SACHER TORTE AL PISTACCHIO

La sacher torte al pistacchio è una torta che mi sono fatta ieri (il 20 febbraio) per il mio compleanno. Visto che a noi piace molto la sacher, i pistacchi e i lamponi ho deciso di modificare la mia sacher torte per l’occasione. Debbo dire di essere molto orgogliosa per la buona riuscita di questa torta. In questa torta ho sostituito il cioccolato fondente con la pasta di pistacchi e la marmellata di albicocche con quella ai lamponi il tutto glassato con cioccolato bianco al pistacchio.

Per non perdere le mie ricette seguimi su Facebook.

Sacher torte al pistacchio. Un'ottima variante della torta austriaca
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura50 Minuti
  • Porzioni14 porzioni
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana

Ingredienti per la preparazione della sacher torte al pistacchio

Per la base della sacher

  • 150 gburro
  • 150 gzucchero
  • 150 gfarina 00
  • 50 gfarina di mandorle
  • 25 gpasta di pistacchi
  • 6uova (medie)
  • 1 bustinavanillina (o una bacca di vaniglia)
  • 1 bustinalievito in polvere per dolci

Per la bagna

  • 150 gzucchero
  • 150 gacqua
  • 100 glimoncello

Per la glassa a specchio

  • 200 gcioccolato bianco
  • 200 gpanna fresca liquida
  • 25 gpasta di pistacchi
  • 4 gcolla di pesce

Per la farcitura e finitura della sacher

  • 400 gmarmellata di lamponi
  • 100 ggranella di pistacchi
  • 3lamponi

Strumenti principali per la sacher torte al pistacchio

  • 1 Planetaria
  • 1 Sbattitore
  • 2 Tegamini per la glassa e la bagna
  • 1 Stampo a cerniera da 26 cm
  • 1 Termometro
  • 1 Leccapentole

Preparazione della sacher torte al pistacchio

Preparazione della base

  1. Per la preparazione della base della sacher, lasciare il burro a temperatura ambiente per almeno un’oretta: dovrà essere bello morbido o in gergo tecnico “a pomata”.

  2. Una volta che il burro è morbido inserirlo nella planetaria assieme a 75 g di zucchero semolato e iniziare a montare il burro per renderlo una bella crema liscia e spumosa.

  3. A questo punto inserire i tuorli uno alla volta tenendo sempre in funzione la planetaria. Non inserire il tuorlo successivo se il primo non è ben amalgamato.

  4. Una volta che si sono amalgamati bene tutti i tuorli, aggiungere la pasta di pistacchi e lasciarla incorporare bene.

  5. Nel mentre che la planetaria è in azione miscelare la farina 00 con quella di mandorle, la vanillina e il lievito.

  6. In questa ricetta ho inserito una bustina di lievito per dolci, in quanto essendo un ingrediente volatile si perde un poco nella lavorazione. Per chi invece utilizza la bacca di vaniglia, inserire i semini nella crema di burro prima di preparare la miscela di farine.

  7. A questo punto iniziare a inserire la miscela di farine un cucchiaio alla volta per non smontare il composto.

  8. Spegnere la planetaria e lasciare da parte il composto. In una terrina montare a neve ben ferma gli albumi assieme ai 75 g di zucchero rimasti dal totale.

  9. Inglobare gli albumi montati nel composto di burro e pistacchi molto delicatamente. Imburrare e infarinare uno stampo da 26 cm di diametro e versare la base della sacher torte al pistacchio.

  10. Cuocere nel forno ventilato a 160° per 40 minuti, nel forno statico a 180° per gli stessi minuti. Controllare sempre la cottura con uno spiedino di legno che dovrà risultare asciutto estraendolo dalla torta.

  11. Sfornare e lasciare raffreddare sopra a una gratella per dolci.

Preparazione della bagna

  1. Nel mentre che la base della torta sacher cuoce prepariamo la bagna al limoncello, inserendo in un tegamino 150 g di zucchero con i 150 g di acqua.

  2. Portare il tegamino sul fuoco dolce e lasciare che lo zucchero si sciolga completamente.

  3. Spegnere e versare i 100 g di limoncello. Tenere a temperatura ambiente sino al momento dell’utilizzo.

Farcitura della torta

  1. Prendere la base della sacher torte al pistacchio e dividerla a metà in due dischi.

  2. Inumidire con un pennello da cucina il primo disco con la bagna al limoncello, mettendone un poco di più ai lati. Versare uno strato generoso di marmellata e livellarla bene.

  3. Bagnare il secondo disco dalla parte a contatto con la marmellata e adagiarlo sopra. Finire lo sciroppo al limoncello sopra alla torta.

  4. A questo punto spalmare la marmellata rimasta sopra e ai bordi della torta. Riporre la torta nel freezer per circa due orette.

  5. Il passaggio nel freezer è utile per glassare la torta in modo uniforme. Nelle pasticcerie o ristoranti, utilizzano l’abbattitore, molto più veloce del metodo casalingo.

Preparazione della glassa a specchio

  1. Circa mezzora prima che sia pronta la torta nel freezer, mettere la colla di pesce a reidratarsi in acqua fredda.

  2. Tritare il cioccolato bianco e inserirlo in un tegamino assieme alla panna fresca liquida. Portare il tegamino sul fuoco dolce e far sciogliere il cioccolato.

  3. Spegnere e aggiungere la colla di pesce facendola sciogliere bene. A questo punto con una frusta a mano aggiungere la pasta di pistacchi incorporandola bene al cioccolato.

  4. Portare la glassa lucida ai pistacchi a una temperatura di 38°. In questo passaggio utilissimo e consigliato il termometro da cucina.

Finitura della torta

  1. Togliere la torta dal freezer e con un guanto passarla su tutta la superficie togliendo le imperfezioni e se ce ne fossero i cristalli di ghiaccio.

  2. Adagiare la torta sopra a due vasetti messi all’interno di una teglia per contenere la glassa in eccesso.

  3. Versare la glassa portata ai 38 gradi sopra alla torta in modo uniforme. Aspettare qualche secondo e con un leccapentole o una spatola pulire il sotto della torta dalle gocce in eccesso.

  4. Decorare la torta con tre lamponi e la granella di pistacchio. La sacher torte al pistacchio è pronta per essere degustata accompagnata con una malvasia bella fredda.

    BUONA DEGUSTAZIONE!!!

Consigli sulla conservazione della sacher torte al pistacchio

Conservare la sacher torte al pistacchio nel frigo per un massimo di tre giorni, ma sicuramente non si farà in tempo a conservarla. Per chi lo gradisce può preparare questa torta in due formati più piccoli e conservarli nel congelatore all’interno di un contenitore ermetico per non più di un mese. Per qualsiasi chiarimento sulla preparazione sono a vostra disposizione.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Sandra Bigarelli

Salve a tutti, sono un'appassionata di cucina e in special modo di dolci. Generalmente sono tradizionalista legata alla nostra cucina italiana, ma al tempo stesso non disdegno sperimentare con nuovi ingredienti dedicandomi a paesi orientali e non solo, dove usano spezie dal profumo particolare e dai colori sgargianti. Ho deciso di aprire un blog per avere sempre a portata di mano un mio personale diario riguardante alle ricette o notizie sulla nutrizione e salute, naturalmente parlando ed esponendo d'appassionata e non da addetta ai lavori. Spero che il mio diario vi piaccia e magari lasciate un commento con cui dialogare sugli articoli esposti... ;-) La mia ricetta preferita? La semplicità degli ingredienti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.