Crea sito

Orzo in insalta

L’orzo è il cereale con il più basso impatto glicemico.

Inoltre in cottura il suo volume tende a “gonfiarsi” il che gli conferisce un grande potere saziante.

L’orzo decorativo, o orzo mondo, contiene più fibre e sali minerali rispetto all’orzo perlato, che subisce maggiori processi di raffinazione volti ad eliminare la parte esterna più dura

  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: 20 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • 240 g Orzo perlato
  • 2 cucchiai Olive taggiasche
  • 3 Carote
  • 2 cucchiai Olio extravergine d'oliva
  • q.b. Zenzero fresco
  • q.b. Sale
  • q.b. Pepe
  • q.b. Aneto

Preparazione

  1. L’orzo decorticato ha una cottura di circa 45 minuti, con precedente ammollo, l’orzo perlato basta risciacquarlo sotto l’acqua corrente e basta una cottura di 20 minuti.

    Cuocete quindi l’orzo in acqua salata.

    Scolatelo, raffreddatelo sotto l’acqua fredda, fate sgocciolare molto bene, quindi lasciatelo asciugare.

    Successivamente mettete l’orzo in una terrina e conditelo con un filo di olio e una macinata di pepe.

    Nel frattempo lavate e tagliate a bastoncini le carote.

    In una padella antiaderente scaldate l’olio, aggiungete le carote e fate cuocere a fiamma media per 10 minuti circa.

    In ultimo salate e aggiungete il succo di un pezzetto di zenzero grattugiato.

    Tritate grossolanamente le olive quindi aggiungetele all’orzo con le carote.

    Mescolate bene, completate con dell’aneto fresco

Note

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.