Polpettone di pane

Il polpettone di pane è una ricetta salva cena, svuota frigo e anti spreco davvero deliziosa. Avevo un po’ di pane raffermo da consumare e ho pensato di usarlo per preparare un bel polpettone ripieno che, a casa mia, è andato letteralmente a ruba. L’ho farcito con salame e formaggio et voilà, la cena è servita! Il polpettone di pane è morbido dentro, croccante fuori e con un ripieno super filante, piacerà tantissimo a grandi e piccini, provatelo subito 😀

  • DifficoltàFacile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura35 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàTutte le stagioni

Ingredienti

300 g pane raffermo
250 g latte
150 g scamorza
100 g salame
2 cucchiai parmigiano grattugiato
2 cucchiai pecorino (grattugiato)
2 uova
1 rametto prezzemolo
q.b. sale
q.b. pepe nero
q.b. pangrattato
q.b. olio extravergine d’oliva

Strumenti

Passaggi

● Il polpettone di pane è super facile e veloce da preparare, per prima cosa tagliate il pane a pezzettini e mettetelo in una ciotola, versate il latte e lasciate riposare per qualche minuto, il pane deve ammorbidirsi.

● Sbriciolate il pane fino ad ottenere un composto morbido ed omogeneo (se dovesse esserci del latte in eccesso, eliminatelo) e aggiungete le uova, il prezzemolo tritato, il parmigiano ed il pecorino grattugiati, sale, pepe e fate amalgamare il tutto.

● Trasferite l’impasto su un foglio di carta forno e stendetelo a formare un rettangolo, farcitelo con le fette di salame e di scamorza e, aiutandovi con la carta forno sottostante, formate un rotolo, sigillate per bene le estremità.

● Cospargete il polpettone di pane con del pangrattato e panatelo in maniera omogenea, chiudetelo a mo’ di caramella e cuocetelo in forno preriscaldato a 200 gradi per 25 minuti.

● Scartate il polpettone, versate sopra un filo di olio extra vergine di oliva e infornatelo per altri 10 minuti, giusto il tempo di farlo dorare per bene.

Note:

Il polpettone di pane si conserva in frigo per un paio di giorni. Potete farcirlo con gli ingredienti che preferite. La quantità di latte è abbastanza indicativa, varia in base alla tipologia di pane che utilizzate e dalla “durezza”, regolatevi di conseguenza, l’importante, è che il pane, una volta sbriciolato, non risulti eccessivamente umido. Se risulta difficile da sbriciolare a mano, frullatelo con un tritatutto.

Altre ricette con il pane raffermo QUI

Seguimi su INSTAGRAM QUI

Seguimi su FACEBOOK QUI

Seguimi su TIKTOK QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy past blocker is powered by http://jaspreetchahal.org