Come utilizzare le croste del parmigiano

Come utilizzare le croste del parmigiano

Lo sapevi che le croste di formaggio parmigiano o grana possono vivere una seconda vita, trasformandosi da scarto a ingrediente di cui non si può fare più a meno?

Tutti abbiamo in frigorifero delle croste di Parmigiano, ma forse non tutti sanno quanti modi ci sono per utilizzarle.

Qualche giorno fa, ne ho avuto la riprova.

Ho scritto un post sulla mia pagina Facebook per chiedervi qualche consiglio e siete stati in tanti a rispondermi e darmi un sacco di idee.

Infatti le possibilità sono davvero tantissime e le croste di formaggio possono diventare preziosi ingredienti da sfruttare per evitare gli sprechi, risparmiare e preparare ricette sfiziose

Ho pensato quindi di riunirle in questo articolo tutte o quasi le informazioni utili per poterle “sfruttare” in cucina così se ci fosse ancora qualcuno di voi che non le avesse mai riutilizzate, beh non ci sono più scuse è arrivato il momento di iniziare!

Le croste di Parmigiano Reggiano e di Grana Padano infatti sono un ottimo ingrediente per completare o dare più sapore a molti piatti.

L’importate è pulire bene la parte esterna della crosta e poi è pronta per essere mangiata o utilizzata.

E voi avete altri modi per utilizzare le croste di Parmigiano?

Nuove idee sono le benvenute!!!! Scrivetemi ed aggiornerò il post con i vostri consigli.

Come utilizzare le croste del parmigiano

COME PULIRLE
Innanzitutto prima di utilizzarle dovremo pulirle.
Basterà grattarle con lama di un coltello così da eliminare la cera ed eventuale sporco.
Oppure se preferite potete tagliarne via uno strato sottile.
A questo punto sarà pronta per essere utilizzata.

COME CONSERVARLE
Per quanto riguarda la loro conservazione anche se si mantengono molto a lungo se non vengono impiegate subito possono diventare dure come sassi.
La soluzione migliore è quindi quella di surgelarle dopo averle pulite e tagliate a piccoli cubetti oppure tritarle a seconda dell’utilizzo che vorremmo farne.
Nel caso in cui comunque fossero diventate dure c’è comunque un rimedio.
Pulitele sotto l’acqua corrente con una spazzolina o con la lama di un coltello.
Poi senza asciugarle avvolgetele in un telo umido riponetele in una busta da surgelare chiusa e lasciatele in frigorifero per almeno due giorni.
Trascorso questo tempo vedrete che si saranno ammorbidite e potrete tritarle nel mixer fino ad ottenere delle piccole briciole

Qui di seguito vi do qualche idea su come utilizzarle.

NELLE MINESTRE E NELLE ZUPPE
Provate ad aggiungere un bel pezzo di crosta di parmigiano alla preparazione di minestroni, minestre, zuppe o vellutate.
Lavate bene le croste di Parmigiano e mettetele in acqua tiepida ad ammorbidire.
Poi tagliatele a pezzetti ed aggiungetele alla vostra preparazione facendole cuocere per almeno 15 minuti.
Vedrete come si sposano bene e che grande sapore daranno.

NELL’IMPASTO DI POLPETTE, POLPETTONI, GATEAU DI PATATE, CROCCHETTE DI RISO O DI PATATE
Unitele all’impasto delle polpette, di crocchette di riso o del polpettone sia di verdura che di carne al posto del parmigiano o del pecorino grattugiato.
Dopo averle fatte ammorbidire in acqua calda tritatele finemente e mettetele nell’impasto, il loro gusto più saporito e deciso darà loro uno sprint in più.

NEL RISOTTO
Usatele al posto del parmigiano per mantecare il risotto.
Per esempio se volete utilizzarle per preparare un risotto alla parmigiana, ti consiglio di ammorbidirle prima lasciandole un pochino a bagno nel latte.
Una volta ammorbidite fatele a pezzetti piccolissimi e aggiungetele al risotto in cottura.
In alternativa, potete aggiungere un pezzo di crosta al brodo con il quale cuocerete il risotto, che così acquisterà maggior sapore.

NEL SUGO DI POMODORO, DI FUNGHI O NEL RAGU’
Le croste si possono usare per insaporire il sugo pomodoro, il ragù o comunque i sughi in generale.
Raschiate e pulite le croste, tagliatele a striscioline di circa 1 cm di larghezza e 5 cm di lunghezza e mettetele a cuocere in un pentolino con 2 bicchieri di vino bianco fino a quando saranno tenere.
Poi unitele alla preparazione del ragù verso fine cottura per evitare che il formaggio si sciolga troppo.

