Crostata con pesche e lavanda

A volte per creare un piatto, basta lasciarsi ispirare da quello che la natura ci offre…come per questa profumata crostata di pesche, alla quale ho aggiunto la lavanda, che oltre a donare un profumo favoloso, ha anche un sapore molto gradevole e…non sa di saponetta come molti penseranno! Lasciatevi tentare dal provare questo insolito abbinamento di colori e profumi, e ne rimarrete conquistati.

  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    50 minuti
  • Cottura:
    30 minuti
  • Porzioni:
    8

Ingredienti

  • 150 g farina tipo 2
  • 100 g farina di avena integrale
  • 20 g Amido di mais (maizena)
  • 60 g Zucchero integrale di canna
  • 85 g latte di riso alla mandorla
  • 65 g olio di girasole
  • 1 pizzico bicarbonato
  • 1 pizzico Sale
  • 300 g Pesche
  • 2 cucchiai fiori di lavanda
  • 4 cucchiai sciroppo di dattero

Preparazione

  1. Preparare l’impasto: in una ciotola o nella planetaria versare le farina con la maizena, lo zucchero di canna, 1 pizzico di bicarbonato, 1 pizzico di sale.

  2. Aggiungere l’olio di girasole e il latte di riso, amalgamare velocemente gli ingredienti in modo da formare un impasto liscio ed omogeneo.

  3. Stendere l’impasto sottile con il mattarello, e rivestire uno stampo da crostata di diametro 22 cm; rifilare il bordo in eccesso con l’aiuto di un coltello, stendere sul fondo con un cucchiaio lo sciroppo di dattero.

  4. Tagliare le pesche a fettine sottili e adagiarle a raggiera sopra la crostata, cospargere la superficie con i fiori di lavanda.

  5. Cuocere la crostata di pesche vegan, nel forno preriscaldato a 180°, per 30 minuti.

Note

Questa crostata vegan, senza uova né latticini, può essere preparata con le pesche che avete a disposizione, se si ha poco tempo possono essere anche tagliate più grossolanamente a cubetti.

 
Precedente Panino con avocado e peperoni Successivo Tramezzini vegan con tofu

Lascia un commento