Pere al gorgonzola

Pere al gorgonzola

Pere al gorgonzola. Buona giornata cari lettori che seguite Cucina con Nonna Ariella, oggi una pietanza alternativa, tutto sommato vegetariana o anche vegana, ma deliziosa se non sfiziosa, le pere al gorgonzola, sono una vera prelibatezza, la ricetta è di facilissima, realizzazione e di tempo minimo, 20 minuti per avere una pietanza nutriente e sana e se vogliamo potrebbe essere anche un antipasto eccezionale.

Per questa ricetta andrebbero bene le pere decana, devono però essere ben mature, hanno la polpa morbida e la buccia dura, si possono mangiare con il cucchiaino, scavando la polpa o la farcia e lasciare la buccia sul piatto, cme si fa con l’avocado.

LEGGI ANCHE >>>>Borsa del pastore proprietà emostatiche e non solo

Ingredienti per 4 porzioni:

  • 2 pere decana mature
  • 100 grammi di gorgonzola dolce
  • mezzo bicchierino di vodka
  • 2 cucchiai di mascarpone
  • 50 grammi di panna montata
  • 2 fette di limone
  • 4 olive farcite
  • sale q.b.

LEGGI ANCHE >>>> Oroscopo – Luna Piena in Bilancia – (dall’11 al 17 aprile 2022)

Preparazione:

  1. Tagliare il gorgonzola a pezzetti e frullarlo con la vodka, unire il mascarpone, mescolando fino ad avere una crema compatta e omogenea.
  2. Incorporare con estrema delicatezza la panna, aggiungendo il sale.
  3. Conservare in frigo la crema coperta fino al momento di servire.
  4. Lavare e asciugare molto bene le pere decana, tagliarle a metà per la lunghezza lasciando attaccato a ogni parte il suo mezzo picciuolo, eliminare i torsoli.
  5. Scavare leggermente la polpa, quindi strofinare con il limone la superficie tagliata perché non annerisca.
  6. Distribuire al centro di ciascuna mezza pera un mucchietto di crema al gorgonzola e guarnire con un’oliva farcita.

LEGGI ANCHE >>>Un classico piatto di riso nero e funghi Per una

Per una pietanza così sfiziosa quale vino abbinare? Il consiglio è il San Colombano dal colore rosso rubino, dal profumo  vinoso, con sentore di piccoli frutti a bacca rossa e dal sapore asciutto, sapido, di corpo, con retrogusto amarognolo; da sevrire a temperatura di servizio di 18-20°C.

Un buon proseguimento dalla vostra Nonna Ariella

Foto di PDPhotos da Pixabay