FINANCIER

I financier sono dei tipici pasticcini francesi fatti soprattutto con farina di mandorle e albumi, quindi ideali se si vuole riciclare gli albumi rimasti da altre preparazioni (tipo la crema pasticcera etc…). Esistono alcune versioni sulla loro provenienza una di queste è di una pasticceria della fine dell’800  accanto alla borsa di Parigi, dove ogni giorno ci passavano davanti i finanzieri. Così che il pasticcere volle fare un piccolo, semplice omaggio a questi uomini d’affari creando la forma del pasticcino a lingotto e da qui il nome finanzieri tradotto dal francese financier.

Per non perdere le mie ricette seguimi su Facebook.

Financier. Ricetta di pasticcini francesi con mandorle e albumi
  • Preparazione: 20 Minuti
  • Cottura: 20 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 36 Pasticcini

Ingredienti

  • 180 g Zucchero
  • 120 g Albumi (Circa di 4 uova medie)
  • 110 g Beurre (Noisette filtrato)
  • 90 g Farina di mandorle
  • 60 g Farina 00
  • 5 g Miele di acacia
  • 2 g Lievito in polvere per dolci
  • q.b. Zucchero a velo vanigliato

Preparazione

  1. Il primo ingrediente da preparare è sicuramente il beurre noisette, tradotto in italiano il burro nocciola. Non è complicato farlo, ma bisogna non lasciare il pentolino da solo sul fuoco, per non bruciare il burro. Si prendono 145 g di burro di ottima qualità e iniziare a farlo sciogliere in un pentolino a fiamma dolce. Pian piano il burro inizia a bollire e a cambiare composizione chimica. Non tarda molto a prendere il caratteristico colore marroncino e il profumo di nocciola. Spegnere e filtrare il burro con un colino rivestito di garza, tenere da parte lasciandolo raffreddare.

    A questo punto iniziamo a preparare i financier. Preriscaldare il forno statico a 160°. In una terrina miscelare la farina di mandorle con la farina 00 e il lievito. Prendere gli albumi e montarli a neve fermissima assieme allo zucchero e al miele. La meringa dovrà rimanere attaccata alle fruste dello sbattitore elettrico o a quella della planetaria. Inserire un cucchiaio alla volta il composto di farine sino a incorporarle tutte e da ultimo versare a filo il beurre noisette ormai freddo.

    Prendere lo stampo da financier o in sostituzione degli stampini da tortine piccole (come da mia foto) o in alternativa stampini da plumcake. Imburrare e infarinare gli stampi o usare uno staccante apposito. Versare in ogni spazio un cucchiaio da minestra d’impasto. Infornare per una ventina di minuti. I financier saranno pronti quando sono ben dorari e sembrano staccarsi dagli stampini. Sfornare e sformare subito i dolcetti.

    Servire i financier semplicemente spolverati di zucchero a velo o con salse alla frutta, creme etc… magari accompagnati con un buon tè.

  2. BUONA DEGUSTAZIONE!!!

Consiglio

Consiglio di conservare i financier chiusi in un contenitore ermetico per dolci, si conserveranno bene per una settimana, se non finiscono prima!!! Per chi ha poco tempo può preparare il beurre noisette il giorno prima conservandolo a temperatura ambiente chiuso in un barattolo. Come già accennato prima questi pasticcini morbidissimi hanno la forma dei lingotti e in commercio esistono gli stampi adatti sia in sillicone che in alluminio. Vi piacciono i dolci francesi? Vi suggerisco la mia ricetta collaudatissima dei macarons cliccando qui.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Sandra Bigarelli

Salve a tutti, sono un'appassionata di cucina e in special modo di dolci. Generalmente sono tradizionalista legata alla nostra cucina italiana, ma al tempo stesso non disdegno sperimentare con nuovi ingredienti dedicandomi a paesi orientali e non solo, dove usano spezie dal profumo particolare e dai colori sgargianti. Ho deciso di aprire un blog per avere sempre a portata di mano un mio personale diario riguardante alle ricette o notizie sulla nutrizione e salute, naturalmente parlando ed esponendo d'appassionata e non da addetta ai lavori. Spero che il mio diario vi piaccia e magari lasciate un commento con cui dialogare sugli articoli esposti... ;-) La mia ricetta preferita? La semplicità degli ingredienti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.