Pesto di Fagiolini

Chi ha detto che il pesto è fatto solo con il basilico?

Ce ne sono tanti in realta’, in base alle stagioni. A me piace preparare creme, pesti, granelle di ogni specie.
Anzi vi diro’ di piu’.
A mia figlia non piacciono le verdure, e voi risponderete: “A quale bambino piacciono?”
Realizzando pero’ queste creme, ho risolto gran parte del problema.

In sei anni di vita mia figlia non ha mai mangiato i fagiolini. Ci credete se vi dico che con questo pesto ha divorato il piatto di pasta?

Essendo molto versatile, ci si puo’ condire la pasta, lo potete mettere sulle bruschette, nelle insalate, nelle piadine e nei panini al posto di maionese e ketchup… Insomma come pesto o come crema da splamare, questa ricetta accontenta tutti, GRANDI E PICCINI.

Ma vediamo subito come preparare il PESTO DI FAGIOLINI.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni2 Vasetti da 230 gr
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti (per due barattoli da 230 gr)

  • 400 gr di fagiolini freschi
  • 20 gr di pinoli
  • 30 gr di mandorle pelate
  • 40 gr di pecorino
  • 30 ml di olio extravergine di oliva

Preparazione

PREPARIAMO IL PESTO DI FAGIOLINI
  1. La prima cosa da fare è quella di pulire i fagiolini. Quindi togliamo i rametti su entrambe i lati facendo attenzione e cura di togliere anche il filo che si trova sulla lunghezza dei fagiolini.

    Questo passaggio è FONDAMENTALE, perchè altrimenti, rischiate che il pesto venga pieno di filetti che potrebbero dare fastidio quando lo mangierete.

    Lavateli per bene sotto acqua fredda.

    Mettetili in una pentola alta ed abbastanza ampia da poterli contenere tutti.

    Ricoprite con l’acqua fino a ricoprire la superficie.(FOTO 1)

    Accendete il fuoco ed attendete il bollore.

    Quando l’acqua inzia a bollire, fate cuocere per altri 20 minuti, pressando i fagiolini verso il basso, cercate di non aggiungere acqua, cosi’ da evitare di disperdere in acqua sia il sapore che i valori nutritivi.

    Se avete una VAPORIERA prediligete questo tipo di cottura.

    NON aggiungete sale.

    Scolate i fagiolini cotti in uno scolapasta e lasciateli raffreddare.(FOTO 2)

    Dopodichè prendete un becker ed inserite i fagiolini, le mandorle, i pinoli, il pecorino e l’olio (FOTO 3/4). Con un frullatore ad immersione, frullate il tutto.(FOTO 5)

    Potete usare anche un classico mixer da cucina.

    Se il composto è troppo denso, aggiungete ancora olio, se invece troppo liquido mettete altro pecorino.

    Ed ecco pronto il nostro pesto di fagiolini. Riponetelo in un contenitore con chiusura ermetica, e riponetelo in frigo.

  2. COME UTILIZZARE IL PESTO DI FAGIOLINI?

    CREMA PER BRUSCHETTE. Preparate delle fettine di pane, abbrustolitele e stendeteci la crema di fagiolini, è un ottimo antipasto.

    SALSA PER PANINI O PIADINE. Al posto della maionese o del ketchup, puo’ essere usata come salsa, ed è anche piu’ salutare e meno grassa (FOTO 1).

    CONDITECI LA PASTA. Una volta scolata, aggiungete un paio di cucchiai DI PESTO ogni 100 gr di pasta, amalgamando con olio evo (FOTO 2)

    SULLA CARNE O SUL PESCE. Ottimo come purea per servire un secondo piatto di carne o di pesce.

Se la ricetta vi è piaciuta, continuate a seguirmi.
Buon appetito Ida
MI TROVI ANCHE SU
YOUTUBE
📸 INSTAGRAM
👍 FACEBOOK
👩‍🍳 BLOG

NOTE

Come avete notato, NON HO AGGIUNTO SALE, questo perchè il pecorino è gia’ sapido e vi assicuro che insaporisce non poco i fagiolini. In ogni caso assaggiatelo. Se ritenete che sia necessario, lo aggiungete.

CONSERVAZIONE

Il pesto di fagiolini puo’ essere conservato in frigo per 4/5 giorni in un contenitore con chiusura ermetica. In alternativa puo’ essere congelato.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.