Crea sito

Torta di grano saraceno senza burro

La torta di grano saraceno è uno dei capolavori gastronomici della mia regione preferita: il Trentino Alto Adige.
Una regione che adoro per i panorami, le montagne, l’ordine e l’efficienza, ma sarei ipocrita a dire che non amo anche la cucina. Nelle baite e nei ristoranti ho sempre mangiato divinamente e con grande gusto. Spesso nelle brevi pause nei rifugi, durante dei trekking impegnativi gusto proprio questo dolce.
In una delle mia vacanze ho comprato un libro per riproporre anche a casa i sapori della cucina tradizionale tirolese.
Un libro prezioso, basato sulle ricette della cuoca Hanna Perwanger e della sua famiglia, che possiedono un albergo a Redagno: lo Zirmerhof.
La mia torta di grano saraceno l’ho presa proprio da questo ricettario, con una variante già svelata nel titolo.

La torta di grano saraceno è una torta energetica, sostanziosa e senza glutine e lattosio: naturalmente senza glutine perché fatta con farina di grano saraceno e mandorle o nocciole tritate, e nella mia versione anche senza lattosio visto che ho sostituito il burro con dell’olio di semi di girasole.

In pochissimi passi potete prepararla anche voi, per una colazione sostanziosa adatta agli sportivi.

  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 125 gfarina di grano saraceno
  • 125 gmandorle in polvere
  • 100 mlolio di semi di girasole
  • 100 gzucchero
  • 3uova
  • Mezza bustinalievito alimentare
  • 1 pizzicosale
  • q.b.zucchero a velo
  • 200 gmarmellata di ribes
  • 2 cucchiairum

Preparazione della torta di grano saraceno

  1. Polverizzate le mandorle, se le avete intere.

    Dividete gli albumi dai tuorli, montate a neve gli albumi con un pizzico di sale.

    Montate lo zucchero con i tuorli d’uovo, devono diventare ben spumosi.

    Aggiungete a tuorli e zucchero l’olio di semi di girasole e mescolate. Unite anche la farina di grano saraceno, le mandorle tritate e il lievito e mescolate.

    Dopo aver mescolate bene, aggiungete gli albumi montati a neve e continuate a girare.

    Ungete e infarinate una tortiera di circa 22 cm – per avere una torta bella alta – altrimenti usate quella che avete.

    Mettete in forno caldo, cuocete per circa 40-45 minuti a 200 gradi.

    Appena raffreddata, togliete dalla tortiera quindi tagliatela, bagnate con il rum, unite la marmellata e infine spolverizzate con lo zucchero a velo.

Note e variazioni

Se volete usare il burro, serviranno 125 grammi e comunque la stessa quantità di farina e mandorle. In questo caso lavoratelo a crema con zucchero e tuorli. Il resto prosegue invariato.

Potete omettere il rum, non è necessario.

Usate una qualsiasi marmellata ai frutti di bosco, anche mista. Vi assicuro che il sapore sarà ugualmente ottimo.

Potete servirla accompagnata da panna, se proprio volete strafare!

/ 5
Grazie per aver votato!