Risotto di carciofi e noci

Nella stagione del carciofo non poteva mancare anche un cremoso risotto di carciofi e noci. Possiamo considerare questa ricetta anche zero waste perché utilizzeremo tutto del carciofo – a parte le foglie più coriacee – quindi sia testa che gambo. Quindi potremo godere del carciofo in tutte le sue proprietà e in tutti i suoi sapori in tutta la sua completezza. Il risotto proprio uno di quei comfort food che ti scaldano il cuore sempre, durante il freddo autunno-inverno ma anche in questo periodo di freschetto primaverile. E poi come avrete potuto constatare dalle altre ricette, mi piace molto preparare i carciofi durante questa stagione.

Diciamo che questo può essere un bel piatto completo, dato che abbiamo i tre principali macronutrienti racchiusi in riso, carciofi, noci e anche lievito alimentare, per non parlare dei vari micronutrienti contenuti nel nostro ortaggio di punta e nelle noci.

Vediamo quindi come preparare questo delizioso risotto di carciofi e noci.

  • DifficoltàFacile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Ingredienti

3 carciofi mammole (con anche il gambi)
120 g riso
Mezzo bicchiere vino bianco (opzionale)
1 cubetto brodo vegetale
800 ml acqua (per il brodo vegetale)
1 cucchiaio olio di oliva
Mezzo scalogno (o porro)
1 spicchio aglio fresco
1 cucchiaio lievito alimentare
Qualche rametto prezzemolo
q.b. timo (essiccato)
15 g noci
q.b. pepe nero
2 pizzichi sale fino
456,32 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 456,32 (Kcal)
  • Carboidrati 67,43 (g) di cui Zuccheri 2,28 (g)
  • Proteine 12,12 (g)
  • Grassi 12,83 (g) di cui saturi 1,26 (g)di cui insaturi 6,81 (g)
  • Fibre 10,84 (g)
  • Sodio 762,88 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 229 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Strumenti

Strumenti

2 Pentole
1 Pelapatate
1 Scavino
oppure1 Cucchiaino
Tagliere
1 Coltello

Passaggi

Procedimento

In una pentola portiamo ad ebollizione l’acqua che ci servirà per il brodo vegetale. Quando bollirà, potremo aggiungere il dado che scioglierà in pochi minuti.

Nel frattempo ci dedichiamo alla pulizia dei carciofi. Prepariamo quindi la ciotola con acqua e limone dentro il quale li immergeremo man mano che li puliremo.

Tagliamo il gambo ed eliminiamo la parte finale un po’ sporca o annerita. Dopodiché con un pelapatate eliminiamo quella parte superficiale un po’ filamentosa, fino a giungere alla parte più chiara e tenera del gambo, il cuore. Infine tagliamo a tocchetti e lo tuffiamo nella ciotola d’acqua.

Prendiamo poi la testa del carciofo e cominciamo a sfogliarlo, eliminando le brattee più dure e di difficile masticazione. Con il pelapatate o un coltello puliamo la base. Dividiamo quindi a metà il carciofo. Con uno scavino o un cucchiaino caviamo via la barbetta. Una volta pulito, lo tuffiamo nell’acqua e limone. Ripetiamo questo procedimento con gli altri carciofi.

Prendiamo un’altra pentola e versiamo l’olio. Sbucciamo uno spicchio, lo dividiamo in due nel senso della lunghezza, eliminiamo l’anima, lo sminuzziamo su un tagliere insieme allo scalogno o il porro e lo versiamo in pentola insieme ad un cucchiaino di timo essiccato. Accendiamo il fornello a fiamma bassa e intanto tagliamo i carciofi a fettine da circa 1-2 cm ed i gambi prima a metà verso la lunghezza e poi a tocchetti da 2-3 cm. Tritiamo anche qualche rametto di prezzemolo.

Quando l’olio comincerà a soffriggere, aggiungiamo tutto in pentola con un pizzico abbondante di sale per far sudare un pochino i carciofi. Aggiungiamo anche metà del prezzemolo tritato. Mescoliamo e cuociamo con il coperchio per 5-8 minuti. Se necessario, nel caso si asciugasse troppo l’olio e l’acqua dei carciofi, potete aggiungere poi un mestolo di brodo vegetale.

aggiunta carciofi in pentola

Una volta che i carciofi si saranno ammorbiditi un po’, preleviamo i gambi con un cucchiaio e li versiamo nel bicchiere del minipimer.

In pentola insieme al resto dei carciofi, invece, aggiungiamo il riso. Lo tostiamo qualche secondo. Versiamo il vino bianco e lo facciamo evaporare un paio di minuti, mescolando per bene. Cominciamo quindi la cottura con il brodo vegetale aggiunto un mestolo per volta.

cottura risotto di carciofi e noci

Nel frattempo torniamo ai nostri gambi. Nel bicchiere del minipimer versiamo un mestolo di brodo vegetale, un pizzico di pepe, un cucchiaio di lievito alimentare ed un filo d’olio. Frulliamo fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea.

crema di gambi di carciofi

Quando mancheranno circa 5 minuti dalla fine della cottura del riso, uniamo anche la crema di gambi ed il restante prezzemolo tritato ed amalgamiamo bene il tutto.

crema di gambi di carciofi

Impiattiamo e per decorare sminuzziamo grossolanamente a mano le noci direttamente sul riso.

Risotto di carciofi e noci

Consigli utili

Nel caso avanzasse, potete conservare questo risotto in un contenitore ermetico in frigorifero per 2-3 giorni e scaldarlo in pentola a fiamma bassa con un pochino di acqua, per riottenere la cremosità originaria.

Segui il blog anche sui social:

In questa ricetta sono presenti link affiliati.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.