diversamente, quando mancano 7 min, togliere la pizza e condire con il prosciutto cotto, con le olive, con i wurstel, con i carciofini, con tutto ciò che ci piace e per finire cospargere di mozzarella, rimettere la pizza in forno per completare la cottura.

  6. Servita bella calda, ogni fetta diversa di vari gusti. Buon appetito.

Consigli

Potete prepararla il giorno prima, coprite bene con pellicola ed il giorno dopo sarà ancora soffice e perfetto come appena fatta. Se vi dovesse avanzare si conserva in frigo per 2/3 giorni chiuso ermeticamente, altrimenti si congela. Io ho creato la classica, ma nessuno ci nega di arricchire le pizzette come ci piace di più.

La mozzarella, con tempi di cottura lunghi, va messa a fine cottura. 

3,9 / 5
Grazie per aver votato!
Precedente Coste di bietole alla parmigiana Successivo Patatine fritte croccanti