COLOMBA PASQUALE FARCITA

La colomba pasquale farcita è un ottima alternativa di come presentare sulle nostre tavole la classica colomba per le feste pasquali. Questo dessert l’ho eseguito parecchie volte e ha sempre ottenuto consensi, tanto che in questi giorni me l’hanno ordinato. Felicissima ho colto l’occasione per proporlo anche a voi. Semplicissimo da fare e molto goloso, infatti per caratteristiche sembra una zuppa inglese rivisitata, colomba senza canditi e uvetta imbevuta con Alchermes, crema diplomatica e gocce di cioccolato fondente.

Per non perdere le mie ricette seguimi su Facebook.

Colomba Pasquale Farcita con crema diplomatica e gocce di cioccolato fondente
  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: 15 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: Per uno stampo da 24 cm

Ingredienti

Ingredienti principali

  • 750 g Colomba (Senza canditi e uvetta)
  • 750 g Crema diplomatica
  • 200 ml Bagna Alchermes
  • q.b. Gocce di cioccolato fondente
  • q.b. Decorazione alimentare

Per la crema diplomatica

  • 500 ml Latte
  • 250 ml Panna fresca liquida
  • 100 g Zucchero
  • 50 g Amido di mais (maizena)
  • 4 Tuorli (Di uova medie)
  • q.b. Essenza di vaniglia

Per la bagna all'Alchermes

  • 50 g Zucchero
  • 50 ml Acqua
  • 100 ml Alchermes
  • 1 Scorza di limone (Non trattato)

Preparazione

  1. La prima cosa da fare per la colomba pasquale farcita, ovviamente, è la colomba. E’ preferibile senza canditi e uvetta e la si può acquistare già confezionata o se preferite un total homemade, potete leggere la ricetta cliccando qui. Una volta deciso che tipo di colomba avere, si procede con la farcia.

    Preparare la crema diplomatica inserendo in un pentolino l’amido di mais, lo zucchero, un cucchiaiono di essenza di vaniglia o in alternativa una bustina di vanillina e i 4 tuorli. Amalgamare il tutto con un cucchiaio di legno formando una bella crema e iniziare a stemperare versando il latte a filo, sempre tenendo mescolato. Portare il pentolino sul fuoco lasciando addensare la crema e continunado a cuocerla per circa 5 minuti dall’ebollizione. Passato il tempo spegnere e trasferire la crema in una ciotola capiente lasciandola raffreddare a temperatura ambiente, coperta a contatto con una pellicola o se preferite mescolandola spesso per non lasciare che si formi la pellicina.

    Nel frattempo che la crema raffreddi, prepariamo la bagna mettendo sul fuoco i 50 g di zucchero con i 50 ml di acqua e la scorza di limone cuocendo lo sciroppo per qualche minuto dall’ebollizione. Spegnere il fuoco. Togliere la scorza e versare subito i 100 ml di Alchermes. Lasciare raffreddare.

    Montare la panna fresca ben ferma e incorporarla alla crema oramai non più calda con movimenti delicati dal basso verso l’alto. Inserire la crema diplomatica nel frigo per farla rapprendere un poco.

    Prendere uno stampo da 24 cm o un anello da pasticceria e iniziare a comporre la colomba pasquale farcita in questo modo. Tagliare a fette di 2 cm la colomba e fare un primo strato all’interno dello stampo, cercando di mettere la parte della “crosta” verso l’esterno. Bagnare con lo sciroppo di Alchermes, spalmare un centimetro di crema e sopra cospargere con le gocce di cioccolato. Fare un secondo strato con la colomba, la bagna di Alchermes, la crema diplomatica e le gocce di cioccolato. Chiudere il dessert con un ultimo strato di colomba e di crema. Cospargere con alcune gocce di cioccolato e cacao in polvere. Riporre il dessert nel frigo sino al momento di servirlo.

    La colomba pasquale farcita è pronta per essere portata in tavola decorata con ovetti confettati, fiori di zucchero o come la fantasia ci suggerisce. Da abbinare sicuramente con uno spumante brut dry.

     

     

  2. BUONA DEGUSTAZIONE E SOPRATTUTTO BUONA PASQUA A TUTTI!!!

Consiglio

Conservare la torta nel frigo. Per chi volesse invece portare la forma classica della colomba, consiglio di raddoppiare le dosi della crema diplomatica per avere almeno un centimetro di farcitura per i due strati di crema, ovviamente è facoltativa la decorazione sopra alla colomba, lasciando le mandorle glassate o togliendo la glassatura e cospargere la crema come ultimo strato. Per chi ha bambini o a chi non piace il sapore troppo alcolico consiglio la seguente bagna: 200 ml di acqua, 100 ml di zucchero e 60 ml di Alchermes, per l’esecuzione è la stessa descritta sopra.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Sandra Bigarelli

Salve a tutti, sono un'appassionata di cucina e in special modo di dolci. Generalmente sono tradizionalista legata alla nostra cucina italiana, ma al tempo stesso non disdegno sperimentare con nuovi ingredienti dedicandomi a paesi orientali e non solo, dove usano spezie dal profumo particolare e dai colori sgargianti. Ho deciso di aprire un blog per avere sempre a portata di mano un mio personale diario riguardante alle ricette o notizie sulla nutrizione e salute, naturalmente parlando ed esponendo d'appassionata e non da addetta ai lavori. Spero che il mio diario vi piaccia e magari lasciate un commento con cui dialogare sugli articoli esposti... ;-) La mia ricetta preferita? La semplicità degli ingredienti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.