TORTA ALLE MANDORLE DIPLOMATICA

La torta alle mandorle diplomatica è un dolce fresco, dal sapore coinvolgente, composto da due strati di pasta biscuit al cacao e mandorle, che racchiudono una farcitura di crema al burro alla vaniglia, divisa da uno strato di biscuit bianco, sempre alle mandorle, leggermente lievitato. L’idea mi è venuta quando cercavo un’alternativa al classico dolce mattone e al mio pandispagna diplomatico. La ricetta è un poco lunga da spiegare, ma veloce nell’esecuzione. Questo semifreddo è adatto per ogni occasione: da una cena speciale al dolce per un compleanno.

Per non perdere le mie ricette seguimi su Facebook.

Torta alle mandorle diplomatica con crema al burro
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione45 Minuti
  • Tempo di cottura14 Minuti
  • Porzioni12 Persone
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana

Ingredienti per la torta alle mandorle diplomatica


Gli ingredienti sono suddivisi come si utilizzano nella ricetta e non in ordine decrescente

Per il biscuit al cacao

  • 65 gfarina di mandorle
  • 65 gzucchero a velo vanigliato
  • 2uova (intere)
  • 40 gzucchero (semolato)
  • 4albumi (di uova medie)
  • 25 gfarina 00
  • 20 gcacao amaro in polvere
  • 20 gburro (fuso)

Per la base bianca

  • 35 gfarina di mandorle
  • 35 gzucchero a velo vanigliato
  • 1uovo (intero medio)
  • 20 gzucchero (semolato)
  • 2albumi
  • 25 gfarina 00
  • 20 gburro
  • 4 glievito in polvere per dolci (circa mezzo cucchiaino da caffè)

Per la crema al burro

  • 250 gburro (a temperatura ambiente)
  • 250 gzucchero a velo vanigliato
  • 3uova (medie)
  • 1 bustinavanillina (o 1 cucchiaino di estratto)

Per la bagna all’alchermes

  • 150 mlalchermes
  • 100 mlacqua
  • 50 gzucchero (semolato)

Strumenti principali per la torta alle mandorle diplomatica

  • 1 Planetaria
  • 1 Sbattitore
  • 1 Leccarda
  • 1 Stampo da forno rettangolare 36×25
  • 1 Tegamino da utilizzare per la bagna
  • 1 Leccapentole
  • 1 Pennello o spruzzino per la bagna
  • Carta forno

Preparazione della torta alle mandorle diplomatica

Per il biscuit al cacao e mandorle

  1. Per la preparazione della torta alle mandorle iniziamo a inserire nella planetaria i 4 albumi con i 40 g di zucchero semolato, montandoli a neve ben ferma.

  2. Gli albumi saranno ben montati quando alzando la frusta della planetaria, il composto rimane attaccato senza cadere.

  3. Nel frattempo in una terrina inserire i 65 g di farina di mandorle, i 65 g di zucchero a velo e le due uova intere.

  4. Montare il composto con uno sbattitore elettrico, sino a renderlo una bella crema liscia senza grumi.

  5. A questo punto aggiungere la farina 00 miscelata al cacao amaro settacciandola all’interno del composto di uova e mandorle.

  6. Aggiungere delicatamente con una spatola o leccapentole, gli albumi montati a neve poco per volta sino a inglobarli tutti.

  7. Da ultimo aggiungere il burro fuso. Rivestire una leccarda con la carta forno e versare il composto alle mandorle livellandolo il più possibile.

  8. Cuocere nel forno ventilato a 160° per circa 7 minuti, controllare la cottura toccando il biscuit con un dito. Dovrà risultare asciutto ed elastico.

  9. Sfornare e lasciarlo raffreddare a temperatura ambiente.

Per la base bianca alle mandorle

  1. Nel mentre cuoce il biscuit al cacao, prepariamo la base bianca. Il procedimento è lo stesso del biscuit al cacao, ovviamente omettendo il cacao amaro e aggiungendo il lievito per ottenere una base più alta.

  2. Quindi montare a neve ferma i due albumi con i 20 g di zucchero semolato nella planetaria.

  3. Sempre in una terrina separata e con lo sbattitore elettrico, montare i 35 g di farina di mandorle assieme ai 35 g di zucchero a velo e all’uovo intero.

  4. Aggiungere la farina 00 setacciata con i 4 g di lievito per dolci e incorporare bene al composto delle uova.

  5. Aggiungere gli albumi montati a neve delicatamente con una spatola a mano e come nel composto precedente, aggiungere il burro fuso.

