Come preparare i pancakes, ricetta perfetta

Oramai siamo diventati internazionali e da quando Emily studia inglese mi ritorna ogni tanto con una nuova ricetta da provare.
I pancakes sono stati i primi che ho realizzato, sono le tipiche frittelle cotte in padella che vediamo nelle tavole americane dei film e sitcom che ci propongono in tv.
Di ricette ne ho provate tante, ma sicuramente la migliore in assoluto è quella del sito LE MIGLIORI RICETTE AMERICANE

I pancakes li propongo sia come merenda pomeridiana, sia come colazione alternativa la domenica mattina in quanto c’è più tempo per stare dietro ai fornelli.
Li sciroppo d’acero che propongono gli americani non l’ho mai provato, ma di sicuro lla mia versione casereccia con una salsa al cioccolato e frutta di sicuro non ne fa sentire la mancanza!.

Il quantitativo che vi do serve per preparare circa 12 pancakes poi dipende dalla grandezza degli stessi.

Pancakes, le frittelle americane

Ingredienti:
200 g di farina 00 o farina autolievitante (omettete in questo caso il lievito)
1 cucchiaio di zucchero
mezzo cucchiaino scarso di sale
2 cucchiaini di lievito per dolci
3 cucchiai di olio di semi vari
200 ml di latte
2 uova
burro per ungere la padellina

come preparare i pancakes

In un recipiente uniamo tutti gli ingredienti secchi: farina, zucchero, sale e lievito.
A parte dividiamo i tuorli dagli albumi e lavoriamo sbattendo con una forchetta i tuorli con il latte e l’olio.
Montiamo a neve ferma gli albumi.
Aggiungiamo agli ingredienti secchi quelli liquidi e mescoliamo bene, infine con un cucchiaio in legno amalgamiamo delicatamente gli albumi montati a neve, facendo movimenti dal basso verso l’alto, per non farli smontare. Avremo un composto liscio e semiliquido.
Prendiamo una padellina antiaderente e mettiamo a sciogliere una nocciola di burro su fuoco medio/basso
Una volta ben calda la padellina verseremo alcuni cucchiai di composto, facendo formare un pancake di circa 10/12 cm di diametro.
Quando la superficie sara coperta da alcune bolle e apparirà opaca è giunta l’ora di rigirarli dall’altro verso per far dorare anche quella parte e a questo punto il pancakes sarà definitivamente cotto.
Continuiamo così fino a che finiremo la pastella, impilandoli uno sull’altro e a piacere potremo farcirli con creme, marmellate o miele.
Ecco pronta una sostanziosa colazione o merenda!
Le mie bimbe ne vanno veramente matte, ma han proprio ragione di adorare questa ricetta!
signature_1

Continuate a seguirmi tramite i Social Network di TWITTER GOOGLE+ e FACEBOOK

come preparare i pancakes

Precedente Focaccia con i ciccioli Successivo Arista al vino rosso

16 commenti su “Come preparare i pancakes, ricetta perfetta

  1. Ilaria il said:

    ciaoo! È da tanto che aspettavo la ricetta giusta x i pancake, ne vado matta, ho provato quelli di IHOP e ne sono rimasta folgorata!!
    Volevo chiederti se va bene lo stesso l’olio extra vergine, xchè io non uso l’olio di semi.
    Grazie mille
    Ciao,
    Ilaria

  2. CARMEN il said:

    E’ SICURAMENTE PIU’ BUONA CON LA FRUTTA,LA CREMA O IL CIOCCOLATO FUSO. I MIEI BAMBINI ME LI CHIEDEVANO DA TEMPO VEDENDOLI SPESSO IN TV. GRAZIE, CI PROVERO’

  3. Ciao Katia!
    Questi pancake sono bellissimi! Sembrano soffici soffici e sono sicura che il gusto sia eccezionale! E sì, la tua salsa al cioccolato e banane è 100 volte meglio del classico sciroppo d’acero (che ha un gusto un po’ strano in realtà, a me non piace moltissimo)!
    Buona domenica!
    Agnese

    • Grazie Agnese, questa è la ricetta migliore che abbia trovato di pancakes. Trovata la base poi ci possiamo sbizzarrire in tutte le sue varianti.

    • Ciao Mara tutto dipende dalla grandezza che tu vuoi farli, i miei in media sono sui 12 cm di diametro e ne vendono circa una decina. L’ultima vota fatti, ho abbondato e ne erano usciti 7.

  4. Stefania il said:

    I pancakes sono senza uova e con un pizzico di bicarbonato.
    Almeno quelli originali.
    Lo sciroppo d’acero si trova in vendita, provatelo.
    Questi dolcetti che hai fatto sono comunque molto buoni.

    • La ricetta che ho usato è di una ragazza americana, credo che possa essere attendibile anche lei e di tutte le ricette provate e viste ho trovato sempre le uova utilizzate. Ho provato lo sciroppo d’acero e personalmente non mi piace:-) Grazie Stefania per il tuo passaggio nel mio blog.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.