Sarde ai semi di finocchio

Sarde ai semi di finocchio

Sarde ai semi di finocchio. Buona giornata a tutti voi cari lettori di Cucina con Nonna Ariella, oggi vi si propone un secondo piatto al profumo di mare, decisamente economico perché le sarde, pesce azzurro, non costa eccessivamente caro ed è gradevolissimo come sapore se cotto nel modo giusto, inoltre è ricco di proteine e vitamine, specialmente Omega3, utilissimo al nostro organismo.

LEGGI ANCHE >>>> Manchester Orchestra – Angel Of Death (Acoustic) , testo e video

Ingredienti per 4 porzioni:

  • 800 grammi di sarde
  • 500 grammi di pomodori maturi
  • 1 dl di vino bianco secco
  • 1 cipolla
  • 1 dl di olio evo
  • pangrattato q.b.
  • 1 cucchiaio di semi di finocchio

LEGGI ANCHE >>>> Oroscopo “Ultimo Quarto di Luna in Pesci” (dal 23 al 29 maggio 2022)

Preparazione:

  1. Pulire le sarde, squamandole, eliminando le teste, le viscere, le lische centrali e poi aprirle a libro.
  2. Affettare finemente la cipolla e rosolarla con un dl di olio evo, unire il vino bianco secco e lasciare evaporare a fuoco vivo.
  3. Spellare, privare dei semi e strizzare i pomodori maturi, unirli poi al soffritto, far cuocere a fiamma viva per circa 30 minuti, mescolando spesso e regolando di sale.
  4. Quando la salsa si è addensata, versarla quasi tutta in una pirofila, disporre le sarde in un solo strato e condirle con la salsa rimasta.
  5. Cospargere il pesce con qualche cucchiaio di pangrattato e un cucchiaio di semi di finocchio, in precedenza schiacciati con il batticarne, e irrorare il tutto con un filo di olio.
  6. Far gratinare in forno caldo per circa 20 minuti.
  7. Da servire caldo.

LEGGI ANCHE >>>> Secondo piatto di fregula sarda e agnello

Per questa pietanza al profumo di mare l’abbinamento vino è il seguente: il Mamertino Rosso Riserva è un vino dal colore rosso rubino che propone profumi di frutta matura, mora e ciliegia, erbe aromatiche e spezie scure. La bocca appassiona per un tannino di grande eleganza e raffinatezza, il corpo è pieno caratterizzato da un finale ricco di freschezza e di una persistente sapidità.

Un buon proseguimento dalla vostra Nonna Ariella

Foto di Ed Kirwan da Pixabay