Caponata di pesce spada e melanzane alla siciliana

Caponata di pesce spada e melanzane alla siciliana

Caponata di pesce spada e melanzane alla siciliana, una ricetta tipica della cucina Siciliana.
Una preparazione che si ispira alla classica caponata, il famoso contorno siciliano a base di verdure in agrodolce. La Caponata è ottima da servire come antipasto o secondo piatto.
Nella ricetta originale veniva utilizzato il capone, conosciuto anche come lampuga, un pesce azzurro molto diffuso in Sicilia sostituito poi dal pesce spada, quando la caponata di pesce divenne una delle pietanze preferite dall’aristocrazia siciliana. La preparazione della caponata di pesce spada e melanzane alla siciliana è una ricetta è semplice . Le melanzane vengono prima fritte, mentre il pesce spada sarà rosolato in padella con la cipolla, il sedano e i pomodorini. Infine al pesce saranno aggiunte le melanzane, le olive denocciolate e l’immancabile condimento agrodolce a base di aceto e zucchero. Una volta pronta, la caponata di pesce spada va servita preferibilmente fredda: potete prepararla anche il giorno prima e conservarla in frigo.
Ma ecco tutti i passaggi per realizzare la ricetta che conquisterà anche il palato dei più sopraffini.

Caponata di pesce spada e melanzane alla siciliana
  • CucinaItaliana

Ingredienti per la Caponata di pesce spada e melanzane alla siciliana

  • 250 gmelanzana ovale nera
  • 300 gpesce spada
  • 1cipolla bianca
  • 1 costadi sedano
  • 200 gpomodorini
  • 1 cucchiainozucchero
  • 2 cucchiainiaceto
  • 1 cucchiaiocapperi sotto sale
  • q.b.olio di oliva
  • q.b.olio di semi
  • q.b.sale

Come preparare la caponata di pesce spada e melanzane

  1. Iniziate con il tagliare a cubetti le melanzane, affettate la cipolla, tagliate a tocchetti il sedano e fate a pezzetti i pomodorini. Per ultimo tagliate a cubetti anche i tranci di pesce spada.

  2. Solitamente io metto a spurgare la melanzane con il sale grosso per circa trenta minuti, poi la sciacquo sotto l’acqua corrente e la tampono con uno strofinaccio.

  3. In una padella versate l’olio di oliva. Appena l’olio sarà caldo friggete le melanzane e tamponate l’olio in eccesso.

  4. Nella stessa padella dove avete fritto le melanzane, appena tolte, friggete il sedano con la cipolla e i pomodorini.

    A questi ultimi ingredienti unite il pesce spada, facendolo rosolare da tutti i lati per circa 2 minuti, quindi salate e lasciate cuocere a fuoco basso per altri 5 minuti.

  5. Unite ora anche le melanzane e per finire anche le olive, i capperi dissalati, l’uvetta prima ammollata e ben strizzata ed infine i pinoli. (se volete tosateli prima in padella)

  6. Mescolate bene tutto, aggiungete lo zucchero, quindi alzate la fiamma e sfumate con l’aceto, continuando a mescolare.

  7. Alla fine aggiungete il basilico e lasciate raffreddare, servite la vostra caponata di pesce spada e melanzane alla siciliana tiepida oppure fredda.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Fantasia in Cucina

La mia passione per la cucina e il buon cibo è nata grazie al mio lavoro e ai miei viaggi. Ho iniziato sin da piccola a raccogliere le ricette di tutto ciò che mi piaceva mangiare e ad appuntarlo su una agenda. Con il passare degli anni è cresciuta in me la passione per la cucina e la tradizione enogastronomica del territorio ibleo. Il mio vuole essere un blog che non è un semplice sito di ricette, ma anche un viaggio della memoria, della cultura di un popolo, quello degli abitanti dei Monti Iblei, in Sicilia, luogo d’incontro tra le province di Ragusa, Siracusa e Catania. Dietro ogni ricetta c'è una storia, talvolta di una famiglia, di un incontro o di un viaggio. Il mio intento è quello di svelare, conservare e di tramandare attraverso le mie ricette l’anima, i saperi, le tradizioni, le passioni e la storia di un popolo. Cucino, fotografo mangio e posto. Mi piace anche consigliare ai miei amici oltre alle ricette sfiziose anche dove mangiare nei locali caratteristici dove andare a mangiare in Sicilia. Se vi va seguitemi, siete i benvenuti. Barbara

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.