Pasta di pistacchio fatta in casa facilissima

Se mi seguite da un po’ avrete sicuramente capito che adoro il pistacchio. Da buona siciliana adoro sia i dolci che i salati fatti con questo ingrediente e nel mio blog trovate veramente tantissime ricette che lo contengono. Molti dolci si preparano infatti con la crema di pistacchio. Ma essendo quasi introvabile qui da me e se si trova costa un botto, ho deciso di prepararla a casa é facilissima e ci vogliono solo 5 minuti se come me usate i pistacchi giá sbucciati. Ma potete usare anche i pistacchi interi e alla fine della ricetta vi spiegheró come ottenerla. La ricetta é dello chef Stefano Barbato presa da youtube ma leggermente modificata perché io ho usato il Monsieur cuisine plus ma potete usare anche il bimby o un semplicemente un frullatore.

  • Difficoltà:Molto Bassa
  • Preparazione:5 minuti
  • Porzioni:150 g pasta di pistacchio
  • Costo:Medio

Ingredienti

  • Pistacchi non salati (senza buccia io granella) 100 g
  • Zucchero a velo 50 g
  • Olio di semi di arachide 30 g

Preparazione

  1. La preparazione se usate la granella di pistacchi é veramente velocissima e semplice versate i pistacchi lo zucchero e l’olio dentro il robot chiudete ed azionate il tasto turbo per circa 5 secondi. Ripetete questa operazione 3-4-5 volte ma sempre aprendo il boccale e stando attendi a non far surriscaldare le lame, altrimenti i pistacchi non rilasciano l’olio che hanno dentro e si polverizzano. La consistenza deve essere appunto pastosa come vedete nella foto qui sotto. Appena l’avete ottenuta la vostra pasta di pistacchio é pronta.

  2. Potete conservare la pasta di pistacchio massimo una settimana in frigo coperta con della pellicola ed usarla per fare, creme, gelati e dolci vari é semplicemente spettacolare.

Note

SE USATE PISTACCHI INTERI sbucciateli togliendo la buccia esterna piú dura. Metteteli quindi in una ciotola con dell’acqua a temperatura ambiente e lasciateli almeno un paio d’ore. Quindi scolate l’acqua e versate i pistacchi su un piano coperto da uno strofinaccio,coprite su se stesso, strofinate via la seconda buccia, quella sorta di pellicina sottile e lasciateli asciugare i pistacchi per almeno un giorno, in un luogo ben areato meglio se al sole. Quindi proseguite come la ricetta sopra. Con questa versione se i pistacchi non sono ben asciutti otterrete una pasta di pistacchi piú liquida.

Precedente Wiener Schnitzel cotoletta viennese ( ricetta austriaca) Successivo Friselle con provola e sardine

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.