NEL BRODO DI CARNE O DI VERDURE
Aggiungerle mentre al brodo di carne o di verdure, sia nel caso in cui dobbiate usare il brodo per preparare il risotto sia nel caso in cui lo utilizziate per cuocerci i tortellini o i ravioli.
In questo caso dopo averle pulite e ridotte a dadini mettetele nella pentola direttamente con l’acqua fredda all’inizio della cottura.
Vedrete come il vostro brodo diventerà più saporito e poi una volta utilizzato tagliate le croste che si saranno ammorbidate in cottura e gustatele sentirete come sono buone.

PER UNA PANATURA SPECIALE
Una volta pulite grattugiatele ed unitele al pan grattato e ad un pochino di prezzemolo tritato per ottenere una panatura speciale.
Potrete così impanare crocchette, pezzetti di brie o scamorza, carne e perfino filetti di pesce ed il risultato sarà sorprendente.

NEI PRIMI PIATTI
Usatele per arricchire i vostri primi piatti
Da una banalissima pasta al burro: nella quale vi basterà farle a pezzetti piccoli ed unirle all’acqua di cottura della pasta quando inizia a bollire insieme al sale.
Poi una volta cotta la pasta scolate il tutto e condite con il burro.
Oppure sempre tagliate a pezzetti e cotte insieme alla pasta e fagioli o alla pasta e patate.

FRITTE, SOFFIATE O ARROSTITE
Le ricette più gustose però sono le croste di Parmigiano fritte, un peccato di gola irrinunciabile.
Fate cuocere le croste di Parmigiano Reggiano per circa 1 ora in acqua bollente salata poi fate raffreddare bene.
Tagliatele a listarelle e friggetele per pochi secondi fino a leggera doratura.
Oppure se preferite potete preparare e le croste soffiate.
In questo caso bisogna tagliare le croste di Parmigiano Reggiano a piccoli quadratini e poi metterle per 1 minuto nel forno a microonde alla massima potenza.
Il risultato sarà uno snack saporito e sorprendente.

ALLA PIASTRA O ALLA GRIGLIA
Il modo più facile di usare le croste di formaggio è cuocerle sulla piastra, sulla griglia o sul barbecue, dal lato più duro.
In alternativa, si possono cuocere semplicemente anche in forno, finché non si saranno ammorbidite.
Ottime da consumare in accompagnamento a verdure o salumi.

AL MICROONDE

Dopo averle pulite tagliate le croste di formaggio a pezzetti.
Mettetele nel microonde alla massima potenza e lasciatele circa 2 minuti, vedrete che inizieranno a formare delle bolle e si gonfieranno.
In ogni caso controllatele, ed eventualmente allungate i tempi finché non si saranno gonfiate.
Otterrete così uno snack croccante, simile a delle chips al formaggio.

PER UN PANE SPECIALE
Potete aggiungere le croste all’impasto del vostro pane per renderlo ancora più gustoso.
In questo caso dovrete precedentemente ammorbidirle nel latte e poi tritarle. Infine vi lascio una ricetta sfiziosa e semplicissima

RICETTA POLPETTE DI CROSTE DI PARMIGIANO
Queste polpette sono il top del riciclo perché preparate praticamente solo con croste di parmigiano e pane raffermo.
Vi basteranno 150 g di pane raffermo, 100 g di croste di Parmigiano Reggiano, 2 uova, prezzemolo
aglio, e pangrattato.
Una volta pulite le croste di Parmigiano frullatele in un mixer fino ad ottenere delle piccole briciole. Poi trasferitele in una ciotola ed aggiungete il pane precedentemente ammollato nel latte e strizzato, le uova, l’aglio tritato con il prezzemolo spezzettato e se piace un pizzico di pepe.
Impastare con le mani. Se dovesse risultare troppo morbido l’impasto aggiungete un cucchiaio di fiocchi di patate al contrario se fosse troppo asciutto aggiungete un cucchiaio di latte fino ad ottenere la consistenza giusta. Formate delle palline passatele nel pangrattato e cuocetele in forno già caldo a 180 gradi per circa 20 minuti.

Segui anche il mio profilo instagram

Se ami il parmigiano non puoi non provare le Lasagne alla crema di parmigiano

A TAVOLA CON TEA SU INSTAGRAM https://www.instagram.com/atavolacontea_/?hl=it