Pastina grattugiata in brodo di carne

Pastina grattugiata in brodo di carne, il piatto caldo e saporito per gli ultimi giorni di freddo

Un piatto ideale per le sere invernali, profumato, caldo e saporito: la pastina grattugiata, rigorosamente in brodo di carne;
un comfort food accogliente, che ci dona sapori di festa e ricordi d’infanzia che riscaldano anche il cuore.

La pastina grattugiata, o pasta rasa, è un piatto tipico emiliano, che non ha nulla a che vedere con quella che si trova in commercio, già confezionata con il nome di grattini.

Semplice da preparare, consiste in un impasto di farina e uova, insaporito con formaggio Parmigiano Reggiano e noce moscata;
il procedimento tradizionale prevede che venga fatto un impasto abbastanza sodo e formato un cilindro che viene grattugiato con una normale grattugia da formaggio, formando una leggera e “vaporosa” pastina;
la pastina viene poi cotta per due minuti in un buon brodo di carne bollente e servita ben calda, con un’abbondante spolverata di parmigiano.

Ne esistono diverse versioni molto simili: ogni famiglia custodisce la propria ricetta, tramandata da generazioni, dove le dosi sono rigorosamente stabilite “ad occhio”.

Abbiamo pesato gli ingredienti, ed ecco la nostra ricetta della

Pastina grattugiata in brodo

Ingredienti per 4 persone

  • 150 g di Parmigiano Reggiano DOP grattugiato,
  • 2 uova intere ed 1 tuorlo,
  • 150 g di farina,
  • noce moscata,
  • un pizzico di sale;
  • brodo di carne per la cottura (circa due litri).

Pastina grattugiata

Preparazione

Su di un tagliere, o in una ciotola, impastate tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto sodo e compatto;
su di un vassoio grattate l’impasto con una grattugia a denti grandi.
Versate la pastina grattugiata nel brodo di carne bollente, e lasciate cuocere per 3-4 minuti.

Se si dispone di un robot da cucina,  si può preparare velocemente, impastando tutti gli ingredienti, per formare un composto sbriciolato.

Conservazione

Questa pastina può essere preparata giorni prima e fatta seccare in un vassoio (tenendola mescolata) e conservata in un sacchetto di carta;
oppure può essere congelata stesa in un vassoio e conservata in un sacchetto, prelevando all’occorrenza la quantità necessaria e utilizzarla direttamente nel brodo bollente senza scongelarla.

versione Bimby

Inserire nel boccale 150 g di Parmigiano Reggiano DOP grattugiato, 2 uova intere ed 1 tuorlo, 100 g di farina, noce moscata e sale;
attivare a vel. 3 per 1 minuto, si dovrà formare un impasto compatto e ben amalgamato (se rimane sbriciolato aggiungere un poco di albume tenuto da parte appositamente – non utilizzare acqua o brodo);
aggiungere 50 g di farina;
attivare a vel 7 per pochi secondi fino a che l’impasto si sbriciola formando la pastina desiderata, facendo attenzione che non si rimpasti nuovamente (nel caso aggiungere un cucchiaio di formaggio o farina).

Pastina grattugiata

Brodo di carne classico

Per un piatto di pastina grattugiata eccezionale, occorre un buon brodo di carne, non di dado!

Ingredienti 

  • 500 g di carne di manzo (polpa di spalla, paletta)
  • biancostato di manzo 400 g
  • mezzo cappone
  • 1 carota,
  • un pezzo di gambo di sedano,
  • qualche foglia di prezzemolo,
  • 1 cipolla media
  • una foglia d’alloro
  • uno spicchio d’aglio, facoltativo
  • 1 cucchiaio di olio di oliva,
  • un pugno di sale grosso.

Procedimento

Lavare bene tutta la carne e pulire le verdure
mettere tutti gli ingredienti in pentola coprendoli con acqua fredda
fino a 5 cm sopra alla carne e mettere sul fuoco medio,
quando inizia a bollire togliere, con un mestolo forato, la schiuma che si è formata per mantenere un brodo limpido.
Cuocere per almeno 2-3 ore, assaggiare per correggere di sale.
Togliere e mettere da parte la carne lessata, e colare il brodo;
per sgrassarlo, lasciarlo raffreddare e metterlo in frigo per fare rassodare il grasso in superficie, poi colarlo di nuovo liberandolo dal grasso.

una saporita pastina grattugiata, fatta in casa, da cuocere in un buon brodo di carne,
dal ricettario di mamma

 

ogni 2 persone:

8 cucchiai di parmigiano grattugiato
2 cucchiai di farina
1 tuorlo
1 pizzico di sale
1 grattata di noce moscata
il procedimento tradizionale prevede che venga fatto un impasto abbastanza solido impastando tutti gli ingredienti, e formato un cilindro che viene grattugiato, con una normale grattugia da formaggio, formando una leggera e “vaporosa” pastina.
cuocere in buon brodo di carne bollente per due minuti e servire ben caldo con un’abbondante spolverata di parmigiano.
versione bimby
mettere nel boccale 5 cucchiai di formaggio e tutti gli altri ingredienti

accendere a vel. 3 per 1 minuto, si dovrà formare un impasto compatto e ben amalgamato (se rimane sbriciolato aggiungere un poco di albume tenuto da parte appositamente – non utilizzare acqua o brodo),

aggiungere altri  3 cucchiai di formaggio e/o di farina

accendere a vel 7 per pochi secondi fino a che l’impasto si sbriciola nella consistenza di pasta desiderata, facendo attenzione che non si rimpasti nuovamente (nel caso ripetere l’operazione aggiungendo ancora qualche cucchiaio di formaggio)

PASSO PASSO
 

note:

questa pastina può essere preparata giorni prima e fatta seccare in un vassoio (tenendola mescolata), poi conservata in un sacchetto di carta;
oppure può essere congelata stesa in un vassoio, poi  conservata in un sacchetto, prelevando all’occorrenza la quantità necessaria e utilizzarla direttamente nel brodo bollente (senza scongelarla).