  6. A questo punto rivestire con la carta forno uno stampo rettangolare che dovrà essere come misura la metà della leccarda del forno.

  7. Io ho utilizzato una lasagnera di circa 36 cm per 25 cm.

  8. Cuocere nel forno ventilato a 160° per non più di 7 minuti, anche in questo caso controllare la cottura con un dito. La base non dovrà prendere colore.

  9. Sfornare e lasciare raffreddare a temperatura ambiente.

Per la crema al burro vanigliata

  1. Per la preparazione della crema al burro, il trucco consiste di lasciare fuori il burro a temperatura ambiente per una o due ore. Dovrà essere molto morbido al tatto, tecnicamente chiamato a “pomata”.

  2. Montare il burro con uno sbattitore assieme allo zucchero a velo e alla bustina di vanillina, o a un cucchiaino di estratto di vaniglia, o per chi lo preferisce, ai semini di una bacca di vaniglia, sino a renderlo una bella crema.

  3. Aggiungere un tuorlo alla volta, incorporando bene. Non aggiungere il tuorlo successivo se il primo non è stato amalgamato bene.

  4. Montare i tre albumi a neve ferma e aggiungerli alla crema di burro, utilizzando lo sbattitore alla minima velocità.

  5. La crema al burro è pronta per essere utilizzata.

Assemblaggio della torta alle mandorle diplomatica

  1. L’ultimo ingrediente da preparare è la bagna di alchermes. Versare nel tegamino 50 g di zucchero assieme a 100 ml di acqua e portare a bollore.

  2. Appena raggiunge l’ebollizione versare i 150 ml di Alchermes, miscelare e spegnere la fiamma.

  3. Prendere il biscuit al cacao e dividerlo in due. Adagiare una metà sopra a un piatto da portata o a un vassoio, con la parte a contatto con la carta forno rivolta verso l’alto.

  4. Versare metà della crema al burro sopra alla base del biscuit al cioccolato, livellandola bene con una spatola.

  5. Con un pennello da dolci o uno spruzzino, come quello utilizzato per l’olio, bagnare bene la base bianca alle mandorle e con l’aiuto della carta forno capovolgerla sopra alla crema al burro.

  6. Togliere la carta forno e bagnare bene anche l’altra parte della base bianca.

  7. Versare sopra alla base bianca imbevuta dalla bagna all’alchermes, l’altra metà della crema al burro, livellando bene la crema sempre con l’aiuto di una spatola.

  8. A questo punto chiudere la torta alle mandorle diplomatica con la metà del biscuit al cacao tenuta da parte; con la parte a contatto con la carta forno sopra alla crema al burro.

  9. Riporre nel frigo sino al momento di servire.

  10. Con un coltello affilato e scaldato togliere le parti esterne del dolce. A ogni taglio consiglio di pulire il coltello e scaldarlo anche sotto al getto dell’acqua calda.

  11. Formare le porzioni del dolce prima tagliando in tre parti uguali nel lato lungo e dividere in quattro parti per il lato corto. A questo punto si ottiene 12 quadrotti che ho diviso in due creando 24 triangolini.

  12. Spolverizzare la torta alle mandorle diplomatica con lo zucchero a velo e servirla con un vino moscato dolce ben freddo.

    BUONA DEGUSTAZIONE!!!

Consigli

Consiglio di porzionare il semifreddo sempre con un coltello affilato a lama liscia, pulito e scaldato a ogni taglio. Questo renderà i pezzi più puliti dalla crema e precisi. Conservare la torta alle mandorle diplomatica in un contenitore adatto ai dolci nel frigo per un massimo di due o tre giorni, togliendola dal frigo una mezzora circa prima di servirla.

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Sandra Bigarelli

Salve a tutti, sono un'appassionata di cucina e in special modo di dolci. Generalmente sono tradizionalista legata alla nostra cucina italiana, ma al tempo stesso non disdegno sperimentare con nuovi ingredienti dedicandomi a paesi orientali e non solo, dove usano spezie dal profumo particolare e dai colori sgargianti. Ho deciso di aprire un blog per avere sempre a portata di mano un mio personale diario riguardante alle ricette o notizie sulla nutrizione e salute, naturalmente parlando ed esponendo d'appassionata e non da addetta ai lavori. Spero che il mio diario vi piaccia e magari lasciate un commento con cui dialogare sugli articoli esposti... ;-) La mia ricetta preferita? La semplicità degli ingredienti...

2 Risposte a “TORTA ALLE MANDORLE DIPLOMATICA”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.