Crea sito

Il nostro blog di Basilico e Cannella

La mia passione per la cucina nasce fin da piccola, quando ammiravo estasiata mia nonna paterna preparare i piatti per i suoi 10 figli ed i suoi tantissimi nipoti e pronipoti. Ero solita dormire con lei, per farle compagnia, facendo a turno con le mie cugine. E il mio risveglio, prima di andare a scuola era l’aroma delle sue preparazioni culinarie soprattutto la domenica dove l’ odore del ragù inebriava la stanza ed il rumore del ferretto che usava per i fusilli era come una musica, che aveva un suo ritmo continuo accompagnato dalla sinfonia del suo mangiadischi dove correvano le note di Luigi Tenco e altri cantanti a me sconosciuti, ecco questa era la mia sveglia preferita perché già sapevo che la mia colazione sarebbe stata di “pane e sugo” (una fetta di pane con il sugo del ragù avviato già da un paio d’ore). Tutt’ora i fusilli al ragù restano ancora il mio piatto preferito.
Aromi e sapori indescrivibili, il mio avvicinarmi alla cucina è continuato ammirando poi mio padre, pur avendo un altro lavoro, che lo teneva impegnato per buona parte della giornata, si dilettava nella preparazione di piatti per lo più di pesce, prima per noi e poi per i suoi amici e campeggiatori, si perché avevamo un camping con annesso ristorantino estivo, dove i nostri ospiti potevano assaporare la nostra cucina tipica cilentana e marinara. Mi ricordo un giorno in particolare dove mio padre arrivando a casa con i ferretti per i fusilli, (mia nonna non c’era più e lui era stanco di comprarli non avendo la stessa consistenza di quelli fatti a mano) e riunendo tutta la famiglia: mia mamma con le mie sorelle mio fratello ed io, ci disse da oggi impariamo a fare i fusilli, e anche la mia sorellina Simona con le sue manine cercava di aiutarci ammirando estasiata il nostro lavoro e con mia grande sorpresa pasticciando con acqua e farina, tra un maccherone ed un bucatino riuscimmo poi ad avere la giusta consistenza della pasta e della forma più o meno, (tra le varie mani che operavano per farli😅) del nostro fusillo cilentano, riuscendo a ricavare le porzioni per poterli mangiare quello stesso giorno con grande soddisfazione di tutti. Da quel giorno in poi la domenica eravamo dediti a specializzarci nella preparazione dei fusilli e di altra pasta fresca come cavatielli, tagliatelle, ravioli ed orecchiette. Ero solita osservare mio padre quando preparava i suoi piatti e a volte lo aiutavo, ma la mia prima esperienza è stata nel 1987 quando, mio padre mi incitò a gestire il piccolo ristorante estivo del nostro “Camping Selva” con il suo aiuto, con la sua affabilità e con grande soddisfazione di tutti i nostri amici e clienti riuscivamo a vedere negli occhi delle persone che gustavano i nostri piatti l’intreccio del vero entusiasmo dei gusti e dei sapori. I loro complimenti e apprezzamenti erano la nostra soddisfazione più grande. A esperienza finita, questo entusiasmo e questo grande appagamento dell’animo mi è rimasto così tanto da volerci riprovare di nuovo. In questa nuova avventura stavolta, mi accompagnava mio marito Peppe e una coppia di suoi cugini Enzo e Marisa. Eravamo tutti e quattro sposati da meno di un mese, giovanissimi tra i 20 e 24 anni, ma con tanta voglia di fare. E tra spese, conti, cucina, pizze, pulizie, scottature, nottate e giornate piene, non mancavano le risate e le soddisfazioni, le amicizie con i clienti che durano tutt’ora o occupano un posto nei nostri cuori e nei nostri ricordi. Da lì in poi, vista la nostra esperienza positiva, e, non da meno l’incitamento di mio padre a continuare, decidemmo di gestire il ristorante ogni estate e dopo qualche anno proseguendo anche durante il periodo invernale, fino a giungere ai trent’anni di attività nel 2019. Specializzandoci per le pizze cotte nel forno a legna prima per mano di mio marito Peppe e poi con l’aiuto mio fratello Gigi e soprattutto per i piatti di pesce e cacciagione di ogni tipo preferiti da mio padre Giannino, con grandi soddisfazioni per noi, per i tantissimi complimenti e apprezzamenti da tutti. Mia sorella Simona sin da piccola nel tempo libero stava con noi ad osservarci, volendo partecipare anche lei a qualche preparazione e da lì è nata, anche per lei, la sua passione per la cucina, spronandomi tanto da aprire un blog insieme.
Dopo vari nomi preferiti abbiamo scelto di chiamarlo “basilico e cannella” dove basilico rappresenta me, Mirella perché sono amante del suo profumo, è un aroma che metterei in ogni ricetta, soprattutto nei primi piatti dove posso sbizzarrirmi nelle loro preparazioni; il verde del basilico, poi, è il mio colore preferito. In cannella si identifica mia sorella Simona, per il suo colore caldo, per il suo aroma intenso e persistente soprattutto perché la cannella viene usata spesso nei dolci che sono i suoi preferiti sia nella preparazioni che per le golosità..
Abbiamo deciso di aprire un blog perché era un’ idea che avevamo già da qualche anno, infatti molti miei clienti mi chiedevano delle ricette dei piatti che proponevo al ristorante, altri mi chiedevano di fare dei corsi di cucina, ragion per cui abbiamo deciso anche di riunire le tantissime ricette in un ricettario tutto nostro oltre ad aprire il nostro blog “basilico e cannella”.
Per cui seguiteci per le nostre ricette e se vi va, condividete il nostro blog aiutandoci a crescere!

Basilico e cannella
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Ecco…vi sveliamo, presentandoci così, il segreto della nostra meravigliosa ricetta speciale 😲😍 .
Per gli ingredienti speciali: molta farina del nostro sacco, tanta esperienza e passione, prove incessanti.
Cuciniamo, con tanto olio extravergine di oliva italiano, prodotti di mare, di terra ma anche vegetariani e vegani, vi faremo conoscere tanti piatti tipici del Cilento, usando aromi e spezie come “Basilico e Cannella”. La ciliegina sulla torta sono i nostri dolci sia tradizionali che moderni.
Il tutto preparato da due sorelle @Mirella e @Simona
⬆️Basilico e ⬆️Cannella 😍😘
  • 100 kgamore
  • 200 kgpassione
  • 10 pizzichifantasia
  • 30anni di esperienza (minimo)
  • ciuffierbe aromatiche
  • spezie varie
  • tanti amici buongustai
4,4 / 5
Grazie per aver votato!