Pasta fredda con cozze e melanzane

una pasta fredda con cozze e melanzane?? La prima volta che l’ho vista non ero molto convinta dell’abbinamento soprattutto perchè era fredda, una volta assaggiata l’ho voluta assolutamente fare.

  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: 30 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 4
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • Fusilli 400 g
  • Melanzane 600 g
  • Cozze 1 kg
  • Pomodori 600 g
  • Zucchero di canna 1 cucchiaio
  • Aceto 2 cucchiai
  • Basilico 1 mazzetto
  • Aglio 1/2 spicchio
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Olio extravergine d'oliva q.b.

Preparazione

  1. Tagliate le melanzane a tocchetti, cospargete di sale, ponetele in uno scolapasta e lasciatele spurgare per 30 minuti.

    Raschiate con cura le cozze sotto l’acqua corrente.

    Sciacquate le melanzane, asciugatele con cura e fartele cuocere per 15 minuti in una larga padella con 6 cucchiai d’olio, poi toglietele dal fuoco e fatele sgocciolare su carta da cucina.

    Mettete le cozze in una larga padella con 2 cucchiai d’olio, copritele e cuocetele a fiamma vivace finchè si saranno aperte, poi scolatele e sgusciatele.

    Filtrate illiquido di cottura e tenetelo da parte.

    Immergete i pomodori per 1 minuto in una casseruola con acqua bollente, spellateli e sminuzzateli.

    Sbucciate l’aglio e rosolatelo in un tegame con 4 cucchiai d’olio.

    Unite i pomodori, le foglie di basilico, il liquido delle cozze, una macinata di pepe e fate cuocere a fiamma vivace per circa 6-7 minuti, salando verso la fine.

    Aggiungete le melanzane, lo zucchero, sciolto nell’aceto e fate insaporire a fiamma dolce per 6-7 minuti.

    Lontano dal fuoco, aggiungete le cozze e mescolate bene.

    Cuocete la pasta molto al dente, scolatela, conditela con un filo d’olio e lasciatela raffreddare ben allargata su un vassoio, poi mescolatela con il condimento preparato, copritela con pellicola e lasciatela riposare per 1 ora al fresco prima di servirla

     

Note

Precedente Lasagna di alici e melanzane Successivo Coniglio al forno

Lascia un commento