Crea sito

Flammkuchen o Tarte Flambée (ricetta francese)

Ciao a tutti oggi voglio condividere con voi la Flammkuchen o Tarte Flambée é una focaccia, senza lievito, sottilissima farcita con della panna acida o creme fraiche delle cipolle e dello speck tipica della Francia in particolare dell’Alsazia. Dopo essere stata in vacanza a Strasburgo e aver provato l’originale non potevo non rifarla a casa. Ho guardato molti libri di ricette antiche tedesche e francesi che riportano questa ricetta e ne ho rifatte un paio, ma questa é quella che mi soddisfa di piú e che somiglia di piú a quella mangiata in Francia. È veramente velocissima e pronta in circa 40 minuti cottura compresa. Certo a casa mia mancava quell’effetto del canale, lungo il quale l’ho mangiata…l’atmosfera e il flair francese, la gente esuberante che passeggiava per le vie di Strasburgo e la cittá vecchia incantevole e molto affascinante. Ma il bello di preparare un piatto a casa, che si é mangiato in vacanza é proprio quello di rivivere la vacanza con il ricordo. E comunque se come me amate viaggiare, ve la consiglio Strasburgo é proprio una cittá carinissima. Ma adesso andiamo ai dettagli nella ricetta che segue.

  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:15 minuti
  • Cottura:12-15 minuti
  • Porzioni:4-6 persone
  • Costo:Molto Basso

Ingredienti

  • Farina 0 500 g
  • Tuorli 1
  • Acqua 200 ml
  • Olio di oliva 3 cucchiai
  • Sale 8 g
  • Crème fraîche (o panna acida) 200 g
  • Cipolle 2
  • Speck 200 g
  • Noce moscata 1 pizzico
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Preparazione

  1. Iniziate la preparazione della Flammkuchen o Tarte Flambée preparando l’impasto: versate in una ciotola la farina, unite il tuorlo, l’olio, il sale e infine l’acqua mentre impastate con le mani il tutto. Ci vorranno pochi minuti, quindi lavorate l’impasto su un piano infarinato finché non diventerá liscio. Quindi coprite l’impasto con un panno e lasciatelo riposare per circa 10 minuti.

  2. Nel frattempo accendete il forno a 250° e lasciatelo riscaldare. Preparate quindi la creme fraiche (o la panna acida) unendo semplicemente il sale, il pepe e la noce noscata grattuggiata e mescolate il tutto. Ora sbucciate e tagliate le cipolle molto finemente, devono essere sottilissime. A questo punto prendete l’impasto dividetelo in due e stendete ogni pallina in 2 rettangoli molto sottili. Aiutatevi infarinando il piano di lavoro piú volte se necessario.

  3. A questo punto ponete ogni rettangolo di pasta su una teglia coperta di carta forno e spennellate con la crema fraiche abbondantemente. Con queste quantitá riuscite a spennellare su entrambe le flammkuchen. Abbassate il forno a 200°.Cospargete quindi le cipolle a fette e lo speck e infornate per circa 12-15 minuti. Regolatevi con la potenza del vostro forno ci potrá volere anche meno. Appena pronta tagliate la Flammkuchen con un taglia pizza a spicchi e servite. Ottima per una cena con gli amici veloce e gustosa.

  4. Ed eccomi qui dall’incantevole Strasburgo 🙂

Consiglio

La vera flammkuchen o Tarte Flambée si cuoce sulla pietra o comunque nel forno a legna. Io l’ho cotta anche su pietra refrattaria nel forno elettrico ed é buonissima. Se volete farlo anche voi prima stendete e condite l’impasto su carta forno, quando é quasi pronto togliate la carta e lasciate cuocere per altri 2-3 minuti al massimo direttamente sulla pietra. 😉

4 Risposte a “Flammkuchen o Tarte Flambée (ricetta francese)”

  1. cercata online proprio per lo stesso motivo: mangiata a Strassburgo ! p.s. in quella capitata a me c’era anche dell’ erba cipollina (tritata, disposta praticamente ovunque, ma senza esagerare) e devo dire che ci calzava a pennello! Visto che c’è già la cipolla potrebbe sembrare “troppo”, eppure era proprio quel tocco in più che non si penserebbe di fare, che la completava

  2. Ciao, beh credo che come dici bene tu l’erba cipollina da’un tocco in piú. Io la metterei senza esagerare.
    Fammi sapere 😉

  3. Ciao…
    ops grazie per la precisazione, ho fatto confusione con la versione tedesca Straßburg dove ß=ss …dopo tanti anni che vivo in Germania ogni tanto capita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.